Come controllare e sostituire dei deviatori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'impianto di deviazione ti permette di accendere e spegnere una lampada da due punti diversi, per esempio dal fondo e dalla sommità di una scala. È molto utile e funzionale, indispensabile per le stanze con doppio ingresso. Con questa guida, ti spiego come fare per controllare e sostituire dei deviatori, in caso sia necessario.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • cacciavite cercafase
  • tester
36

Se ti capita di azionare i deviatori senza risultato e quindi, la lampada non si accende, inizia controllando che non si tratti di un' interruzione generale della corrente. Controlla se gli altri interruttori funzionano e chiedi informazioni ai vicini. Se non c' è nessuna interruzione di energia, ma, anche gli altri interruttori non funzionano, controlla che non sia scattato il salvavita. In questo caso vuol dire che c' è un cortocircuito.

46

Se il problema riguarda solo i deviatori, controlla la lampadina: se non è rotta vuol dire che il guasto è probabilmente dovuto a un collegamento che si è allentato o danneggiato in uno dei deviatori. In questo caso, stacca la corrente e svita le placche di entrambi i deviatori, rimuovile con attenzione per rendere accessibili i morsetti che sono sul retro. A uno dei deviatori sono fissati due cavi: uno di collegamento al circuito di alimentazione e proveniente da una scatola di derivazione e l' altro di collegamento con il secondo deviatore, dove arriva solo il cavo di collegamento.

56

Questo cavo è a quattro anime: il conduttore del neutro è blu chiaro, quello di protezione giallo-verde e i due conduttori di fase possono essere dello stesso colore come il rosso, marrone o nero o di colore diverso in cui uno è rosso, l' altro giallo con un pezzo di nastro adesivo rosso. Il morsetto di terra dove sono collegati i conduttori giallo-verdi può essere sistemato nella scatola del deviatore. In questo caso fai attenzione a non sfilare i conduttori.

66

Controlla il collegamento di ogni conduttore al rispettivo morsetto e, se è lasco, allenta la vite del morsetto, sfila il conduttore e, dopo che hai controllato che i fili di rame della sua estremità siano avvolti per bene su se stessi, infilalo di nuovo nel morsetto e stringi bene la vite. Se a un morsetto ci sono fissati due conduttori, controlla le estremità di tutti e due ma non avvolgere l'una all'altra perché si possono spezzare.
Se il collegamento è danneggiato, taglia la parte rovinata del conduttore, denuda l' estremità per circa 1,5 cm e rifai il collegamento. Rimetti tutto come prima, ri-avvita le placche. Riattacca la corrente elettrica.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti