Giardinaggio: come seminare le rose

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Le rose sono per eccellenza uno dei fiori più belli e amati. Un fiore pregiato che quando lo si dona ha significati differenti in base al suo colore. Spesso le acquistiamo già pronte, evitando di perdere tempo con il giardinaggio, altre volte si parla di riproduzione tramite talea o innesto. Nella seguente guida, a tal proposito, vi sarà spiegato come seminare le rose. Anche loro hanno i semi come molte altre piante e possiamo trovarli nei "cinorroidi" che sono i falsi frutti della rosa sfiorita. Vediamo insieme come estrarne il seme e far crescere le meravigliose piante di rose. Sarà un processo un po' lungo, però molto semplice e soprattutto capace di dare grandi soddisfazioni.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • cinorrodi di rose ben maturi
  • vasi e sacchetti di plastica per alimenti e contenitori di vetro
  • segatura e terriccio universale
36

Come prima cosa dovrete raccogliere i falsi frutti. Aprite quindi i cinorroidi per poterne estrarne i semi. È molto importante sapere che tali semi sono in una condizione di letargo. Per risvegliarli, bisogna mantenerli umidi, e a temperature che possono variare tra i quattro e i dieci gradi circa, perché il freddo provoca il risveglio del seme. Il metodo più semplice è quello di adagiarli su della segatura umida, all'interno di un contenitore di vetro o in semplici bustine di plastica per alimenti. Chiuso il contenitore, potete metterlo tranquillamente in frigorifero. Nel mese di febbraio potete riprendere i semi, sciacquarli sotto acqua corrente e poi lasciarli a bagno per almeno una notte, in modo da ammorbidire l'involucro del seme.

46

All'acqua per l'ammollo aggiungete un cucchiaino di candeggina in un litro abbondante di acqua. Questo procedimento serve anche per evitare eventuali muffe sui semi. Alcuni per velocizzare la germinazione preferiscono utilizzare della carta vetrata molto fine, sulla quale strofinare il seme, ma questo processo rischia di rovinare il seme e di danneggiare l'involucro che solitamente lo protegge dalle muffe. Quest'ultime sono nocive per la riuscita della nascita delle piantine. Adesso potete procedere nella messa a dimora dei semi in terra. Essi vanno piantati ad una profondità di due o tre centimetri. Se vengono utilizzati vasetti per semine, di circa dieci centimetri di diametro, mettete un seme per vaso.

Continua la lettura

Approfondimento

Come far germogliare i semi
56

Qualora utilizzaste vasi più grandi, distanziate per bene ogni seme e ricoprite in modo uniforme con la terra. I primi germogli li vedrete comparire dopo circa due mesi. A volte alcuni semi cominciano a germogliare l'anno successivo, pertanto è bene conservare i vasetti in luoghi areati, non troppo caldi, ma lontani dal freddo, soprattutto in inverno. Dovrete avere la cura di tenerli, pur non vedendo alcun germoglio, anche oltre un anno, perché alcune rarità di variante di rosa hanno bisogno di più tempo per il germoglio, così come le rifiorenti e le rampicanti. Buon lavoro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vengono utilizzati vasetti per semine, di circa dieci centimetri di diametro, mettete un seme per vaso.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il mango

Il mango è un frutto esotico originario delle regioni del sud-est asiatico, precisamente dell'Indocina e della Malesia e delle coste dell'India, oggi coltivato ...
Giardinaggio

Come seminare un orto

Il giardinaggio oggi giorno interessa molte persone. In particolar modo quello di coltivare un orto è diventato un fenomeno di ritorno. Infatti, recentemente la maggior ...
Giardinaggio

Come piantare un albero partendo dal seme

Piantare e coltivare gli alberi da seme può essere una delle attività di giardinaggio più gratificanti, anche se i semi di un albero spesso richiedono ...
Giardinaggio

Giardinaggio: le tecniche di propagazione

Nel giardinaggio le tecniche di propagazione sono molteplici. Le più note sono sicuramente la talea, che garantisce la riproduzione esatta della pianta madre, e la ...
Giardinaggio

Come effettuare una buona semina nell'orto

Ecco una guida su come effettuare una buona semina nell'orto. L'orto, oltre a permettere un'ampia produzione di ortaggi, offre la possibilità di ...
Giardinaggio

Come far germogliare presto i semi

Veder germogliare un seme affinché sia pronto per la semina, richiede un tempo più o meno lungo a seconda della stagionalità e del tipo di ...
Giardinaggio

Come Trapiantare Le Piantine Nate Da Seme

Nella presente guida ci occuperemo di giardinaggio. Entrando più nel particolare, come avrete letto dal titolo attribuito alla guida stessa, ora andremo a spiegarvi Come ...
Giardinaggio

Come creare un germogliatoio decorativo in un uovo

In cucina utilizziamo le uova in moltissime preparazioni, dalle frittate ai dolci, sode o all'occhio di bue.
Il guscio finisce nel bidone dell'umido ...
Giardinaggio

Come far germogliare i semi prima di piantarli

Come saprete, interrare i semi non è l'unica maniera per riuscire a far nascere una determinata pianta. Difatti esiste un metodo per far germogliare ...
Giardinaggio

Come fare la raccolta dei semi

Le annuali completano il loro sviluppo in un'unica stagione, non hanno un'altra possibilità di consolidare la loro posizione e di abituarsi a fattori ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.