Come togliere il calcare dal ferro da stiro

Difficoltà: media
Come togliere il calcare dal ferro da stiro
16

Introduzione

Il calcare è una roccia sedimentaria il cui componente principale è il carbonato di calcio. Sebbene si parli di una roccia è facile trovarlo anche nelle nostre case, ma di dimensioni molto ridotte; questo perché il carbonato di calcio è presente nell'acqua corrente e giorno dopo giorno, goccia dopo goccia, si stratifica creando dei piccoli granellini che possono crearci problemi ostruendo i filtri dei lavandini e di tutti quegli elettrodomestici per il cui funzionamento è necessaria l'acqua. Il ferro da stiro è proprio uno di quelli che più soffre per la presenza di calcare: infatti, la caldaia va riempita con acqua e ciò comporta, se non si effettua regolarmente un'opportuna manutenzione, l'ostruzione dei fori dai quali fuoriesce il vapore.
Il primo sintomo che il nostro ferro da stiro ha bisogno di essere pulito dal calcare è sicuramente la difficoltà con cui il vapore esce nonchè una stiratura meno performante.
Con questa guida vi fornirò due metodi semplici ed efficaci per togliere il calcare dal vostro ferro da stiro e mantenerlo così efficiente e funzionale il più a lungo possibile.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • anticalcare
  • acqua
  • aceto
Come togliere il calcare dal ferro da stiro
36

Il primo metodo prevede l'utilizzo di prodotti anticalcare facilmente reperibili in commercio nei supermercati, reparto detergenti per la casa o nei negozi specializzati.
Almeno una volta al mese, o più spesso se se ne fa un uso intenso, si dovrà pulire la piastra del ferro con questi prodotti o strofinando un panno imbevuto di anticalcare sulla superficie o, per una pulizia più profonda dei fori del vapore, lasciamo per circa un'ora il ferro da stiro con la piastra immersa in un sottile strato di prodotto. In questo modo l'anticalcare agirà in maniera più efficace rimuovendo gli accumuli di calcare che si annidano nei fori.

Come togliere il calcare dal ferro da stiro
46

Il secondo metodo è più ecologico in quanto non è necessario alcun detersivo, basterà infatti munirsi di acqua e di aceto. Molto semplicemente andrà riempita la caldaia del ferro da stiro con dell'acqua, fino a metà serbatoio, a cui aggiungerete un tappo di aceto. La quantità di aceto potrà variare in base alla presenza, più o meno massiccia, del calcare nel ferro da stiro. A questo punto attendete che inizi a fuoriuscire il vapore e lasciate vaporizzare per 2 o 3 minuti. In questo modo l'aceto renderà il calcare solubile, in quanto la presenza di acido acetico converte il calcare in acetato di calcio, sostanza solubile e fuoriuscirà, così, insieme al vapore.

56

Come avrete notato l'operazione di pulizia del ferro da stiro dal calcare non è complicata, tuttavia va effettuata regolarmente altrimenti il calcare accumulato non solo sarà più difficile da rimuovere, ma potrebbe anche compromettere irrimediabilmente la funzionalità dello stesso costringendovi a comprarne uno nuovo. Mi sembra quindi doveroso, per concludere, invitarvi a ripetere quest'operazione almeno una volta al mese in modo da preservare non solo il vostro ferro da stiro, ma anche il vostro portafoglio in quanto un buon anticalcare o una bottiglia di aceto sono sicuramente meno costosi di un nuovo ferro da stiro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ridurre l'accumulo di calcare è, inoltre, consigliato l'uso di acqua distillata piuttosto che l'acqua corrente soprattutto in quelle zone in cui questa presenta una maggiore concentrazione di calcare (ovvero è più dura).

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide