Come stuccare un soffitto in cartongesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per chiunque si trovi alle prese con la ristrutturazione della propria casa o semplicemente abbia deciso di imbiancare le proprie stanze, dovrà anche occuparsi di stuccare pareti e soffitti. Questa guida è dedicata alla stuccatura del soffitto in cartongesso. Questo breve prontuario vi spiegherà come farlo, con il giusto metodo e utilizzando l'attrezzatura idonea per avere un risultato ottimale. Basta solo un po' di manualità e di buona volontà e potrete tranquillamente svolgere la vostra operazione.

27

Occorrente

  • stucco
  • spatola
  • carta microforata
  • scala
37

Il materiale

In primo luogo, sono necessari dei materiali ben precisi. Considerando di dover passare lo stucco su un soffitto di cartongesso, chiaramente ci sarà bisogno di una scala alta e perfettamente stabile per garantire un lavoro sicuro. Riguardo allo stucco, potrete utilizzarne divari tipi: stucco a presa rapida (utile se lavorate in un ambiente particolarmente umido), stucco a presa oppure stucco ad essiccazione. La differenza tra i vari tipi di stucco sta nella velocità di asciugatura che va dalle tre, alle sei, alle dodici ore rispettivamente. Avrete poi bisogno di spatola e del nastro microforato, necessario per armare i giunti tra le varie lastre in gesso.

47

Il lavaggio

In primo luogo dovrete spolverare o lavare con un panno umido il soffitto soprattutto in prossimità delle viti di giuntura del cartongesso; è poi necessario preparare lo stucco mescolandolo in un secchio insieme a dell'acqua fino ad ottenere un impasto omogeneo. Si raccomanda, per la preparazione, di seguire sempre le istruzioni riportate sulla confezione. Una volta posizionata la scala in prossimità dei punti da stuccare (che corrispondono con i punti di giuntura tra un pannello e l'altro), applicate unno strato consistente di stucco con la spatola e riempite le giunture.

Continua la lettura
57

La giuntura

A questo punto, prendete il nastro microforato e posizionatelo con attenzione su tutte le linee di giuntura nelle quali avete passato la prima mano di stucco. Il nastro microforato permette un risultato finale molto omogeneo, oltre al fatto che la presenza del nastro permetterà maggiore coesione tra un pannello e l'altro evitando così dispersione di calore o fughe di aria. Dopo avere posizionato il nastro di carta, potete passare una seconda mano di stucco per "affogare" il nastro, ossia nasconderlo. Fate ben attenzione che lo stucco penetri perfettamente tra i giunti e le maglie del nastro.

67

L'asciugatura

Non vi resta, quindi, che aspettare che asciughi tutto perfettamente per passare un'ultima mano di stucco (mano di finitura), ma stavolta su tutta la superficie così da pareggiare il livello. A questo punto la costruzione in cartongesso è pronta per essere tinteggiata, carteggiata o ricevere altri trattamenti come l'applicazione di carta da parati o piastrelle. Buon lavoro!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le condizioni climatiche ideali per stuccare il cartongesso prevedono una temperatura tra i 15-20 C e umidità prossima al 60%.
  • Quando si interrompe la lavorazione per più di un'ora, coprire lo stucco con un velo d'acqua.
  • Il processo di essiccazione potrà ritenersi concluso quando lo stucco assume un aspetto dal colore uniforme e non si creano avvallamenti effettuando una leggera pressione con la mano.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come stuccare i muri di cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo delle pareti rivestite con del cartongesso, oppure se l'abbiamo usato per realizzare mobili o tramezzi, e se ci appare danneggiato, possiamo ovviare al problema restaurandolo con adeguate tecniche. Per restaurarlo non c'è...
Bricolage

Come realizzare una cappa in cartongesso

I caminetti di casa sono un utile strumento per riscaldare l'ambiente in maniera omogenea. Se avete intenzione di installare un camino nel vostro nuovo appartamento e avete già provveduto al montaggio della canna fumaria, del basamento e della veletta...
Bricolage

Come realizzare un lampadario in cartongesso

Il cartongesso consiste in un materiale che viene sempre più utilizzato nel campo dell'edilizia, dal momento che consente di realizzare numerosi oggetti e progetti. Con esso, infatti, è possibile costruire pareti, controsoffitti, porte provvisorie,...
Casa

Come costruire dei mobili in cartongesso

La maggior parte delle persone nel mondo abita in ambienti ricchi di mobili di ogni genere, che oltre alle innumerevoli comodità, rendono agevole la stessa esistenza. Che siamo armadi, mobili antichi, poltrone ecc, ognuno ha una propria funzione. Il...
Casa

Come eliminare una porta con del cartongesso

Spesso capita che dopo ristrutturazioni in casa, cambiamento della posizione dell'arredo, o semplicemente la voglia di rendere più funzionale l'ambiente nel quale viviamo, ci sia la necessità di murare una porta. Chiudere una porta è un'operazione...
Casa

Come fare una cabina armadio in cartongesso

Il cartongesso è una materiale, molto indicato per realizzare coperture su muri, soffittature, ed anche dei vani o pareti divisorie. Il vantaggio di questo materiale è che si presenta dritto, perfettamente levigato e facile da lavorare. In questa...
Casa

Come realizzare una controsoffittatura in cartongesso

Spesso, le abitazioni possiedono una controsoffittatura. In genere, si tratta di un sistema che viene utilizzato per decorare, ma risulta molto utile anche per risolvere dei problemi di spazio. Nel primo caso, la controsoffittatura è molto utile quando...
Casa

Come stuccare le fessure del muro

I danni al muro possono variare da piccole crepe a fori grandi, ma la maggior parte delle riparazioni sono poco costose e facili da eseguire. Inoltre, ci sono modi diversi per fare la riparazione a seconda della dimensione, del tipo ed il luogo del danno....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.