10 consigli per piantare la lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

In natura esistono generi di piante che potrebbero abbellire ogni spazio da noi frequentato, come il nostro giardino, appartamento, ufficio e così via e, nel contempo servirci per ricavare oli essenziali, tisane, cioccolate, dolcetti aromatizzati, prodotti per l'igiene personale, cosmetici, sciroppi e quant'altro che noi stessi, in prima persona potremmo produrre o, ogni attività esterna o, laboratori artigianali sarebbero capaci di elaborare. Oggi, in particolar modo, prenderemo in considerazione la lavanda e almeno 10 consigli per vedere come poterla piantare nel miglior modo possibile.

211

Prediligere e coltivare il genere che fa al caso nostro

È bene puntualizzare che esistono circa una quarantina di varietà di lavanda e che, nonostante tutte abbiano la stessa resistenza e voglia di fiorire dappertutto, si differenziano tra loro per intensità di colorazione, di profumazione, di caratteristiche estetiche e per dimensioni. Ecco perché, prima di decidere la dove piantarla e come, dobbiamo tener conto di quel che vogliamo ricavare e, di conseguenza prediligere e coltivare il genere che fa al caso nostro.

311

Stabilire il suo habitat

In effetti, questo secondo consiglio potrebbe sembrare strano dato che la lavanda è una pianta rustica, che cresce spontaneamente sia in montagna che in collina e pianura, anche in terreni sassosi ed aridi. Ma se volessimo una rigogliosa crescita e produrla a livello industriale per realizzare quel che inizialmente abbiamo scritto, dobbiamo prediligere luoghi particolarmente soleggiati ed estremamente ventilati.

Continua la lettura
411

Concimare quand'è necessario e senza esagerare

Come si è ben puntualizzato nel precedente passo la lavanda riesce a crescere in terreni non particolarmente curati che, però dovrebbero essere concimati quand'è necessario e senza esagerare, tenendo conto che il periodo più indicato è il mese di aprile, vale a dire quando inizia la stagione vegetativa.

511

Evitare le annaffiature abbondanti e continue

La lavanda per svilupparsi non necessita di tanta acqua, tanto che dobbiamo annaffiarla nel momento in cui il terreno in cui cresce è completamente asciutto, tenendo conto che sarebbe ancor più corretto se lo lasciassimo prosciugato per qualche giorno, dato che la pianta in questione non vuol essere bagnata spesso e in abbondanza per paura che il ristagno gli provochi danni alla sua salute.

611

Considerare il corretto periodo di potatura

La lavanda, come si è ben notato da quel che finora si è scritto, per crescere non necessita di tante cure, però dobbiamo tener conto che, nonostante tutto ha bisogno di una corretta potatura, da dover fare a marzo o, meglio ancora all'inizio del periodo di fioritura, vale a dire quando la pianta d'argomento ha avviato la fase vegetativa tanto da non provocare danni al suo sviluppo e maturare in modo equilibrato e armonioso.

711

Valutare una buona potatura

La cimatura si deve saper fare anche in questa pianta robusta, eliminando le parti secche e i due terzi della vegetazione cresciuta precedentemente. Valutare una buona potatura significa agire nel mezzo del fogliame e sfoltire fino a lasciare almeno quattro gemme per ogni stelo, tanto da evidenziare una pianta molto spoglia, ma pronta ad avere un'eccellente salute e, di conseguenza un aspetto successivo, da settembre in poi, estremamente gradevole e perfetto.

811

Eseguire tagli esatti nella fase della potatura

La potatura dobbiamo effettuarla lasciando intatto il legno vecchio la dove crescono le gemme, perché diversamente la pianta morirebbe. È importante, in tale fase eseguire dei tagli corretti, usando attrezzi ben taglienti, puliti e ben disinfettati al fine di fare recisioni esatte, non lasciare filamenti e non provocare malattie a quel che è oggetto d'argomento che, con operazioni mal elaborate potrebbe essere attaccato da funghi e parassiti.

