Come testare uno scaldabagno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se abbiamo appena acquistato uno scaldabagno nuovo ed intendiamo testarlo, ci sono alcune semplici regole da seguire molto importanti sia per garantirne la funzionalità a lungo termine che, per ottimizzare i consumi energetici. La guida che segue sicuramente saprà fornirvi delle utili informazioni su come testare in maniera corretta uno scaldabagno.

25

Ruotare la rotella del termostato per regolare la temperatura

Innanzitutto la regolazione della temperatura è un primo ed importante test da fare in uno scaldabagno, quindi bisognerà procedere attraverso l'uso del termostato. Quest'ultimo generalmente si presenta in genere nella parte sottostante lo scaldabagno, con una rotella ben visibile che, va fatta ruotare, agendo sia manualmente che utilizzando un cacciavite a stella. Tuttavia in alcuni modelli si trova in un apposito alloggio, per cui sarà necessario rimuovere una scocca in plastica per accedervi.

35

Eseguire la procedura quando lo scaldabagno sarà spento e l'acqua all'interno si presenterà fredda

La procedura va eseguita fondamentalmente quando lo scaldabagno sarà spento, e quindi l'acqua all'interno si presenterà fredda. Fare ruotare il termostato per intero dal segno - che indica il minimo (con l’interruttore acceso quindi in posizione On), verso il massimo cioè verso il segno +. Quindi testarne il perfetto funzionamento, il momento in cui la luce da spenta si illuminerà. Un altro test molto importante e strettamente collegato a quello appena descritto, riguarda la temperatura che, quando raggiungerà il massimo, dovrà automaticamente far spegnere la luce. Se ciò non accadesse, allora potrebbe esserci un guasto nel termostato, che va quindi sostituito. In genere uno scaldabagno avente una capienza di circa 80 litri per riscaldarsi necessita di un tempo di riscaldamento che, può oscillare dai 50 ai 120 minuti, e questa differenza in termini di tempo dipende anche dal luogo in cui l'apparecchio viene posizionato, quindi se si tratta di un posto molto freddo le due ore sono necessarie per ottenere tutti gli 80 litri di acqua calda.

Continua la lettura
45

Accendere lo scaldabagno soltanto quando serve risparmiando sul consumo energetico

Per risparmiare sui consumi energetici, è possibile fare un altro piccolo test che consiste nell'accendere lo scaldabagno soltanto quando serve, collegando un timer che ne regolerà in più fasce orarie l'accensione e lo spegnimento. Con tutti questi piccoli ma importanti test, potrete dunque godere della funzionalità di un apparecchio per riscaldare l'acqua, e quanto sin qui descritto vale non solo per quelli elettrici ma anche per gli scaldabagni alimentati a gas, che come elementi di regolazione vantano gli stessi dispositivi.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per risparmiare sui consumi energetici, è possibile fare un altro piccolo test che consiste nell'accendere lo scaldabagno soltanto quando serve, collegando un timer che ne regolerà in più fasce orarie l'accensione e lo spegnimento.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Cambiare Il Termostato Dello Scaldabagno

Problemi con il vostro scaldabagno? Niente paura, chiamate un tecnico termoidraulico.. La chiamata al vostro tecnico è un problema ancor più grande? Proviamo allora a seguire i consigli di questa guida: cambiare Il termostato dello scaldabagno non è...
Casa

Come pulire lo scaldabagno

Non tutti conoscono il procedimento corretto per rimuovere il calcare dal proprio scaldabagno. Esso si forma a causa dell'elevata temperatura dell'acqua e perché il carbonato di calcio si adagia sulla resistenza elettrica. Quando si verifica questa situazione...
Casa

Come manutenere la resistenza di uno scaldabagno elettrico

Se in casa abbiamo uno scaldabagno elettrico, è molto importante controllare periodicamente l'efficienza della resistenza che è soggetta a bruciarsi a causa dell'accumulo di calcare che si genera intorno ad essa. Per evitare che ciò accada, è necessario...
Casa

Come Fare La Manutenzione Dello Scaldabagno

Qualche volta può succedere che lo scaldabagno fa i capricci; questa situazione si può verificare anche mentre si è sotto la doccia. Questo elettrodomestico bisogna tenerlo costantemente sotto controllo sia per la sua utilità che per il suo costo....
Casa

Come installare un timer per scaldabagno elettrico

Avere a che fare con ogni particolare della nostra casa, è importantissimo per poter valutare e risparmiare per ogni particolare. In particolar modo, avere uno scaldabagno elettrico, equivale a consumare maggiormente il consumo domestico di energia elettrica....
Casa

Come isolare esternamente uno scaldabagno elettrico

Lo scaldabagno elettrico è una delle principali cause di un elevato consumo di elettricità. È molto pratico e può essere installato ovunque esiste una presa elettrica. Inoltre, non costo moltissimo e non richiede manutenzioni complicate, ma impiega...
Casa

Come accendere lo scaldabagno a legna

Riuscire a risparmiare su luce e gas, senza però dovere rinunciare ai comfort, sembra impossibile. Eppure una soluzione ingegnosa esiste ed arriva dal passato! Probabilmente non molti conoscono le virtù di uno scaldabagno a legna e forse non sanno neppure...
Casa

Come installare un timer allo scaldabagno

Al giorno d'oggi gli elettrodomestici ci offrono una vastissima gamma di servizi. Un elettrodomestico molto utilizzato nelle abitazioni è senza ombra di dubbio lo scaldabagno elettrico. Quest'ultimo ci permette di tenere una certa quantità di acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.