Come sturare uno scarico intasato

di Luciano Telesco difficoltà: media

Come sturare uno scarico intasatoLeggi Lo scarico del lavandino spesso si intasa in seguito a residui di cibo che erroneamente vengono lasciati cadere in esso. La conseguenza è quella di avere l'acqua che non defluisce e ci impedisce il lavaggio di altri utensili da cucina. Lo stesso può accadere ad un lavandino del bagno o ad altri scarichi. Per risolvere il problema a volte il classico stura lavandino a ventosa non è sufficiente allora dobbiamo trovare delle alternative. Ecco allora come sturare uno scarico intasato.

Assicurati di avere a portata di mano: Sturalavandino Soda caustica Flessibile

1 Come sturare uno scarico intasatoLeggi Innanzitutto conviene nel caso dei lavabi, di svuotare il più possibile le vasche con l'acqua accumulata. Se l'accesso al sifone sottostante è agevole, allora con un recipiente per raccogliere l'acqua facciamo scaricare il lavabo svitando il tappo del sifone. A volte già questa operazione dà risultati, in quanto se ci sono materiali solidi che ostruiscono li possiamo rimuovere. Comunque dando per scontato che il lavabo dopo averlo riempito con acqua pulita continua a non defluire nello scarico, procediamo con una delle seguenti operazioni.

2 Come sturare uno scarico intasatoLeggi Ci rechiamo allora in un colorificio ed acquistiamo la soda caustica a granuli. Dopo aver fatto bollire dell'acqua in una pentola con la soda a granuli la versiamo nel lavabo ed attendiamo una ventina di minuti. Trascorso tale tempo noteremo che ci saranno dei rigurgiti contemporaneamente con la liberazione definitiva dell'intasamento. Se tuttavia nemmeno questo tentativo è sufficiente per sturare lo scarico allora optiamo per un'altra soluzione sicuramente drastica. Ci rechiamo allora in un negozio che vende materiali per la termoidraulica ed acquistiamo un flessibile per sturare gli scarichi.

Continua la lettura

3 Come sturare uno scarico intasatoLeggi Con questo utensile, interveniamo direttamente nelle tubazioni.  Andiamo ad individuare quindi la botola di convogliamento di tutti gli scarichi di casa (generalmente ubicata in bagno) e dopo aver svitato il coperchio di protezione, immergiamo all'interno il flessibile e cominciamo a girare l'apposita manovella in modo che si allunghi nelle cavità fino a liberare del tutto l'intasamento delle tubazioni.  Approfondimento Come sturare un lavandino, una vasca da bagno ed un bidet (clicca qui) Per quanto riguarda invece lo scarico del bidet, il flessibile può essere introdotto direttamente in esso in quanto contrariamente ad altri lavabi non contiene la capsula bucherellata bensì un foro uguale alla dimensione del tappo.  In questo modo facciamo il percorso inverso cioè dal bidet verso la botola passando sempre per le tubazioni.  Con questi accorgimenti sappiamo adesso come sturare uno scarico intasato.. 

Come sturare il lavandino con metodi naturali Come sbloccare lo scarico del lavandino Come sturare il lavandino Come evitare gli ingorghi dei lavandini

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili