10 ortaggi da coltivare in terrazzo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Il biologico è il settore alimentare che più si sta espandendo. Il mangiare sano e il vivere in forma sono ormai un vero e proprio stile di vita per certi versi irrinunciabile. Tuttavia spesso capita che i prodotti a carattere biologico siano salutari per il nostro corpo, ma non altrettanto per le nostre finanze. Perché allora non provare a coltivare frutta, verdura e qualche ortaggio direttamente a casa nostra? Scopriamo insieme quali sono questi ortaggi in questa lista dei 10 ortaggi da coltivare in terrazzo.

211

Lattuga

Il primo degli ortaggi di questa lista è la lattuga. Essa è probabilmente l'ortaggio più comune sulle nostre tavole. Il suo gusto e le sue proprietà la rendono imprescindibile in una dieta sana ed equilibrata. In più le sue dimensioni contenute la rendono ideale da coltivare in terrazzo. Per farlo basterà prendere il fondo cespo e riporlo in una ciotola con acqua. Lasciate gli scarti della vostra lattuga in questa posizione per circa due settimane. Dopo la crescita provvedete a trasferire l'ortaggio in un vaso più capiente.

311

Scalogno

Lo scalogno o cipollotto è uno degli ortaggi più saporiti, ideale per condire le vostre insalate e le vostre frittate. Anche questo ortaggio può essere comodamente coltivato nel terrazzo o nel balcone della vostra abitazione. Per coltivare lo scalogno, è sufficiente conservarne i gambi. Posizionateli dunque in un vaso con acqua. A questo punto non vi resterà che attendere qualche giorno per permettere all'ortaggio di ricrescere.

Continua la lettura
411

Sedano

Similmente allo scalogno, anche il sedano è molto utilizzato per insaporire diversi piatti. Dai risotti alle scaloppine, tutto non resiste al fascino di questo gustoso e salutare gambo. Inoltre, come i precedenti, anch'esso rientra nella lista di ortaggi da coltivare direttamente nel nostro terrazzo. Per avere un piantina sempre nuova, basterà partire dagli scarti. Conservatelo in una ciotola con acqua. Quando il germoglio sarà cresciuto, trasferite il tutto in un orto.

511

Cipolle

Tra gli ortaggi da coltivare in terrazzo non è possibile non menzionare le cipolle. Le cipolle non sono altro che bulbi. Ciò vuol dire che sono ortaggi che sono in grado di ricrescere periodicamente. Per coltivare le vostre cipolle, basterà conservarne la base. In alternativa potreste utilizzare il bulbo centrale, a patto che sia pronto a germogliare. Capirete questo se il bulbo avrà una colorazione che va sul verde. In ogni caso, basterà riporre le parti da scarto in un piattino con acqua e successivamente nel terreno.

611

Aglio

Anche l'aglio è uno degli ortaggi da coltivare in terrazzo e di casa nostra. Tutto ciò che vi occorre è conservare l'anima dell'aglio, ossia la parte più interna del bulbo dell'aglio. Prendete i bulbi e interrateli in un vaso qualsiasi. Attendete qualche giorno e i nuovo bulbi ricresceranno. Potete ripetere il processo dopo qualche tempo ottenendo così sempre più piantine.

711

Zenzero

Ebbene si. Anche lo zenzero rientra tra gli ortaggi che è possibile coltivare in terrazzo o nella veranda di casa propria. Esso è l'ideale per preparare tisane digestive e rinfrescanti. Inoltre, è facile da coltivare. Dopo qualche tempo, infatti, la pianta germoglierà da sé. Prendetela ed interratela con i germogli rivolti verso l'alto. La piantina crescerà lentamente con le foglie che andranno via via sviluppandosi. Nel frattempo, andrà crescendo sottoterra il nuovo zenzero. Coglietelo quando le foglie saranno secche.

811

Funghi

Un altro degli ortaggi coltivabili comodamente a casa propria sono i funghi. I funghi non necessitano di particolari attenzioni. Per questo non sarà difficile coltivarne dei nuovi. Per farlo, prendete i vostri funghi e tagliate il gambo dei funghi. Interratelo in terra concimata e mettete il vaso all'ombra. Annaffiate il tutto e attendete qualche settimana. I nuovi funghi faranno capolino dal vaso.

911

Patate

Le patate fanno parte della famiglia dei tuberi e, insieme allo zenzero sono gli ortaggi da coltivare con meno attenzioni. Il processo di germogliazione è analogo a quello dello zenzero, cioè totalmente. Dopo la comparsa dei germogli, dividete le patate in 3 parti e interratatele in un orto o in un vaso del vostro terrazzo. Basteranno poche settimane per la nascita delle nuove piantine. Potrete raccogliere le patate dopo l'essiccazione delle foglie.

1011

Basilico

Il basilico è probabilmente l'odore più gradito ed utilizzato in cucina, al pari del sedano. Per coltivare la vostra piantina in terrazzo, basterà usare le foglie. Prendete la vostra piantina di basilico e staccatene qualche foglia. Prendete un recipiente e riempitelo con acqua. Immergetevi le foglie e, dopo qualche settimana, vedrete spuntare nuove radici.

1111

Porri

Anche i porri fanno parte degli ortaggi da coltivare a partire dagli scarti. Prendete i porri e separate il germoglio dalla base. Pulite gli strati più esterni delle basi e riponetele delicatamente in un recipiente con qualche centimetro di acqua. Attendete qualche giorno e attendete la nascita dei nuovi germogli. Dopodiché riponete il tutto in vaso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare gli ortaggi in serra

Gli ortaggi estivi sono tra le pietanze più gustose delle cucina italiane, purtroppo però non sopportano il clima sotto freddo e tendono ad appassire quando la temperatura scende sotto i 15 gradi. Purtroppo se si ha bisogno degli ortaggi anche nel periodo...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

I migliori ortaggi da coltivare in casa

Avere un orto a casa è un ottimo modo per mangiare in modo sano, avendo sempre a disposizione della frutta o della verdura fresca e sicuramente biologica. Inoltre, consente di risparmiare: acquistare un sacchetto di semi costa decisamente meno che comprare...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più semplici da coltivare

In termini culinari per ortaggio si indica una pianta o un frutto, commestibile totalmente o in parte, utilizzata/o per essere cucinata/o oppure gustata/o cruda/o. In termini biologici, invece, designa i membri del regno vegetale. La definizione non biologica...
Giardinaggio

10 ortaggi estivi da coltivare in vaso

Con l'arrivo della bella stagione scatta in noi la voglia di profumi e colori nuovi. Se volete dilettarvi nella coltivazione di ortaggi ma non avete un giardino potete comunque fare un vostro orto personale sul balcone o sul terrazzo di casa. Basta poco...
Giardinaggio

10 ortaggi da coltivare a ottobre

Con l'arrivo dell'autunno, il nostro orticello richiederà tante cure e piccoli accorgimenti affinché si prepari al meglio ad affrontare l'inverno incombente con il suo freddo e le piogge. Ottobre, però, è anche un mese ideale per coltivare alcuni...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare all'ombra

Gli ortaggi, come la parola stessa suggerisce, sono dei tipici prodotti della natura che è possibile ricavare dalla coltivazione degli orti. Una delle caratteristiche essenziali di questi prodotti è che devono crescere su un terreno adatto e fertile,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.