Come tinteggiare il legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nella guida seguente, spiegheremo a tutti i lettori come tinteggiare il legno in maniera semplice e veloce. Con questo elemento, potete creare numerosi oggetti da utilizzare nei casi più particolari. Prima di tutto, sottolineiamo la comodità del metodo del fai-da-te, estremamente interessante per la creazione di oggetti unici e totalmente originali. Tinteggiare il legno rappresenta una pratica molto antica, molto diversa dalla verniciatura. Il legno può assumere il colore giusto mantenendo la propria fisionomia, senza la perdita di alcuna venatura, nodo o marezzatura propri di tale materiale. Potete così personalizzare diverse tipologie di oggetti in base ai vostri gusti e alle vostre esigenze. Datevi da fare!

27

Occorrente

  • Tintura
  • Pennello, straccio o tamponi
  • Vernice trasparente
  • Carta abrasiva
37

Rigenerate il legno

Prima di tinteggiare il legno, dovete rigenerare quest'ultimo se non è allo stato grezzo. Pulite ciascun pezzo con tanta cura. L'assorbimento corretto delle pitture è indispensabile con la rimozione di vernici, residui di tinture precedenti e macchie di grasso in eccesso. Dunque, carteggiate il legno con carta abrasiva a grana fine e seguite sempre il verso delle fibre. In caso contrario, la tintura accentuerebbe le abrasioni trasversali di ciascuna fibra.

47

Colorate al meglio il legno

Per tinteggiare il legno, vi suggeriamo di affidarvi a mordenti ad acqua o aniline ad alcool, molto presenti in commercio. Le aniline risultano leggermente più difficili da adoperare, ma sono perfette per i legni più sottili. Questi ultimi tendono a deformarsi e a deformarsi con troppa frequenza in caso di acqua troppo abbondante. Nella scelta della tonalità, tenete in considerazione l'incidenza della natura del legno sul risultato finale, oltre alla quantità di mani sulla superficie e alla vernice trasparente da applicare. Per ottenere il colore preferito, eseguite una serie di test su parti di dimensioni contenute. Prima dell'utilizzo, diluite la pittura con acqua o alcool denaturato e mischiatela con tanti altri colori per una gradazione perfetta. Effettuate tale intervento una volta sola e non sbagliate colore.

Continua la lettura
57

Applicate la tintura

Per ricoprire superfici piane piuttosto estese, vi suggeriamo di utilizzare una pennellessa da 10 centimetri. Seguite sempre il verso della fibra. Se non avete il pennello, adoperate i tamponi. Questi ultimi possono servire per applicare tinture precise, anche se non vanno bene per punti più complicati o per le cornici. È consigliabile rifinire tutto col pennello. Un panno arrotolato può servire in determinate circostanze, dato che elimina le colature dalle superfici verticali. In tali casi, inserite la tintura in un contenitore, indossate guanti protettivi ed immergete lo straccio fino alla saturazione. Strizzate lo straccio e tingete con mani generose. Passate una vernice trasparente dopo l'asciugatura totale alla fine della tinteggiature. Ed ecco che avete scoperto come tinteggiare il legno. Facile, no?

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Saper tinteggiare il legno è semplice e veloce.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come tinteggiare il cartongesso

Il cartongesso, detto anche muro a secco, è il materiale più utilizzato per la rifinitura delle pareti interne, e si trova spesso negli appartamenti e negozi. Questo materiale viene creato con una miscela di acqua, cartone, gesso ed altri elementi,...
Casa

Come tinteggiare una stanza con i pennelli

Tinteggiare una stanza non è soltanto un capriccio estetico, ma un importante aiuto all'igiene ed alla salute di tutta la casa: un muro pulito e verniciato da poco tende infatti a formare meno muffa e umidità, aumentando il livello qualitativo dell'aria...
Casa

Come tinteggiare le pareti di cartongesso

Il cartongesso è sicuramente il materiale che più di tutti viene utilizzato per rifinire le pareti interne. La sua composizione è frutto di una miscela di acqua, cartone, gesso e altri elementi. La fase di tinteggiatura delle pareti di cartongesso...
Casa

Come tinteggiare il parquet

Nel conferire uno stile alla nostra casa, la scelta dei pavimenti gioca un ruolo chiave. Esistono moltissime soluzioni, ognuna di esse con le proprie peculiarità. Ma se c'è un materiale che rende l'ambiente accogliente, questo è il legno. I pavimenti...
Casa

5 errori da evitare nel tinteggiare le pareti

A volte, quando si attraversando periodi economici non proprio felici, o semplicemente se si ha intenzione di mettersi in gioco e dimostrare le proprie capacità pratiche e manuali, si può decidere di ritinteggiare le pareti di casa. Per chi è esperto...
Casa

Come tinteggiare il corridoio

Tra tutti i lavoretti di manutenzione casalinga, la tinteggiatura delle pareti delle varie stanze è forse l'attività più tediosa. Quando si fanno lavoretti di questo tipo è sicuramente necessario armarsi di pazienza e rendersi conto che anche per...
Casa

Come tinteggiare le pareti con lo smalto

Se non desiderate essere le ennesime persone che inseriscono le solite, abusate, piastrelle in cucina o in bagno, una soluzione potrebbe essere usare della vernice a smalto. La vernice a smalto è una pittura che permette di ottenere senza particolari...
Casa

Pistola a spruzzo: come tinteggiare

La tinteggiatura in origine si effettuava con un grosso pennello. Esso consentiva di dipingere una superficie piuttosto vasta e prendeva il nome di "pennellessa".In seguito si iniziò a notare che il rullo permetteva di risparmiare tempo. Inoltre si riusciva...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.