10 consigli per coltivare l'aloe

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

L'aloe è una delle piante grasse che contiene più benefici per l'uomo. Il gel realizzato con le sue foglie e con la sua linfa, è utilizzatissimo dagli estetisti e non solo. L'aloe ha infatti proprietà lenitive, idratanti e rinfrescanti. Tali caratteristiche la rendono perfetta per la cura di pelle secca o di altri disturbi cutanei. Tuttavia i prodotti derivati dall'aloe sono piuttosto costosi e difficili da reperire se non all'interno di farmacie o erboristerie ben fornite. Perché non coltivare una pianta di aloe in casa allora? Scopriamo come in questa lista di 10 consigli su come coltivare l'aloe.

211

Comprate una pianta di provenienza biologica

Per prima cosa procuratevi la pianta di aloe. Potreste acquistare direttamente il seme della pianta per assicurarvi che essa sia coltivata biologicamente. In alternativa potreste comprare una pianta già rigogliosa. Tuttavia assicuratevi della provenienza biologica del prodotto, fondamentale per la qualità e la sicurezza della pianta di aloe.

311

Fornite un'adeguata illuminazione

Dopo l'acquisto potrete iniziare a coltivare la vostra pianta di aloe. Il primo consiglio che sentiamo di darvi è quello di assicurare alla pianta un'adeguata illuminazione. L'aloe è una pianta vhe ben si adatta alle diverse condizioni climatiche, ma come tutte le piante necessita di luce solare. Pertanto assicurate alla pianta un'esposizione solare di almeno 4 ore al giorno.

Continua la lettura
411

Annaffiate la pianta abbondantemente

Il secondo consiglio riguarda l'irrigazione della pianta. L'aloe vera non necessita di molta acqua per crescere rigogliosa. L'importante è che le annaffiate siano rare ma abbondanti. In caso di piante cresciute a terra l'approccio sarò diverso. L'aloe non necessita di irrigazione nell'inverno. Viceversa in estate basterà dare un'annaffiata solo una volta al mese.

511

Utilizzate un vaso adeguato

Nei periodi più rigogliosi le foglie dell'aloe raggiungono la lunghezza di 25 cm circa. Pertanto assicuratevi di aver riposto la pianta in un vaso abbastanza capiente. Un altro consiglio è anche quello di rimuovere periodicamente i germogli, in modo da evitare che la pianta cresca troppo.

611

Concimate la pianta periodicamente

L'aloe ha la particolarità di necessitare non solo di terriccio ma anche di sabbia. Oltre al concime, essa costituisce un elemento fondamentale per la sana crescita della pianta di aloe. Pertanto, come consiglio per coltivare l'aloe, vi suggeriamo di cambiare concime e sabbia una volta l'anno: non di più non di meno.

711

Esponete la pianta a temperatura adeguata

Come detto in precedenza, l'aloe è una pianta che ben si adatta a diverse condizioni climatiche. La pianta sopravvive in tutte le stagioni e in tutte le temperature. Tuttavia essa raggiunge un equilibrio ideale ad una temperatura di circa 25 gradi. Se non avete una piccola serra, optate per un luogo battuto dal sole ben arieggiato.

811

Usate la cenere come fertilizzante

Se avete deciso di coltivare in casa vostra l'aloe, probabilmente lo vate fatto per le sue proprietà mediche. Tuttavia esse rischiano di essere compromesse dall'uso di concimi e fertilizzanti chimici. Pertanto optate per concimi naturali. La cenere è particolarmente adatta per questo scopo.

911

Utilizzate acqua filtrata

Per l'irrigazione della pianta usate acqua filtrata o quella piovana. L'acqua del rubinetto è ricca di calcare e di altre sostanze che inficerebbero le sostanze benefiche contenute nelle foglie di aloe. La presenza di fluoro e cloro ne rallenterebbe, inoltre la crescita. Pertanto utilizzate solo acqua filtrata naturalmente.

1011

Optate per concimi naturali

Oltre alla concimazione ordinaria l'aloe necessita di una concimazione straordinaria. Il consiglio è di utilizzare per questi casi, una volta al mese, concimi naturali. Comprate del letame biologico e mettetelo in un secchio che riempirete per metà. Riempite la parte restante con acqua e lasciate macerare il tutto per 7 o 8 giorni. Successivamente mescolate con un bastone e versate il tutto nel vaso della pianta di aloe.

1111

Piantate in primavera

Il periodo migliore per piantare l'aloe è sicuramente la primavera. Un altro consiglio sarebbe quindi quello di piantare l'aloe tra il 21 marzo e il 21 giugno. Assicuratevi che il terreno sia pendente, onde evitare la formazioni di pozze d'acqua. Se piantate in vaso, riponete prima del terriccio circa 3 cm di ghiaia per migliorare il drenaggio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare in vaso l'aloe

Nelle riviste di giardinaggio, è possibile ammirare piante di aloe robuste e forti. Affinché la pianta di aloe coltivata in casa sia altrettanto bella e rigogliosa, occorre prendere alcune precauzioni. Molto facile è la coltivazione dell'aloe, infatti...
Giardinaggio

Come coltivare l'aloe striata

L'aloe striata è una pianta perenne di tipo succulente, che fiorisce nella stagione estiva e produce dei fiori di colore arancione, è un tipo di pianta che necessita di almeno alcune ore al giorno di irradiamento solare. Gran parte delle piante succulente...
Giardinaggio

Come coltivare l'aloe variegata

Esistono varie tipi coltivazione che ovviamente variano sulla base della pianta che si vuole coltivare. Bisogna comunque avere delle conoscenze di base che ci permettono di mantenere in una salute le nostre piante. In questa guida focalizzeremo maggiormente...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Aloe Vera

L'Aloe Vera è un pianta che fa parte della famiglia delle Liliaceae. Si tratta di una pianta molto diffusa e coltivata soprattutto laddove il clima è particolarmente secco come, ad esempio, l'Africa, l'Australia o l'America del sud. L'Aloe Vera è una...
Giardinaggio

Coltivazione dell'aloe vera

L’Aloe Vera è una pianta grassa, benefica e succulenta, della famiglia delle Aloeacee; dalle molteplici qualità, nasce sui terreni calcarei e secchi. Si può tranquillamente procedere alla sua coltivazione, in vasi e in serre, preferendo un clima...
Giardinaggio

Come potare una pianta di aloe vera

L'aloe vera cresce rigogliosa formando nuove foglie carnose con margine seghettato, boccioli, nuove germogli attorno alla pianta madre. Infatti la pianta non si sviluppa verso l'alto, ma col tempo aumenta solo le sue dimensioni: le foglie diventano sempre...
Giardinaggio

Errori da evitare nella coltivazione dell'aloe vera

Se intendiamo coltivare l'aloe vera, e sfruttarne i suoi tantissimi principi attivi per tonificare la nostra pelle o purificare il corpo, bisogna prestare molta attenzione, poiché se si commettono degli errori sia nelle primissime fasi che in quelle...
Giardinaggio

Come riprodurre l'aloe arborescens

L'Aloe Arborescens, o Krantz Aloe, da non confondere con l'Aloe Vera il cui nome latino è invece Aloe Barbadensis Miller, è conosciuta da millenni come pianta dai grandi poteri curativi. La medicina moderna dopo approfonditi studi si è resa conto delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.