Cura della mimosa: 5 errori comuni da evitare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amiamo i fiori e siamo appassionati di giardinaggio e soprattutto abbiamo la fortuna di disporre di uno spazio idoneo a poterli coltivare, potremo scegliere di piantare la mimosa. Simbolo della festa della donna, la pianta fu scelta per celebrare appunto la giornata dell'otto di marzo, in ragione di uno dei suoi significati, che è quello giustappunto di femminilità e di forza. Molto ornamentale per via dei suoi di fiori di colore giallo acceso, perfettamente rappresentativi della primavera, la mimosa è una pianta che appartiene alla famiglia delle Fabaceae. Nella sua coltivazione e cura, occorrono però dei particolari accorgimenti, onde evitare quanto meno gli errori più comuni nei quali si può incorrere e che potrebbero essere rischiosi per la sana crescita della pianta. Qui di seguito ne esamineremo 5, i più ricorrenti.

26

Occorrente

  • Pianta di mimosa, cutter, acqua, concime e antiparassitari specifici, tronchese.
36

A) Per ottenere una mimosa dalla fioritura rigogliosa, bisognerà sicuramente potarla, ma nel periodo più adatto e nel modo più corretto. Si tratta infatti di un'operazione delicata, da svolgere solo ed esclusivamente quando la pianta è ancora piccola ed incidendo tutti i rametti con l'utilizzo di un cutter. B) Sempre a riguardo della potatura, se l'incisione dei rametti dovesse avvenire diversamente dal modo appena descritto, ovvero utilizzando le mani, occorrerà evitare di spezzarli in modo drastico, e soprattutto bisognerà lasciare almeno due o tre gemme fruttifere. Se intendiamo invece ottenere una pianta di mimosa che riesca a mantenere costante la sua forma, è importante non fare questa operazione prima della fioritura, poiché essa potrebbe risentirne ed ammalarsi.

46

C) Per quanto riguarda la concimazione c'è da aggiungere che le mimose, oltre ad un'innaffiatura regolare ma non eccessiva, richiedono una cura a base di concime specifico. Pertanto, onde evitare inconvenienti e spiacevoli risultati, non va assolutamente utilizzato un fertilizzante generico, ma bisogna consultare un esperto in un centro di giardinaggio o in un vivaio, che ci indichi quale sia quello giusto da acquistare. D) Quando trattiamo la pianta, comprese le operazioni di potatura sopra indicate, bisogna aver cura di non far infettare i rametti, perché questi potrebbero essere assaliti dai parassiti ed in brevissimo tempo la nostra pianta risulterebbe irrimediabilmente danneggiata. Il suggerimento corretto da seguire in questo caso è quello di utilizzare degli antiparassitari specifici, reperibili a buon prezzo anche nei supermercati, ma soprattutto naturali, quindi senza agenti chimici.

Continua la lettura
56

E) Infine, quando la pianta produce nel mese di marzo la sua tipica ed abbondante fioritura, se decidiamo di utilizzarla come ornamento e quindi intendiamo ottenere dei fiori recisi, bisogna tagliarli ad un'altezza di circa dieci centimetri dal suolo con una tronchese, evitando di lasciare lo stelo senza nessuna gemma, altrimenti in quella zona la fioritura successiva sarà praticamente nulla.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La mimosa, anche se è una pianta che può raggiungere i 30 metri di altezza, si presta molto bene ad essere coltivata in vaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come fare una mimosa con le perline

La mimosa è il fiore rappresentativo della Giornata Internazionale della Donna, ricorrente l'otto marzo di ogni anno. La mimosa, come fiore simbolo della festa, si prescelse alla fine dell'ultima guerra mondiale. Fu per volontà di una certa fascia politica...
Giardinaggio

Come Innestare Una Mimosa

Le mimose sono profumati fiori gialli che ricordano immediatamente la bellezza delle donne e del giorno a loro dedicato. Questi stupendi fiori sono stati scelti come simbolo del sesso femminile sia per la loro semplicità che per il periodo di fioritura,...
Giardinaggio

Come coltivare la mimosa in vaso

La mimosa è una pianta originaria dell’Australia, appartenente alla famiglia delle Mimosacee che si propaga bene nelle zone mediterranee, poiché in queste aree trova le condizioni climatiche più adatte al proprio accrescimento. In Italia è molto...
Altri Hobby

Come creare una mimosa di carta per la festa della donna

La festa della donna è quasi vicina, e la voglia di regalare alle donne di casa un bel fiore o una mimosa che metta allegria e gioia in casa è sempre più forte. Per essere un tantino originali però, potete anche creare una mimosa di carta, per divertirvi...
Giardinaggio

Come Coltivare La Mimosa Sensitiva

La mimosa sensitiva rappresenta una particolare pianta, appartenente alla specifica famiglia delle Mimosaceae. Tale pianta, assume la sua denominazione, poiché risulta essere in grado di rispondere agli stimoli tattili, richiudendo le proprie foglie...
Bricolage

Come fare un biglietto d’auguri per la Festa della Donna

A volte basta un piccolo gesto o un piccolo pensiero per rendere speciale un giorno. La Festa della Donna ricorre l'8 di marzo, per ricordare non solo tutte le conquiste sociali, politiche ed economiche ma anche tutte le violenze e discriminazioni che...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Mimose

Nel presente esaustivo e splendido articolo esposto bene nei passaggi successivi, vi indicherò un metodo che consentirà di coltivare efficacemente le meravigliose mimose, ovvero delle piante ornamentali capaci di donare l'idea dell'inizio della stagione...
Bricolage

Idee regalo per la festa della donna

La giornata dell'8 Marzo è dedicata a tutte le donne del mondo. Di consuetudine viene regalato un mazzetto di mimosa, simbolo appunto di questa festa. Ma se vogliamo andare oltre e creare un omaggio particolare da donare a una donna speciale, vediamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.