Gli errori più comuni nella potatura del fico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Secondo recenti sondaggi su tutto il territorio nazionale, sono sempre di più le persone che si dedicano al giardinaggio, occupandosi soprattutto di piante da frutto. Tra gli alberi più coltivati in tutto il paese, vi è sicuramente il fico per via dei suoi dolcissimi frutti verdi o viola, apprezzati sia dai grandi, sia dai più piccini. Diversamente da quanto si possa pensare, non è però così semplice effettuare una corretta potatura di questo tipo di albero così da garantire una buona areazione al fico, rispettando anche la proporzione tra una buona illuminazione per tutto l'albero e una superficie abbastanza grande per garantire un'elevata produzione di frutti. Vediamo adesso quali sono gli errori più comuni nella potatura del fico, così da evitare di ripeterli in futuro.

26

Potare nel periodo sbagliato

Il fico, così come tutti gli altri alberi, ha un periodo indicato per la potatura. È infatti molto importante recidere i suoi rami nel periodo autunnale così da non rischiare far morire l'albero e permettergli di riprendersi per la produzione di frutti nell'estate successiva.

36

Tagliare rami producenti

Uno degli errori più comuni è quello di tagliare i rami sbagliati in un fico. C'è chi crede che vadano tagliati i rami in basso e chi pensa che vadano rimossi quelli in alto, o ancora chi toglierebbe quelli nuovi e chi quelli vecchi. Niente di più sbagliato. Vanno rimossi solo i rami nelle parti in cui vi è una presenza eccessiva (non si garantirebbe infatti il passaggio della luce) e quelli secchi (che non sono ormai producenti).

Continua la lettura
46

Tagliare troppi o pochi rami

Molto spesso si corre nell'errore di tagliare o troppi rami o troppo pochi del fico. Tra le due diverse quantità è opportuno trovare una giusta via di mezzo tra i due errori. La percentuale consigliata di rimozione dei rami è di circa il 40%: rispettando questo valore è possibile garantire all'albero una buona areazione e non verrà sprecata la preziosa linfa.

56

Non potare l'albero che dà frutti

Un altro errore che si riscontra spesso è quello riguardo la mancata potatura di un fico che dà un'alta quantità di frutti. Molte persone credono infatti che potando questi alberi molto fruttosi, se ne diminuisca drasticamente la quantità di produzione. Questo ragionamento è forse valido per il primo anno che segue la potatura ma, quasi sicuramente, l'albero sarà ancora più produttivo nei periodi successivi.

66

Potare al solo fine estetico

Sebbene sia piacevole vedere un albero con una bella forma estetica, non bisogna badare solo a ciò durante la rimozione dei rami se si vogliono avere dei frutti da quest'albero. Bisogna, inoltre, fare molta attenzione durante la potatura a non tagliare o ferire parti vitali per il fico. Infine vogliamo ricordare che è obbligatorio (per legge) tagliare i rami che sconfinino nelle proprietà confinanti se ci viene richiesto dal proprietario del territorio contiguo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come moltiplicare il fico d'India

Il fico d'India è una pianta succulenta della famiglia delle Cactaceae, originaria del Messico ma naturalizzata in tutto il bacino del Mediterraneo e nelle zone temperate di America, Africa, Asia e Oceania. È una tipica pianta arido-resistente che richiede...
Giardinaggio

Come propagare la pianta del fico d'India

Il fico d'India, il cui nome scientifico è Opuntia ficus indica, è una pianta succulenta che ha origini nel Messico, ma è oramai diffussissima in tutto il bacino mediterraneo, in America, Africa e Asia. La peculiarità è rappresentata dall'aspetto:...
Giardinaggio

Come Coltivare La Pianta Di Fico

Il Fico è un albero avente delle origini provenienti dall'Asia, specialmente nella sua zona ovest. Per quanto riguarda l'Italia, esso è facilmente visibile al sud, specie in Puglia, in Calabria e in Campania. Lo troviamo nei frutteti, negli orti, come...
Giardinaggio

Fico d'india: come coltivarlo in giardino

Il fico d'India è una pianta che cresce allo stato selvatico dappertutto, e i suoi frutti, oltre che deliziosi sono anche particolarmente belli, tali da poterli coltivare in un giardino per arricchirlo ulteriormente di colori. Questa pianta si rivela...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di fichi contro un muro

Il fico è una pianta da frutto che preferisce le zone mediterranee dal clima temperato. In effetti i fichi hanno bisogno di caldo e della luce del sole. Possono essere piantati in vaso o in un'area spaziosa o accanto ad un muro. Ci sono molti tipi di...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Fico D'india

Il fico d'India è una pianta originaria delle aree centrali del continente americano ed è da sempre apprezzata per le sue proprietà nutrizionali, essendo ricca di minerali, calcio, fosforo, ferro e vitamina C. È inoltre un ottimo integratore alimentare...
Giardinaggio

Come innestare un albero di fico

Il fico, inteso come frutto, è tra i più saporiti, nutrienti e ricchi di frutta e fibre che la natura ci offre nel primo periodo autunnale, quello che va da Settembre a metà-fine Ottobre. Le origini di questa pianta sono prevalentemente asiatiche e...
Giardinaggio

Come effettuare l'innesto sul fico

Se avete un albero di fico selvatico e volete che invece vi dia dei buoni frutti, dovrete provvedere ad effettuare un innesto. Esistono vari tipi di innesto, ma quello che vi propongo all'interno di questa guida è quello a corona e quello a spacco. Vediamo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.