10 fiori da coltivare se si ha un giardino molto assolato

Tramite: O2O 29/06/2016
Difficoltà: media
112

Introduzione

I fiori da balcone, si sa, hanno esigenze molto diverse tra loro a seconda delle loro caratteristiche. Alcuni temono il caldo ossessivo dell'estate, altri hanno bisogno di grandi attenzioni per non rischiare di risentire delle stagioni più fresche.
Ma quali sono quelli che conviene coltivare d'estate, in un giardino assolato e con temperature elevate?
In questo articolo scopriremo insieme 10 fiori che potrete tranquillamente far crescere sul vostro balcone o nel vostro giardino durante la stagione più calda dell'anno.

212

La petunia

Un fiore che certamente non soffre la stagione estiva, in tutte le sue sfaccettature, è la petunia. Essa, che presenta una vastissima gamma di sfumature di colori dal bianco fino al viola intenso, è caratteristica della stagione estiva; fiorisce infatti tra giugno e settembre, nel pieno della stagione calda. In generale le petunie sono molto semplici da coltivare. La cosa più importante è tenerle esposte alla luce del Sole. Senza essa infatti tendono a dare scarse fioriture o addirittura appassire.
L'unica vera attenzione da riporre nei loro confronti è l'innaffiarle abbondantemente e non meno di due volte a settimana. In caso contrario tenderanno ad appassire e a sfiorire a causa della scarsa resistenza alla siccità.

312

La portulaca

La portulaca è una pianta particolarmente adatta per l'estate per due motivi: oltre a richiedere molta luce essa, essendo coloratissima. Rispecchia in pieno l'animo dei mesi più caldi dell'anno!
I suoi numerosi fiori coprono una vasta gamma cromatica, dal giallo al rosso, passando per il bianco e il viola, e sono perfetti per rallegrare l'ambiente dopo il grigiore caratteristico della stagione invernale. Per questa fioritura devo sottolineare l'estrema importanza di un ambiente luminoso, senza il quale non può rendere al meglio la sua bellezza. Basta una giornata nuvolosa perché, addirittura, i fiori si aprano soltanto per poche ore.

Continua la lettura
412

La lavanda

Un fiore che in molti credono difficile da coltivare in vaso, ma che non lo è affatto è la lavanda. Personalmente consiglio di coltivarla perché può dare un tocco di freschezza ed eleganza all'ambiente.
Con il suo caratteristico colore blu-violetto, questo fiore ha bisogno di luce e calore, che ne fanno una fioritura campestre spontanea durante tutta la stagione estiva.
Un altro deciso incentivo alla sua coltivazione può essere, soprattutto nelle zone molto umide, il suo odore intenso, che agisce da repellente per le zanzare, magari meno potente di quelli chimici, ma decisamente più naturale.

512

Il girasole

In realtà non è molto comune vederlo in vaso, tuttavia il girasole è uno dei fiori più belli ed è un simbolo della stagione estiva. In effetti non è semplicissimo farlo crescere in balcone. Le maggiori difficoltà sorgono perché necessita di rimanere costantemente alla luce del Sole. Se si riesce nell'impresa, tuttavia, la sua bellezza e la calda atmosfera donata dal giallo dei suoi petali, ripagano certamente lo sforzo compiuto.
La particolarità che forse non tutti conoscono è che questo fiore gira su se stesso per seguire il percorso del Sole nel cielo.

612

Il nasturzio

Un fiore che, come la petunia, non richiede particolari curi è il nasturzio.
Esso, originario del Perù, infatti ha bisogno semplicemente di essere esposto in pieno Sole, e innaffiato solamente quando la terra è secca. In ottobre e novembre con i primi geli alle nostre latitudini è già molto difficile tenerlo in vita.
I colori sono molto particolari. Vanno dal crema, al pesca all'arancio, e sono solitamente vivaci.

712

Il geranio

Un fiore decisamente comune e presente sui balconi di quasi tutti gli appassionati di giardinaggio è il geranio, che con i suoi colori molto intensi può dare nell'occhio già da molto lontano.
Anche questo è molto facile da coltivare, tuttavia, a differenza di altre fioriture proposte in questo articolo, è sconsigliabile lasciarlo al Sole per un periodo di tempo troppo prolungato. Nelle ore più calde è meglio spostarlo in zone non direttamente esposte.
L'innaffiatura deve essere regolare, ogni due o tre giorni, e addirittura giornaliera nei periodi più caldi della stagione, durante i quali è anche buona usanza bagnare le foglie.

