10 consigli per coltivare la lavanda

Tramite: O2O 31/05/2017
Difficoltà: media
112

Introduzione

La lavandula, meglio conosciuta con il nome di lavanda, è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Ne esistono specie differenti da quella più diffusa in natura, la lavanda Latifolia, a quella più comunemente coltivata dall'uomo, la lavanda Stoechas. Non tutti sanno che il nome lavanda deriva dal gerundio del verbo latino " lavare". Infatti per molti anni i profumatissimi oli essenziali della lavanda furono utilizzati per la cura del corpo. Ancora oggi se ne ricavano per motivi cosmetici ed erboristici.
La lavanda è una pianta arbustiva sempreverde dalla linea semplice. I fiori sono raccolti in una infiorescenza a spiga tipica della lavanda. Se anche voi, avete deciso di comprare una piccola piantina di lavanda ma non sapete come coltivarla e farla crescere in salute, leggete questo semplice articolo. Solo 10 consigli per coltivare la lavanda.

212

Scegliere la varietà giusta da coltivare

Come già accennato in natura esistono tantissime varietà di lavanda. La più comune, quella che troviamo crescere spontanea lungo le coste è la lavanda Latifolia. Ma esiste anche la lavanda Dentata tipica delle isole Iberiche. La lavanda Angustifoglia o lavanda officinale dalla quale si ricavano gli oli essenziali. Infine ricordiamo la lavanda Stoechas. Proprio quest' ultima è la varietà più comunemente utilizzata a scopo ornamentale. Quella che solitamente viene coltivata nel giardino o nei vasi perché più decorativa. Essa presenta infatti un grande fiore violaceo posto in cima alla infiorescenza a spiga.

312

Scegliere il giusto luogo di dimora

Per far si che la lavanda cresca bene ed in salute è importante scegliere il luogo giusto per la messa a dimora. Questa pianta sopporta bene i climi aridi e caldi. Soffre invece i climi freddi ed umidi. Quindi scegliete un luogo ben soleggiato in questo modo la lavanda crescerà armoniosamente senza dover andare alla ricerca della luce. Inoltre il luogo dev'essere ben ventilato.

Continua la lettura
412

Scegliere il terreno adatto

Sembra una banalità ma il terreno entro cui piantare la lavanda è importantissimo per la sua crescita. Il terreno dovrà presentare delle caratteristiche fondamentali. Non deve essere ne argilloso ne compatto. La lavanda predilige terreni sassosi e sabbiosi in cui dreni facilmente l'acqua.

512

Concimare con moderazione

Un'altro aspetto fondamentale è la concimazione. La lavanda va sicuramente concimata ma con estrema moderazione. Ricordatevi che si tratta di una pianta che cresce spontaneamente senza particolari cure. Potete concimare la lavanda ad inizio primavera con un semplice fertilizzante azoto-fosforo-potassio.

612

Annaffiare con moderazione

Anche l'innaffiatura deve essere eseguita con moderazione. Nei periodi caldi si esegue una volta al giorno con dosi non abbondanti d'acqua. Mentre nei periodi freddi un paio di volte a settimane. Controllate sempre l'umidità del terreno prima di procedere ad innaffiare la lavanda. Questa pianta infatti teme i terreni troppo umidi ed i ristagni di acqua.

712

Scegliere il periodo giusto per la potatura

Anche la lavanda dev'essere potata, questo permetterà di avere una maggiore fioritura l'anno successivo. Si consiglia di eliminare tutti gli steli fioriferi per permettere alla pianta di rinvigorirsi. Se invece la lavanda risulta molto compromessa e danneggiata procedete con una potatura drastica.

812

Disinfettare gli attrezzi prima della potatura

È fondamentale pulire e disinfettare sempre tutti gli strumenti prima di procedere alla potatura. Sia perché in questo modo avranno maggiore durata sia perché riuscirete ad evitare la diffusione di malattie. Quindi con un panno pulite le forbici o le cesoie con un comune disinfettante che avete in casa.

912

Eseguire tagli netti

Naturalmente la potatura dev'essere eseguita in maniera corretta realizzando dei tagli netti e non sfrangiati. La presenza infatti di superfici non regolari facilita la colonizzazione parassitaria. Quindi utilizzate degli strumenti ben taglienti.

1012

Rinvasare la lavanda

Se coltivate la lavanda in vaso è importante trasferirla in vasi di maggiore diametro man mano che la pianta cresce. Questo perché le radici della lavanda hanno bisogno di spazio per crescere. Il rinvaso può essere eseguito in qualsiasi stagione, preferibilmente ad inizio primavera.

1112

Sottovalutare l'impegno

Quando acquistate una pianta di lavanda, anche se semplice da coltivare, non dovete mai sottovalutare l'impegno. Anche questa pianta, come tutte, ha bisogno di cure e di attenzioni per poter crescere rigogliosa e forte. Quindi documentatevi bene e la lavanda profumerà le vostre giornate per molto tempo.

1212

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare lavanda in terrazza o in giardino

Se siamo degli amanti del giardinaggio e abbiamo a disposizione un piccolo spazio dove poter coltivare delle bellissime piante, ma siamo alle prime armi con questo mondo, per imparare le vari tecniche non dovremo fare altro che provare a ricercare su...
Giardinaggio

10 consigli per piantare la lavanda

In natura esistono generi di piante che potrebbero abbellire ogni spazio da noi frequentato, come il nostro giardino, appartamento, ufficio e così via e, nel contempo servirci per ricavare oli essenziali, tisane, cioccolate, dolcetti aromatizzati, prodotti...
Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare la begonia in balcone

La begonia è una bellissima pianta ornamentale da giardino. Produce infatti delle foglie e dei fiori davvero splendidi. I colori dei fiori di begonia sono diversi, secondo le varietà. Ma tutti bellissimi ed attraenti. In particolare si può scegliere...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare il rosmarino

Quando si parla di spezie non può che venire in mente il rosmarino, ovvero una pianta sempreverde che regala estratti ideali per preparare molti piatti saporiti, come ad esempio l'agnello o altri tipi di carne alla griglia, il pollo arrosto oppure semplicemente...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare i peperoncini in casa

I peperoncini fanno parte di un genere di piante erbacee. Fioriscono in primavera e in estate e producono dei bellissimi fiorellini bianchi. Mentre, i frutti sono di forma e di colore diverso secondo la specie. Questi sono delle bacche che hanno una cava...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare il basilico in vaso

Il basilico è una pianta aromatica molto profumata che viene utilizzata in cucina per la preparazione e il completamento di molte ricette. Per cucinare un sugo, come ad esempio il basilico, o aromatizzare un piatto il basilico è l'erba aromatica ideale....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.