Come trasformare un paio di jeans in una gonna

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se amiamo l'arte del cucito e ci piace creare dei vestiti originali per noi stesse, oppure trasformarne qualcuno come ad esempio un pantalone in una gonna, tutto ciò si può effettuare in modo semplice e con un minimo di spesa. In questa guida ci sono tutte le istruzioni su come trasformare un paio di jeans che non utilizziamo più, in una gonna elegante.

25

Occorrente

  • Vecchi jeans
  • Forbici
  • Macchina da cucire
  • Matita e cartamodello
  • Righello
  • Ago e filo
35

Per iniziare dunque questa trasformazione di un paio di jeans in una gonna, abbiamo bisogno soltanto di pochi attrezzi da sarto come ad esempio delle forbici, ago e filo, una macchina per cucire e della pelle che come vedremo durante la descrizione, ritorna utile in fase di finitura della gonna. Con tutto il materiale a disposizione, possiamo dunque cominciare la descrizione del lavoro per trasformare un paio di jeans in una gonna.

45

La prima operazione da fare è stendere il jeans su un ampio tavolo, stirarlo accuratamente, dopodichè prendiamo delle forbicine piccole con punte sottili, e con tanta pazienza scuciamo le gambe a cominciare dal cavallo fino ai piedi, e la stessa cosa facciamo sui laterali. A questo punto, dopo aver stabilito la lunghezza della gonna, con l'aiuto di un righello pratichiamo un taglio orizzontale di tutte le due gambe, dopodichè la parte sfibrata, la imbastiamo con ago e filo, e misuriamo la gonna per controllare se corrisponde all'altezza prevista. Adesso, se la gonna in jeans intendiamo indossarla come un tubino, la cosa più semplice è cucire tra loro le due parti restanti delle gambe, sia davanti che di dietro. Ovviamente, si tratta di un modello stretto, ma se intendiamo invece creare una gonna larga che ha la classica forma a campana, allora la lavorazione è leggermente diversa.

Continua la lettura
55

Per creare la sagoma a campana, utilizziamo sia la stoffa di un jeans avanzata dal taglio delle gambe che un ritaglio di pelle. In entrambi i casi, dopo aver stabilito la larghezza della gonna, con l'aiuto di un cartamodello, ritagliamo un cuneo abbastanza alto che parte stretto quasi a punta, e si allarga man mano. Quest'ultimo, lo inseriamo sulla gonna con il vertice all'altezza della vita (da ambo i lati), e poi lo cuciamo definitivamente a macchina con cuciture dello stesso colore, oppure con i richiami della finitura del jeans. Terminato il lavoro, non ci resta che fare un orlo sulla parte inferiore della gonna, stabilendo se lasciarla sopra o sotto il ginocchio, ed è per questo motivo che si raccomanda all'atto del taglio, di lasciare almeno tre centimetri di stoffa in più, in modo da gestire senza problemi la lunghezza finale della nostra gonna di jeans.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come fare un inserto alla gonna

Quando i vestiti sono ancora in buono stato è decisamente un peccato liberarsene. Ecco pronta un'idea su come dare nuova vita alla vecchia gonna in jeans. Nel mio caso, ho scovato un paio di pantaloni di velluto a coste marroni. Per fare un inserto alla...
Cucito

Come foderare una gonna di lino

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici che amano l'ago ed il filo, a capire come poter foderare, con le proprie mani ed in modo semplice e veloce, grazie al metodo del fai da te, una bellissima gonna di lino. Il lino è...
Cucito

Come realizzare il vestito di Babbo Natale per donna

Natale è alle porte abbiamo già addobbato con luci ghirlande e presepe la nostra casa, adesso dobbiamo soltanto pensare a preparare le sorprese che i nostri bambini attendono con impazienza già da tanto tempo. L'arrivo di Babbo Natale è sicuramente...
Cucito

Come realizzare una gonna salopette per bambina

All'interno di questa guida, andremo a parlare di cucito. Nello specifico, in questo caso determinato andremo ad occuparci di salopette. Proveremo a rispondere a questa specifica domanda: come si fa a realizzare una gonna salopette per bambina?Proveremo...
Cucito

Come realizzare una gonna a tutù

Per realizzare una gonna a tutù non è necessario avere dimestichezza con ago e filo: si può infatti confezionare una graziosa gonna a tutù anche senza macchina da cucire. La guida si rivolge ai meno esperti e a chi vuole realizzare una gonna in poche...
Cucito

Come allungare una gonna con il pizzo

La gonna è l'indumento femminile più elegante in assoluto, la sua lunghezza varia con il mutare della moda. La gonna se è un po troppo lunga si può facilmente accorciare mentre per poterla allungare serve un po d'astuzia e di manualità. Se ti ritrovi...
Cucito

Come realizzare una gonna a matita

Scegliere l'abbigliamento è una questione di stile. Ovviamente, si cerca sempre di acquistare vestiario, che si adatta alla proprio figura. Prendendo così, dei vestiti, camicie, magliette, gonne particolari e convenienti. Di quest'ultime esistono di...
Cucito

Come Fare Una Gonna Con Le Pieghe

Nel guardaroba di una donna, non dovrebbe mai mancare una gonna con le pieghe. Possiamo indossarla con qualsiasi tipo di fisico e ad ogni età, molti infatti sono gli accorgimenti per realizzarla, in modo da valorizzare le nostre caratteristiche corporee....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.