812

L'agastache

L'agastache è un fiore prettamente estivo, che in inverno entra in stato vegetativo per mettersi al riparo dalle temperature più fredde.
Pur fiorendo anche in mezz'ombra ama il caldo, anche nelle ore più torride, e la luce del Sole.
Dal punto di vista cromatico è molto versatile: si trova infatti in sfumature dal blu acceso, al violetto, fino al rosso. Questo fiore, simile alla lavanda nella forma, presenta diversi intensi odori a seconda della specie: alcuni di questi sono davvero curiosi, come anice e menta!

912

La salvia ornamentale

Per continuare la nostra rassegna un'altra fioritura che, come l'agastache, ricorda la lavanda è la salvia ornamentale.
La caratteristica più importante, che, insieme alla naturale necessità di predisposizione alla luce solare, è la necessità di scarse quantità di acqua, che ne fanno una scelta azzeccata per i mesi caldi dell'estate. Oltre che in vaso essa è decisamente adatta alla coltivazione in aiuola, dando la possibilità di dare un tocco di colore e di vivacità al verde del giardino di casa grazie ai suoi colori chiari, dal bianco al violetto.

1012

L'ibisco

L'ibisco va rigorosamente piantato tra la primavera e l'estate. Infatti non può sopravvivere alle temperature invernali, e addirittura il luogo del giardino o del balcone dedicato a loro deve essere rigorosamente ben soleggiato e alla larga da ogni possibile, anche minima fonte di aria fredda.
Anche questo fiore presenta diversi colori, che offrono spunti interessanti per combinazioni cromatiche particolarmente "estive": dal fresco bianco, all'energetico giallo, fino a un più inflazionato rosso.
L'annaffiatura non deve essere per forza regolare. L'ibisco va infatti rifornito d'acqua soltanto quando la terra è secca, indipendentemente dal tempo trascorso dall'ultima volta.

1112

L'ortensia

Per concludere con una fioritura diversa dalle altre suggerisco l'ortensia.
Essa fiorisce con colori sgargianti come bianco, rosa, blu, a seconda delle caratteristiche del terreno. Questa "imprevedibilità" si può in realtà limitare informandosi sui diversi tipi di terra da utilizzare. Dunque se il vostro obbiettivo è quello di creare una composizione precisa non scoraggiatevi! La cura non è molto difficile, tuttavia l'innaffiatura deve essere frequente e abbondante, facendo attenzione a lasciare sempre il terreno umido.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

10 fiori rossi da piantare in giardino

Con l'arrivo della bella stagione, giardini e balconi tornano in primo piano. Per rendere il nostro open space una vera e propria esplosione di colori, perché non lasciarci ispirare dalle intense tonalità del rosso? In cromoterapia il rosso è un complementare...
Giardinaggio

Come disporre i fiori in giardino

Disporre i fiori in un giardino è un'arte che necessita di competenza e tecnica. Le aiuole con fiori non vanno disposte in modo casuale per non creare un orribile effetto disordine. Si deve porre grande attenzione all'accostamento cromatico dei vari...
Giardinaggio

Come Coltivare I Fiori Settembrini

Giunti in autunno, le fioriture estive cedono il passo a quelle autunnali. L'Aster Frikartii, nome scientifico dei settembrini, è una pianta che fiorisce fino all'inizio dell'inverno. In un giardino, i settembrini, offrono una fioritura abbondante e...
Giardinaggio

Fiori di maggio: quali fioriscono e quali coltivare

La primavera si sa è la stagione dei fiori, con l'aria sempre più mite e le giornate sempre più lunghe, si risvegliano i sensi, gli animali e la natura si riempie di colori con i fiori. Nell'aria iniziano a sentirsi dei profumi molto dolci e coinvolgenti,...
Giardinaggio

Come coltivare il bambù nel proprio giardino

Il bambù è una pianta originaria delle zone tropicali e sub-tropicali, soprattutto dell'estremo oriente. Se ne conoscono molteplici specie; è proprio per questo che la sua altezza può variare da pochi centimetri, fino ad arrivare ad altezze imponenti....
Giardinaggio

Come coltivare il rosmarino in giardino

Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde che viene coltivato facilmente sia in vaso che nel giardino di casa. Fa parte delle erbe aromatiche più utilizzate e le sue foglie strette e lunghe hanno un profumo particolare ed invitante, se si pensa...
Giardinaggio

I migliori fiori per il giardino

Se avete appena terminato di allestire un giardino e creato delle bordure lungo il viale, potete ottimizzare il risultato, scegliendo alcuni tra i migliori fiori che oltre ad essere belli e profumati, sono anche di svariati colori e quindi in grado di...
Giardinaggio

Come coltivare i fiori di nemesia

La Nemesia è una pianta africana che appartiene alla famiglia delle Scrophulariaceae. Questo fiore viene coltivato nell'Europa centrale e classificato un genere annuale. Questo esemplare regala una fioritura sia estiva che autunnale e cresce facilmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.