Come togliere la neve dal tetto

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'inverno è una stagione molto affascinante, con il suo freddo pungente che spinge a stare in casa, davanti al camino, magari insieme alla propria famiglia. Ma uno dei problemi più comuni dell'inverno è sicuramente la neve. Questa crea non poco disagio, sia alla circolazione delle automobili che alla propria abitazione. Specialmente se non si dispone di un tetto spiovente, la neve tende a depositarsi, andando ad appesantire in modo pericoloso il solaio. Per questo occorre armarsi di pazienza e andare ad eliminare la neve in eccesso. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come togliere la neve dal tetto.

24

Predisporre il rastrello

Per prima cosa è necessario procurarsi un rastrello per spalare la neve. Questo deve essere abbastanza lungo, in modo da poter raggiungere anche posti molto alti come il tetto. Nel caso, è possibile aggiungere una prolunga al manico in modo da poter agire su una lunghezza maggiore. Nel frattempo su un’altra asta abbastanza lunga va legato un pennello del tipo utilizzato per tinteggiare le pareti (circa 15 cm) che serve a spazzare la neve accumulata nelle zone del tetto difficili da raggiungere.

34

Tirare via la neve

Con il rastrello abbastanza lungo e posizionandosi a debita distanza, dopo averlo allungato il più possibile verso l’interno del tetto, si inizia a tiralo in modo che la neve sollecitata tende a scivolare verso terra. A questo punto dopo aver eliminato in più fasi la neve abbondante sul tetto con rastrello e pennello, si può finalmente salire con una scala. Per raggiungere la parte alta è opportuno comunque utilizzare scarpe chiodate o antisdrucciolo poiché si affronta la parte più difficile e faticosa non tanto per il lavoro da fare ma, per il modo in cui si riesce a stare in equilibrio sul tetto scivoloso. Avanzando quindi con cautela e trovata la posizione ottimale di aderenza al suolo e un buon equilibrio, con una scopa (fornita dall’aiutante) bisogna Spingere la neve residua giù dal tetto.

Continua la lettura
44

Eliminare il ghiaccio

Utilizzare un filo di acciaio per tagliare il ghiaccio duro, in modo da poterlo eliminare. Il metodo per tagliare le lastre di ghiaccio è il seguente: legare il filo d’acciaio alla dentatura del rastrello (sul lato destro) e lanciarlo verso il terreno nelle mani dell’aiutante che tirandolo verso di se (con il rastrello bloccato tra le tegole come un’ancora) taglia la neve utilizzandolo come un rasoio. La stessa operazione si fa posizionando il filo sul lato sinistro del rastrello e l’aiutante procede allo stesso modo sul lato opposto del tetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere un rastrello

Il rastrello è un attrezzo fondamentale per chi si cimenta in operazioni di giardinaggio. Le sue funzioni sono molteplici: sarchiare il terreno dopo la semina o cospargere dei terricci al suolo per la coltivazione. In commercio è possibile acquistarlo...
Giardinaggio

Come cambiare il manico del rastrello

Col tempo e l'intensità dei lavori gli attrezzi da giardinaggio come vanghe, zappe e rastrelli dal manico in legno, possono rompersi. In genere, si formano delle fessure che portano in seguito alla formazione di pericolose schegge. Si distinguono due...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un rastrello per tetti

Quando la stagione fredda porta con se le foglie che cadono dagli alberi e, successivamente, la neve, il nostro tetto ha bisogno di essere tenuto in ordine. In questa guida vedremo come costruire un rastrello per tetti, un utile strumento da giardinaggio...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un retino per le telline

Per la pesca delle telline, il retino è un qualcosa di fondamentale. Definito tecnicamente tellinaro, si tratta di un rastrello che presenta un sacco retinato. Grazie a tale attrezzo, è possibile scavare in profondità nella sabbia ed estrarre così...
Bricolage

Come realizzare un appendino con attrezzi da giardino

Con un pochino di immaginazione e un pizzico di manualità, è possibile donare nuova vita a tutti quegli oggetti che altrimenti finirebbero all'interno delle discariche. Nel caso in cui però la fantasia non fosse la nostra qualità dominante, possiamo...
Giardinaggio

Come eliminare le erbacce e foglie secche dal vostro giardino

Nel nostro giardino troviamo, quasi sempre, delle erbacce stagionali e molte foglie secche che cadono abbondantemente dagli alberi, specialmente durante il periodo autunnale, ricoprendo prati e pavimentazioni e rendendo in questo modo l'estetica dell'ambiente...
Giardinaggio

Come costruire gli attrezzi da giardino

Prendersi cura del giardino è importante ma anche molto impegnativo. Se non si hanno dei buoni attrezzi svolgere il lavoro al meglio sarà molto più difficile. Per questo è bene averne a disposizione molti e sempre ben conservati. Il giardino va curato...
Bricolage

Come Realizzare Un kit da giardino in miniatura

Gli attrezzi da giardino in miniatura rappresentano un modo simpatico e creativo per arredare casa. Questi originali manufatti si possono trovare dal fioraio o in un centro di modellismo, ma è anche possibile costruirli con le tecniche del fai da te,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.