Come realizzare candele con fogli di cera d'api

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La prima materia utilizzata per la produzione delle candele è stata la cera d'api. Attualmente la maggior parte delle candele che sono in commercio sono fatte con la paraffina che è un derivato del petrolio. Le candele realizzate con la cera d'api hanno una qualità superiore rispetto a quelle fatte con la paraffina. Esse permettono di purificare l'aria, producono una luce più intensa e la fiamma ha un piccolo tremolio. Inoltre, sono aromatiche, hanno il dolce profumo del miele, non gocciolano e non producono né fuliggine né fumo. In questo tutorial vengono dati alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile realizzare delle candele con fogli di cera d'api.

25

Le candele si possono realizzare di qualsiasi misura. Le dimensioni dei fogli di cera d'api che sono in commercio sono di circa 26 x 50 cm; essi si possono tagliare facilmente con le forbici. È possibile fare candele con il margine superiore dritto oppure con il margine superiore a forma di cono. Il trucco sta nella forma che si riesce a dare quando viene tagliato il foglio. Per avere una candela di un formato tradizionale è necessario tagliare un rettangolo regolare di qualunque misura oppure utilizzare l'intero foglio di cera d'api. Esso va arrotolato sia dalla parte del lato più lungo che dalla parte del lato più corto.

35

È preferibile lavorare su di un piano abbastanza ampio; esso deve avere una superficie regolare e deve essere perfettamente pulito. Successivamente si deve riscaldare il foglio di cera d'api con l'aria calda dell'asciugacapelli. Così facendo il materiale diventa più malleabile; quando si fa questa operazione bisogna stare attenti a non scaldare il foglio per troppo tempo per non sciogliere le cellette. È fondamentale mantenere l'asciugacapelli a una certa distanza, almeno a 5 cm.

45

Dopo che il foglio di cera è stato riscaldato bisogna inserire lo stoppino al di sopra del lato da cui si arrotola il foglio. Occorre farlo sporgere di circa 2 cm e poi bisogna premere leggermente. È opportuno cominciare ad arrotolare con delicatezza il foglio ed imprigionare lo stoppino. Se nel frattempo la cera si è raffreddata si deve riscaldare nuovamente e poi si continua ad arrotolare. Si deve continuare a riscaldare e ad arrotolare fino a quando non viene raggiunto il diametro desiderato. Dopo questa operazione la candela può essere messa in un candelabro o in una bugia. Appena si accende si sprigiona un dolce profumo di miele.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • prestare attenzione quando si inserisce lo stoppino

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti