10 ortaggi da coltivare a ottobre

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Con l'arrivo dell'autunno, il nostro orticello richiederà tante cure e piccoli accorgimenti affinché si prepari al meglio ad affrontare l'inverno incombente con il suo freddo e le piogge. Ottobre, però, è anche un mese ideale per coltivare alcuni tra gli ortaggi più amati. Seminerete infatti alcuni tra i protagonisti di deliziosi piatti invernali che riscalderanno le vostre fredde giornate in modo sano e nutriente. Vediamo allora insieme quali sono i 10 ortaggi da coltivare a ottobre.

211

Carote

Si tratta di un ortaggio buono, versatile e salutare. Ricco di betacarotene, fibre, sali minerali e numerose vitamine, si tratta di un vero e proprio alleato dell'organismo. Saranno pronte ad essere raccolte circa due mesi dopo la semina, quando le sue foglie iniziano ad ingiallire.

311

Lattughe

Celebre ortaggio, utilizzato come contorno per tantissimi tipi di pietanze, è protagonista non solo delle famose "insalatone" estive ma anche da accompagnamento a deliziosi piatti invernali. Seminarla ad ottobre è una delle ultime chance per vedere crescere la nostra lattuga all'aperto. Quest'ortaggio, infatti, soffre molto le temperature rigide mentre il clima fresco, ossia quello tipico del periodo autunnale, ne favorisce la crescita che, in condizioni ottimali, è abbastanza rapida.

Continua la lettura
411

Biete

Dalle caratteristiche nutrizionali davvero sorprendenti, la bieta è un ortaggio versatile in cucina nonché vero e proprio elisir per la salute. Quest'ortaggio, se sistemato in un terreno ben profondo e ricco di sostanze organiche, avrà le condizioni ottimali per crescere sana, non necessita cure particolari ed è, inoltre, a crescita rapida.

511

Barbabietole

Appartenenti alla stessa famiglia delle biete, la barbabietola è un ortaggio spesso sottovalutato. Ricco di fibre, vitamine e sali minerali, è un alleato della salute e della linea. Questa, infatti, a dispetto delle sue proprietà nutrizionali così ricche, ha un apporto calorico davvero basso (20 kcal per ogni 100gr)! Toccasana per il sistema immunitario e ottimo da consumare sia cotto che crudo, quest'ortaggio dal momento della semina, sarà disponibile al raccolto in un paio di mesi.

611

Finocchi

Apprezzatissimi soprattutto per le loro capacità digestive, anche i finocchi sono ortaggi seminabili durante il mese di ottobre. Perfetti crudi, cotti o utilizzati per creare ottimi infusi per favorire digestione e risolvere problemi gastrointestinali, i finocchi richiedono qualche occhio di riguardo all'atto della semina. Sarà necessario zappare il terreno destinato ai nostri finocchi per smuovere e riattivare le sostanze nutritive che saranno quindi pronte a nutrire il nostro raccolto. I tempi sono un po' più lunghi degli altri ortaggi che abbiamo analizzato finora. Correrà, infatti, attendere 3 o 4 mesi prima di poter raccogliere i nostri finocchi.

711

Scarole

La scarola, o invidia, consiste in due tipi di varietà: liscia o riccia. Ideale alla realizzazione tanti manicaretti saporiti come ad esempio zuppe, pizze rustiche, ricette al forno e primi piatti, sono anch'esse a crescita un po' meno rapida. Anche nel loro caso, sono necessari 3-4 mesi per il raccolto.

811

Piselli

Amatissimi e anch'essi ideali ad infiniti impieghi in cucina, i piselli trovano nel mese di ottobre il momento ideale alla loro semina. Essi, infatti, temono le temperature eccessivamente fredde ed eccessivamente calde, prediligendo invece un clima mite, bilanciato. L'autunno è quindi perfetto per iniziare la semina dei nostri piselli. La raccolta avverrà quando i baccelli si presenteranno turgidi e gonfi.

911

Cavoli

Non apprezzato da tutti, il cavolo è in realtà, uno degli ortaggi più nutrienti al mondo. Tantissime sono le sue proprietà benefiche e, averlo nel nostro orto, ci assicurerà un prezioso alleato per il nostro organismo. A differenza degli altri ortaggi che abbiamo citato, i cavoli non temono le basse temperature! Saranno pronti al raccolto dopo circa 60 giorni.

1011

Spinaci

Facili da coltivare e pronti al raccolto dopo solo 4 settimane dalla semina, gli spinaci sono davvero portentosi in quanto a proprietà benefiche e varietà d'impiego in cucina. Non solo non richiedono cure particolari, ma sono anche molto resistenti a parassiti e malattie.

1111

Erbe aromatiche

Tra le erbe aromatiche coltivabili in autunno vi è sicuramente il prezzemolo. Si tratta di un'erba aromatica indispensabile in cucina, trova nel mese di ottobre il mese ideale per la sua semina. Dalle numerose ed antiche proprietà terapeutiche, il prezzemolo può essere seminato anche in un piccolo vaso. Richiede molta acqua e la sua moltiplicazione è molto rapida tanto che potrebbe essere necessario un rinvaso in una sistemazione più comoda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare all'ombra

Gli ortaggi, come la parola stessa suggerisce, sono dei tipici prodotti della natura che è possibile ricavare dalla coltivazione degli orti. Una delle caratteristiche essenziali di questi prodotti è che devono crescere su un terreno adatto e fertile,...
Giardinaggio

Come coltivare gli ortaggi in serra

Gli ortaggi estivi sono tra le pietanze più gustose delle cucina italiane, purtroppo però non sopportano il clima sotto freddo e tendono ad appassire quando la temperatura scende sotto i 15 gradi. Purtroppo se si ha bisogno degli ortaggi anche nel periodo...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

I migliori ortaggi da coltivare in casa

Avere un orto a casa è un ottimo modo per mangiare in modo sano, avendo sempre a disposizione della frutta o della verdura fresca e sicuramente biologica. Inoltre, consente di risparmiare: acquistare un sacchetto di semi costa decisamente meno che comprare...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più semplici da coltivare

In termini culinari per ortaggio si indica una pianta o un frutto, commestibile totalmente o in parte, utilizzata/o per essere cucinata/o oppure gustata/o cruda/o. In termini biologici, invece, designa i membri del regno vegetale. La definizione non biologica...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare nell’orto di casa

Coltivare ortaggi nell'orto di casa oggi è divenuta una realtà molto frequente, paragonabile quasi ad una moda. Molti sono gli ortaggi a nostra disposizione, ma alcuni di questi richiedono lavorazioni e conoscenze approfondite in materia. Altri invece...
Giardinaggio

10 ortaggi nani da coltivare in vaso

Perché negarsi un angolo di campagna se si vive nei grandi appartamenti? La moda di coltivare piante se si abita in palazzoni al centro della città si sta sviluppando sotto forma di numerose alternative che introducono il verde anche lì dove il mondo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.