10 consigli per coltivare i legumi in giardino

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Se avete un giardino ed intendete sfruttarlo come orto per coltivare i legumi, è importante conoscere a fondo le caratteristiche morfologiche di questi ultimi, in modo da regolarvi in base ad ogni singola specie. A tale proposito, ecco una lista con 10 utili consigli per coltivare i legumi in un giardino.

211

Selezionare i legumi per forma e altezza

Di fondamentale importanza per coltivare in giardino i legumi, è di selezionarli sia per forma che per altezza; infatti, ad esempio se avete optato per dei piselli fini e dal colore verde giallo, l'altezza raggiunge i 40-50 centimetri, mentre nel caso dei rampicanti possono arrivare anche a 180 centimetri.

311

Preparare un terreno adeguato

I legumi in genere prediligono un terreno adeguato, anche in relazione al clima in cui vengono coltivati. Nel caso dei piselli le esigenze non sono eccessive, poiché è sufficiente optare per un compost di medio impasto. Se invece si tratta di fagioli, è importante sapere che la pianta teme le gelate e i ristagni d'acqua. Anche un Ph neutro, serve tuttavia ad ottimizzare il risultato in vista di un buon raccolto.

Continua la lettura
411

Rispettare il periodo di semina

Un consiglio in merito alla coltivazione dei legumi, è di rispettare il loro periodo di semina; infatti, tra i più noti, basta citare il pisello che va piantato da febbraio ad agosto mentre i fagioli in tarda primavera. Se invece si tratta di fave anche in pieno inverno si possono piantare, in quanto riescono a crescere bene a temperature intorno ai 5 gradi.

511

Usare concimi adeguati

Per quanto riguarda la concimazione di quasi tutti i tipi di legumi, è preferibile usare dei concimi adeguati come quelli azotati e ricchi di potassio e fosforo, che si possono utilizzare sia liquidi che solidi. In quest'ultimo caso, è sufficiente interrarli ad una profondità di circa 40 centimetri, per poi proteggere il suolo con una pacciamatura a base di foglie secche.

611

Combattere efficacemente i parassiti

I parassiti sia di natura animale che vegetale attaccano indistintamente tutti i tipi di legumi; infatti, ad esempio ci sono le lumache che prediligono in particolare le lenticchie, mentre cimici ed altri tipi di afidi preferiscono cibarsi di germogli apicali quindi di fagioli e piselli. In tutti casi la soluzione ideale per combattere efficacemente i parassiti, consiste nell'usare prodotti non chimici che si possono anche creare in casa con dei cartoni imbottiti di sapone neutro.

711

Eseguire periodiche pulizie

Un ulteriore consiglio in merito alla coltivazione delle piante leguminose, è di eseguire delle periodiche pulizie del terriccio praticando frequenti zappature e nel contempo provvedere alla cosiddetta rincalzatura, ossia ricoprire con dell'abbondante terra la parte bassa di ognuna delle piantine, in modo da favorire lo sviluppo di nuove radici.

811

Evitare ristagni di acqua

Alcuni legumi come ad esempio le fave e le lenticchie prediligono un clima temperato, mentre il terreno deve essere molto ricco di sostanze a base di sali sia fosfatici che potassici opportunamente sciolti in acqua. A riguardo di quest'ultima è fondamentale evitare dei ristagni, in quanto l'apparato radicale potrebbe marcire. Interrare a circa 15 centimetri dal suolo delle tavolette di torba, è una buona opzione per garantire un efficace drenaggio.

911

Distanziare le piante dei legumi tra loro

Per quanto riguarda la semina delle piante di legumi, bisogna distanziare le varie file di almeno 40 centimetri come nel caso delle lenticchie, mentre se si tratta di fagioli la distanza deve essere di 60 centimetri in orizzontale e 7-8 in verticale, poiché il baccello nella prima posizione tende ad ingrossarsi di più.

1011

Raccogliere i legumi appena maturi

L'epoca di raccolta dei legumi varia a seconda delle specie coltivate, e nella maggior parte dei casi quindi in riferimento a quelli più comuni come lenticchie, fagioli, piselli e fave, il periodo ideale va da maggio a settembre. L'importante è raccoglierli appena maturi, poi magari conservarli in un luogo arieggiato ed asciutto della casa per almeno 15 giorni prima di consumarli.

1111

Creare delle piccole serre

Se il clima in cui è ubicato il giardino è piuttosto freddo, per evitare che le gelate notturne possano danneggiare irrimediabilmente le varie piante leguminose, è opportuno proteggere queste ultime con dei teli di plastica trasparente, creando cioè delle piccole serre che ne garantiscano la crescita ottimale senza privarle dell'indispensabile luce solare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il bambù nel proprio giardino

Il bambù è una pianta originaria delle zone tropicali e sub-tropicali, soprattutto dell'estremo oriente. Se ne conoscono molteplici specie; è proprio per questo che la sua altezza può variare da pochi centimetri, fino ad arrivare ad altezze imponenti....
Giardinaggio

Come coltivare rose in vaso o in giardino

Coltivare le piante è una una passione che richiede anche un pizzico di conoscenza di tale ambito. Quella del pollice verde quindi è un attitudine che va coadiuvata da un sapere. In questa particolare guida avremo l'opportunità di vedere come coltivare...
Giardinaggio

Come coltivare fragole in giardino o sul balcone di casa

Le fragole sono uno dei frutti amati, sia perché hanno un ottimo sapore sia perché sono salutari in quanto ricche di vitamina C e di sali minerali. Questo frutto, definito anche come il frutto della passione, fa innamorare migliaia di persone e permette...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in giardino

La mela è uno dei frutti più apprezzati e che può essere consumato per tutto l'anno. Decidere di coltivare un melo nel proprio giardino significa poter mangiare frutti sani e deliziosi, nonché mettere alla prova il proprio pollice verde. Nella seguente...
Giardinaggio

Come coltivare e curare le fucsie da giardino

Se si è amanti del giardinaggio e si cerca una variante ai fiori profumati da piantare nel giardino oppure sui balconi e terrazzini questo tutorial è l'ideale. Infatti, leggendo la guida si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare aglio in casa o in giardino

Coltivare in casa qualsiasi prodotto è la migliore delle scelte. Potrete infatti risparmiare sulla spesa ma, soprattutto, saprete che quel prodotto è buono e privo di concimi chimici. Nella seguente guida vedremo come coltivare aglio in casa o in giardino....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.