Come usare il saldatore

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il saldatore è un utilissimo attrezzo che serve a fondere materiali come lo stagno. Esso ci aiuta a sanare quei piccoli danni che si generano a seguito della separazione di due componenti di stagno. La saldatura risulta utile per riparare tali danni con una bassa temperatura di fusione. Esistono diversi tipi di saldatori in commercio. Quelli a punta sottile, ad esempio, si impiegano prevalentemente per saldare parti elettriche o elettroniche non troppo grandi. Quelli a punta larga, invece, si adoperano generalmente per saldature su superfici più ampie.
Nei passi di questa breve guida, vedremo come usare un saldatore. Vi assicuro che non si tratta di un lavoro prettamente maschile, difatti torna utile anche a noi donne per piccoli semplici lavori.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Saldatore
  • Filo di piombo e stagno
  • Filo di ottone o lega d'argento
  • Parti metalliche
  • Disossidante
  • Tela smeriglio
  • Occhialini protettivi
37

Tra i vari tipi di saldatori, troviamo quello a gas. Il suo funzionamento è davvero semplice. In pratica, una bombola che contiene gas propano si abbina ad un cannello provvisto di valvola di regolazione del gas e ad un beccuccio in rame. Generalmente, il cannello si collega alla bombola mediante un tubo flessibile. In alcuni modelli più semplici, questo componente si trova avvitato alla bombola.
Quando lavoriamo sullo stagno, il calore unisce le due parti metalliche in modo permanente. Se andiamo a saldare due parti dello stesso metallo, avremo una saldatura autogena. Nel caso di due materiali differenti, invece, otterremo una saldatura eterogenea (o brasatura).

47

Prima di utilizzare il saldatore, dobbiamo pulire accuratamente le parti da unire. Strofiniamo poi con una paglietta ruvida o la lana di ferro. Andiamo ora ad eliminare tutte le tracce di ossidi dai componenti, quindi scaldiamo il saldatore. A questo punto, dovremo porre il metallo d'apporto sulla zona da trattare. Proseguiamo poggiando la punta del saldatore. Ora il metallo inizierà a fondersi.
Quando uniamo le parti in metallo, poniamo tra di esse il metallo d'apporto fuso. Se vogliamo ottenere una brasatura dolce, usiamo del filo di piombo e stagno. Per una brasatura più forte, ci torneranno utili l'ottone e la lega d'argento.

57

Guarda il video

Continua la lettura

Approfondimento

Come saldare a stagno
67

Vediamo ora come usare un saldatore elettrico. Innanzitutto, teniamo conto del fatto che ne esistono di due tipi diversi.
I saldatori a resistenza hanno un resistore che si scalda grazie alla corrente elettrica. Per fondere la lega saldante, dovremo far scaldare una punta di rame. I saldatori rapidi, ovvero quelli a pistola, hanno un filo di rame a forma di V, che rappresenta la punta. Esso si collega ad un trasformatore che si trova nell'impugnatura del saldatore stesso.
Premendo il pulsante presente sull'impugnatura, scalderemo il filo con la corrente elettrica. Questo tipo di saldatore si scalda piuttosto velocemente, quindi possiamo usarlo per le saldature di natura elettrotecnica.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Proteggiamo sempre gli occhi quando saldiamo un qualunque oggetto.
  • In base al tipo di lavoro che dobbiamo svolgere, scegliamo il giusto grado di brasatura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come saldare con lo stagno

In molti oggetti di uso comune, come ad esempio gli apparecchi elettrici, possono esserci delle parti saldate con lo stagno. In alcuni casi, si rivela ...
Bricolage

Come Scegliere il proprio saldatore per circuiti stampati

Per piccole e veloci riparazioni di componenti elettrici, lo strumento di base è il saldatore. Questo è lo strumento grazie al quale si riesce a ...
Bricolage

Come fare la saldatura a stagno

Oggetti quotidiani presentano la particolarità di essere uniti tramite delle giunture. Nonostante ciò, queste non risultano indistruttibili, di conseguenza ci sarà utile sapere come saldare ...
Bricolage

Come Saldare Con Il Saldatore Istantaneo

Amanti del fai da te, volete provare ad effettuare un lavoretto da saldatura, ma non avete idea di come procedere? Non preoccupatevi, questa guida vi ...
Materiali e Attrezzi

Saldatore a filo continuo: errori da evitare

Cos'è la saldatura? È l'insieme dei processi per mezzo dei quali, sotto l’azione di una fonte di calore, con o senza apporto ...
Casa

Come saldare correttamente dei cavi

Spesso può succedere che qualche piccolo elettrodomestico come ad esempio il phone, il rasoio elettrico, il ferro da stiro o l'aspirapolvere, per citarne solo ...
Bricolage

Come saldare i fili elettrici

Qualche volta sarà capitato a tutti di avere la necessità di saldare due fili elettrici che si sono scollegati. Ma come intervenire in questi casi ...
Bricolage

Come fare una saldatura perfetta con il filo di stagno

Cominciamo subito col dire che il momento in cui si saldano degli elementi, si da inizio ad un delicato processo che porta solitamente ad operare ...
Materiali e Attrezzi

Come saldare i cavi audio

Quante volte vi è capitato di non utilizzare più un un dispositivo audio per alcune problematiche dovute al sonoro? Talvolta la problematica è lieve, ma ...
Bricolage

Come saldare un jack

Chi usa spesso strumenti musicali elettronici o apparecchiature elettroniche può talvolta avere necessità di dovere saldare un jack per poter riparare una rottura. Con un ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.