911

Disinfettare le lesioni traumatiche della lavanda

Per dare buoni risultati, la lavanda, anche se robusta ha bisogno di determinate attenzioni, come ben sottolineate nei precedenti passi, per evitare che si ammali e muoia, tanto che ora dobbiamo, inoltre prendere in considerazione quest'ulteriore consiglio nonostante possa sembrare esagerato perché da effettuare su di un vegetale, tamponando e bagnando per bene ogni lesione traumatica provocata dalla potatura o da quant'altro, con un prodotto cicatrizzante utile sia a richiuderle che per tener lontani i parassiti.

1011

Verificare sempre la consistenza del terreno dove cresce la lavanda

Il terreno la dove cresce la lavanda dev'essere sempre ben filtrante, per evitare i ristagni che potrebbero causare la morte dello stesso vegetale. Questo per dire che non è tanta la frequenza dell'annaffiatura da dover considerare ma l'esatto stato della terra che dovrà essere sistemata, se troppo ammassata, grazie un rastrello o quant'altro arnese di giardinaggio, utile a seconda dei casi.

1111

Valutare la riproduzione per talea della lavanda

Da una bella pianta di lavanda possiamo, se vogliamo, valutare la riproduzione, prelevando, sempre con un arnese ben affilato, una o più talee dagli steli dell'anno, le cui misure dovrebbero essere intorno ai 15 cm ciascuna ed eliminando, con delle forbici le foglie sparse tanto da lasciare, solo quelle situate in punta, al fine di mettere il tutto a dimora nel terreno, per far germogliare una nuova piantina.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come rinvasare la lavanda

Se amate i profumi, i detersivi ed altri articoli simpatici al profumo di lavanda, potrebbe venirvi anche voglia di avere delle piante in casa di cui prendervi cura. La lavanda è una pianta rustica che si adatta a diversi climi e in Italia meridionale...
Giardinaggio

Giardinaggio in autunno: 10 suggerimenti

Il periodo dell'anno compreso tra settembre e dicembre, al contrario di quanto si possa pensare, rappresenta una fase di importanza vitale per la manutenzione dei giardini; in autunno infatti l'esperto progetterà l'architettura primaverile del suo appezzamento...
Giardinaggio

Come potare la lavanda e l'erica

Avere il pollice verde non è da tutti, ma quasi ogni persona presenta nella propria abitazione oppure in giardino delle piante. In particolar modo, in questa guida semplice ed esauriente guida, parleremo della lavanda e dell'erica, per definire nello...
Giardinaggio

Come riprodurre la lavanda

Per chi vuole dedicarsi al giardinaggio è di fondamentale importanza imparare a riprodurre le piante che si intendono coltivare nel proprio giardino. Diverse sono le tecniche che possono essere utilizzate allo scopo. In particolare, alcune piante appartenenti...
Giardinaggio

10 consigli per mettere a dimora la lavanda

Amate le atmosfere della Provenza francese, con quei meravigliosi campi di color violetto pieni di lavanda in fiore? La lavanda è una delle vostre piante preferite e vorreste tanto avere una parte del giardino che emani celestiali profumi? Sappiate allora...
Giardinaggio

Come coltivare lavanda in terrazza o in giardino

Se siamo degli amanti del giardinaggio e abbiamo a disposizione un piccolo spazio dove poter coltivare delle bellissime piante, ma siamo alle prime armi con questo mondo, per imparare le vari tecniche non dovremo fare altro che provare a ricercare su...
Giardinaggio

Come far crescere la lavanda nel giardino di casa

La lavanda è una pianta davvero straordinaria sia per la sua particolare bellezza che per il profumo dei fiori, ed inoltre si presta moltissimo per l'estrazione di oli essenziali e di altre sostanze che si rivelano antisettiche. Se dunque avete un ampio...
Giardinaggio

Come trapiantare le talee di lavanda

La lavanda è una delle piante più gradevoli e graziose, è molto amata per il suo dolce e delicato profumo, per il suo aspetto raffinato e per il suo elegante colore. Coltivare una pianta di lavanda in casa oppure in giardino può essere l'idea migliore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.