Come utilizzare i colori per colorare i vetri

Difficoltà: facile
Come utilizzare i colori per colorare i vetri
17

Introduzione

Il dipinto sul vetro è un'arte parecchio antica. Essa si è sviluppata soprattutto nel periodo rinascimentale, quando le vetrate antiche dei palazzi ed anche le Chiese erano decorate con maestosi e meravigliosi disegni. Al giorno d'oggi, essa è un'arte un po' messa da parte, che non viene più usata, e resta amata da una nicchia di mercato, che è appassionato di tale stile e di vetri artistici. Se amate il fai da te e vi piace decorare gli oggetti in vetro, in modo da renderli esclusivi ed originali, ci sono tecniche diverse che vi permettono di farlo, utilizzando le tinte ed i pigmenti maggiormente adatte. Vediamo in seguito quindi come utilizzare i colori più adatti per realizzare disegni fantastici da colorare, sopra ai supporti di vetro. Dovrete seguire passo dopo passo tutte le fasi del lavoro di pittura. Buon lavoro!

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Supporti di vetro, alcol etilico, pennelli a punta tonda con setole morbide, tamponcini, carta assorbende, diluente.
  • Colori per vetro, colori per ceramica, colori 3D, colori metallici, colori glitterati, pasta di piombo
  • Template per colori su vetro stampati, libri di pittura su vetro
  • Carta gommata, vernice finale spray
37

Colorare il vetro è una dote di tanti artigiani che vogliono sperimentare progetti nelle loro botteghe.
Prima di tutto dovrete scegliere logicamente il vostro supporto che dovrete dipingere. Poi lo dovrete pulire per bene con alcol etilico, ed in seguito dovrete poi procurarvi dei pennelli, sia grandi che piccoli, ma con setole morbide in modo da dipingere i soggetti e le rifiniture rispettivamente. D'importanza essenziale, sarà la scelta dei colori che dovranno essere di qualità speciale. Ce ne sono in commercio una scelta enorme da utilizzare per la decorazione del vetro: diversi sono senza cottura e si distinguono in trasparenti, acrilici, coprenti, in pasta cioè resina, e per ceramica a freddo. Altri, hanno bisogno invece di una cottura in forno, in modo da assestarsi. Prima della preparazione dei colori, vi dovrete informare sulle diverse combinazioni di essi, creando tutte le tinte varie. Innanzitutto, la prima regola che si dovrà considerare, è che sarà sempre più facile scurire un colore che è chiaro, rispetto che schiarire un colore scuro, indipendentemente dal tipo di vetro, dalla tecnica, o dai colori prescelti, Vi potrete servire dei contenitori piccoli di vetro, e dovrete versate il colore che avete scelto iniziando dalla tonalità più chiara poi dovrete mescolare, aggiungendo poco alla volta quella più scura finché potrete ottenere la gradazione che volete. Contrariamente, per schiarire un colore scuro sarà bene aggiungere diverse gocce di diluente, finché non otterrete una gradazione maggiormente chiara.

47

Quando avrete preparato i colori, potrete iniziare la loro applicazione sopra al supporto che avrete prescelto. Se non siete un po' bravi a disegnare, vi verrà in aiuto la tecnologia. Ci sono molti sul web molto siti che di propongono gratuitamente disegni per la decorazione sul vetro. Sarà sufficiente stamparli nelle dimensioni sopra al supporto, poi fissarlo nel retro del vetro con del nastro di carta gommata. Così facendo, sarà molto più semplice fare il vostro disegno. Vi occorrerà soltanto dipingere sulla traccia del disegno già presente. Potrete iniziare a colorare i contorni con della pasta di piombo, ma anche con dei colori 3D in tubetto che hanno l'applicatore a penna, in modo da facilitare il lavoro, poi potrete riempire il soggetto intero con il pennello. Tale operazione potrà essere fatta in diverse modalità, cioè: con il pennello in modo da ricoprire superfici difficili e limitate in caso di pittura che fate a mano; oppure direttamente col beccuccio apposito del colore, colorando oggetti bombati, come bottiglie e vasi.

57

Il colore lo potrete applicare aiutandovi col contagocce. Solitamente tale modo è ideale per le superficie piane. Col contagocce si potrà prelevare il colore dalla boccetta oppure dal contenitore, verrà depositata sopra al vetro, facendo pressione sulla pompetta, e così vedrete che il colore si espanderà col beccuccio sopra la superficie intera che dovrete riempire. Se avete dei punti difficili, cioè che non si ci arriva col beccuccio, sarà consigliabile lasciare un margine piccolo tra il colore depositato ed il contorno, aiutandovi con uno stecchino di legno estendendo il colore fino ai bordi. È bene sapere che il contagocce, non è ideale per applicarlo sul colore e sul vetro sabbiato.

67

Una volta che avrete finito il lavoro, dovrete aspettare che il colore sia asciutto completamente prima di toccare il vetro. Per la rifinitura, dovrete poi in seguito mettere una vernice spray che sia trasparente protettiva. Fare tale attività sarà molto complicato e servirà tanta pratica. Imperfezioni oppure impurità, potranno passare inosservate sul piano di lavoro, ma diventeranno invisibili invece, quando il vetro sarà esposto alla luce. Per finire vi diamo un altro consiglio, anch'esso importante: ricordatevi di non lasciare mai a metà un lavoro, in quanto la sua interruzione provoca l'essiccamento del colore che si sta utilizzando, con difficoltà conseguente a riottenere tonalità e densità uguali.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Cominciate a lavorare su supporti piccoli con disegni piccoli. Se lavorate su un disegno grande fate un pezzo per volta, evitate di lasciare il disegno dipinto per metà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti