Giardinaggio: tecniche di potatura

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se decidiamo di sistemare il giardino, come ad esempio potare un albero o delle siepi, lo possiamo fare se abbiamo una certa praticità ed esperienza nel giardinaggio. Per fare questo lavoro è necessario inoltre avere a disposizione tutti gli attrezzi, ed un abbigliamento adeguato. In riferimento a ciò, vediamo quali sono le migliori tecniche di potatura.

25

Occorrente

  • Forbice per potatura
  • Concime
  • Acqua
  • Guanti protettivi
  • Seghetto o motosega
35

Eliminare i vecchi steli

Innanzitutto devi sapere che non tutti gli alberi sono potabili all'inizio della primavera; infatti, alcuni come la betulla e l'ippocastano si potano in inverno quando sono a riposo, invece altri come il caprifoglio e gli arbusti dovranno essere sfoltiti solo dopo la fioritura. Se non si prendono queste precauzioni, non ci saranno i risultati desiderati, ma soltanto degli effetti negativi sulla pianta. Per le siepi è indispensabile la potature, per cui tagliala a circa 10 centimetri dal terreno, eliminando i vecchi steli e partendo sempre dal basso verso l'alto, e poi tagliando i rami più o meno nella stessa misura.

45

Procedere dal basso verso l'alto

Dopo il taglio, usa del fertilizzante a base di torba sminuzzata ed innaffia regolarmente. L'anno successivo sempre all'inizio primavera, vedrai che dai rami già tagliati spunteranno nuovi germogli, e dovrai quindi effettuare la stessa operazione anche sugli altri. Il terzo anno nel periodo primaverile puoi iniziare a potare i rami più giovani, fornendo alla siepe le dimensioni, l'altezza e la larghezza desiderata. Spesso si possono fare le forme più strane, o semplicemente dare alla siepe la classica forma quadrata, rettangolare o anche sferica. Alberi da frutto come meli, peri, agrumi sono da potare solo dopo la raccolta per rinvigorire il frutto, e quindi bisognerà liberare l’albero da rami secchi, malati e spezzati. Fatto ciò, si procederà sempre dal basso verso l’alto ad eliminare i rami incrociati fra loro, che non consentono il passaggio dell'aria e del sole per il benessere della pianta stessa.

Continua la lettura
55

Sfoltire la chioma dell'albero

Anche per gli alberi dovrai concludere la potatura con la concimazione e l'innaffiamento. Nel caso in cui, invece devi effettuare la potatura non per rinforzare l'albero ma per modificarne l'altezza, allora ricorda di tagliare i rami sempre in base alla quantità di luce ed aria che questo potrà ricevere per garantirgli un esposizione corretta. In questo caso, elimina i rami più alti gradualmente, oppure sfoltisci la chioma partendo sempre dall'alto verso il basso e andando a scalare verso l'interno, ma stando sempre attenti alla proporzione nel suo insieme.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Potare Le Siepi Di Fotinia

La fotinia è una pianta sempreverde, di provenienza orientale, molto utilizzata per la realizzazione di folte siepi. Si tratta di un arbusto vigoroso, che tende a svilupparsi abbastanza, sia in altezza che in larghezza. Questa sua rigogliosità, aggiunta...
Giardinaggio

Come potare il carpino europeo

Qualora nel nostro giardino intendessimo coltivare un carpino europeo, tra tutte quelle che sono le cure più importanti da eseguire, bisogna sicuramente ricordarsi di praticare delle potature periodiche, che vanno effettuate almeno due volte all'anno....
Giardinaggio

Come mantenere delle siepi

Le siepi sono il modo più comune e usato per decorare il proprio giardino con un po' di verde e mantenere allo stesso tempo quella quantità minima di privacy. Difatti le siepi sono molto comode per nascondere alla vista delle persone l'interno del proprio...
Giardinaggio

Come potare gli alberi di pino giapponese

In questa bella guida, che vogliamo proporre a tutti i nostri lettori appassionati del fai da te ed in particolar modo di giardinaggio, vogliamo aiutarli ad imparare e capire, come poter potare gli alberi di pino giapponese, nel migliore dei modi ed in...
Giardinaggio

Come potare una siepe di pitosforo

Il genere del pitosforo appartiene alla famiglia delle Pittosporaceae. Quando si trovano nelle zone asiatiche, hanno un portamento arboreo e possono raggiungere addirittura quasi i venti metri di altezza. Coltivati dall'uomo, invece, difficilmente raggiungono...
Giardinaggio

Come e quando potare l'albicocco

L'albicocco o albero di albicocche ( Prunus Armeniaca) è un albero, della famiglia delle Rosacee.Una volta piantato, in giardino o in un vaso capiente, impiega un paio di anni per svilupparsi e per produrre i frutti. All'inizio le fioriture saranno modeste,...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del pero

La potatura degli alberi è un'operazione molto importante e delicata da effettuare.Tutti voi lettori, se siete degli appassionati di giardinaggio sarete sicuramente al corrente, almeno in parte, di quanto questa procedura vada effettuata in un certo...
Giardinaggio

Gli errori più comuni nella potatura del nespolo

Il nespolo, è un meraviglioso albero da frutta che necessita di determinate cure e di determinati passaggi precisi per crescere bene, sano, robusto e in forma. Per chi non è pratico con il giardinaggio, esistono delle tecniche speciali per la potatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.