Come tTrattare gli intonaci grezzi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Prima di procedere alla verniciatura degli intonaci grezzi, è necessario spazzolarli accuratamente, in modo tale da asportare eventuali residui di calce o sabbia. In alcuni casi, se la superficie dovesse presentare delle impurità evidenti, potrebbe essere consigliabile un lavaggio scrupoloso della parete da trattare. Vediamo adesso la corretta procedura da seguire per una buona verniciatura.

25

Occorrente

  • Acqua, calce, colore, colla, spazzola, pennello, rullo, istruzioni del rivenditore
35

Se si desidera utilizzare la vernice a calce, è necessario innanzitutto tener presente che questo tipo di pittura resiste e fa presa soltanto su pareti il cui intonaco sia davvero grezzo e molto poroso. Una volta verificata questa condizione di partenza, per preparare questa vernice bisogna prima di tutto mescolare la calce con l'acqua fino ad ottenere l'impasto. In determinati casi, per far sì che si ottenga un lavoro migliore, sarà necessario aggiungere un certo quantitativo di colla da parati: la cosa migliore a questo proposito è attenersi scrupolosamente alle istruzioni del rivenditore. Una volta ottenuto l'impasto, si deve mescolare bene, fino a quando non si eliminano i grumi residui. Infine, prima di iniziare il lavoro, si aspetterà che le pareti siano ben asciutte: eventuali tracce di umidità ancora presenti potrebbero rovinare il risultato finale.

45

Una volta che la vernice a calce è pronta e la parete è asciutta, è possibile procedere alla verniciatura vera e propria. Sarà necessario applicare almeno due mani di vernice, in certi casi, per ottenere un buon risultato, saranno necessarie anche tre mani. Ad ogni passata, si dovrà cambiare la direzione in cui muoviamo il pennello: quindi ci muoveremo in senso orizzontale una volta e in senso verticale la volta successiva. Da tenere presente che l'ultima mano deve essere passata nella direzione in cui la luce incide sulla parete e naturalmente deve avere la tonalità giusta di colore, quella che vogliamo come risultato finale. La vernice a calce deve essere sempre lasciata asciugare lentamente, anche tra una mano e l'altra.

Continua la lettura
55

Nel caso in cui, invece, si voglia usare la vernice a colla, è possibile acquistare il colore già pronto, oppure preparare da sé la miscela: in ogni caso è necessario seguire con attenzione le istruzioni del rivenditore ed è sempre consigliabile, almeno per la prima mano, diluire la vernice. Anche in questo caso, in linea generale occorrerà dare almeno due passate. Se si desidera usare il rullo, è meglio farlo soltanto nella seconda mano, mentre per la prima è necessario utilizzare la spazzola. L'effetto del colore potrà essere controllato facendo una prova su una superficie limitata di intonaco o sulla carta: da tener presente che il colore non potrà mai essere giudicata su una superficie non asciutta, perché l'umidità ne falserebbe il tono.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come mescolare la calce in polvere

La calce è materiale usato maggiormente per realizzare gli intonaci, e negli ultimi anni è diventata più popolare perché è più ecologica del cemento. La calce può essere mescolata in due modi, ma entrambi richiedono una discreta quantità di tempo...
Casa

Come scegliere fra i diversi tipi di intonaco

Gli amanti del fai da te e dei lavori fatti in casa sanno quanto sia difficile scegliere il tipo di intonaco giusto per rendere il muro ciò che si ha sempre desiderato, o per riparare un piccolo danno dovuto ad un altro lavoro, un imprevisto che può...
Casa

Come applicare un intonaco al soffitto

Le pareti della nostra casa, come di qualsiasi edificio, sono sottoposte al deterioramento e a usura che rendono necessarie opere di restauro. Spesso è l'intonaco, con il passare del tempo, il primo materiale a subire dei danni e a cadere da un momento...
Materiali e Attrezzi

Come mescolare il cemento con la sabbia

Quando capita di dover effettuare dei piccoli lavori di muratura in casa o di riprendere alcune sezioni di un muro e non ci si vuole affidare ad un professionista, proprio perché l'intervento è veramente minimo, si può ricorrere al "fai da te". Nei...
Materiali e Attrezzi

Come intonacare un muro in cemento armato

Per intonacare in modo corretto un muro di cemento armato è necessaria un buona preparazione di questo ultimo, sia se si tratta di intonaco civile, sia se si tratta di intonaco rustico. Per prima cosa è necessario sapere cosa è l'intonaco e come è...
Bricolage

Come preparare malta e cemento

In realtà esistono diverse varietà di calcestruzzo e malta, che differiscono per composizione ed impiego, ma le varianti di utilizzo più comune sono quelle precedentemente citate. In questa semplicissima e pratica guida vedremo come preparare la malta...
Casa

Come costruire una casa di paglia

In questo articolo vogliamo dare una mano concreta a capire come poter costruire una bellissima casa di paglia, per noi stessi, in cui vivere e per poter mettere, in questo modo, in pratica tutta la nostra fantasia e voglia di fare, che ci appartiene...
Bricolage

Come applicare le pitture a base di resine naturali

Quando ci ritroviamo a tinteggiare le pareti della nostra abitazione, possiamo utilizzare diverse tipologie di pittura. In particolar modo le vernici a base di resine naturali sono perfette per coprire in maniera ottimale le superfici. Inoltre esse ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.