Come creare una serra in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se amiamo il verde in casa e soprattutto abbiamo il “pollice verde”, possiamo realizzare una piccola serra utilizzando dei vasi o una vasca di vetro, creando una composizione da sistemare accanto alla finestra, ma non in pieno sole; la serra fai date sarà un grazioso elemento decorativo per la stanza, regalando un po’ di natura e un appassionante passatempo agli amanti del giardinaggio. Ecco come fare.

25

Decoriamo con ciottoli o sassi la superficie del terriccio, versiamo sulla terra un pochino di acqua e chiudiamo ermeticamente il contenitore. Se abbiamo piantato le piantine nei vasi, chiudiamoli con coperchi o tappi di sughero che potremo ulteriormente decorare per aggiungere un po’ di colore alla nostra serra; la condensa sprigionata, creerà un microclima che permetterà di far vivere le piantine soltanto con l’azione della luce solare. Se optassimo per la realizzazione della serra in un acquario, dovremo fare attenzione a sigillare bene il coperchio, magari coprendo prima la vasca con della pellicola trasparente.

35

Teniamo presente che le piantine, per mantenersi a lungo, avranno bisogno della giusta umidità: teniamole controllate i giorni immediatamente successivi alla realizzazione della serra, aprendo per qualche ora i contenitori, se notiassimo troppa condensa, perché l’eccesso di umidità, potrebbe farle marcire.

45

Se avremo inserito le piantine in più vasi, potremo raggrupparli su un tavolino in ferro battuto o realizzare un’unica composizione, sistemando tutti i vasi in una cesta di vimini, dopo averla riempita con dell’argilla e facendoli affondare leggermente per fissarli; avremo così realizzato una simpaticissima serra da appartamento.

55

Per creare una serra in miniatura, possiamo raccogliere vasi di vetro di diverso tipo, scegliendo fra quelli più originali nella forma o vasi tutti uguali, da riempire con piantine di specie diverse; se invece vogliamo realizzare una serra più grande, possiamo utilizzare un acquario, sistemando all’interno le piantine e chiudendolo ermeticamente. Ecco come procedere: mettiamo all’interno del contenitore scelto, un paio di centimetri di ghiaia o dell’argilla espansa e subito sopra versiamo del terriccio, preferendo quello biologico, perfettamente pulito e sterilizzato, arrivando a riempiro fino ad un terzo dell’altezza. Togliamo le piantine dal loro vasetto di plastica originale e aiutandosi con un cucchiaio per spostare in terriccio, piantiamo le piantine, affondandone delicatamente le radici e coprendole bene di terra.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti