10 passi per piantare un ciliegio

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Piantare alberi non è facile quanto piantare, per esempio, fiori o erbe aromatiche. Il ciclo vitale degli alberi è sensibilmente diverso da quello di altre piante e inoltre i tempi di sviluppo sono molto più lunghi. Sia che decidiate di partire dal seme, sia che scegliate piccole piantine o alberi già maturi, il nuovo ambiente di inserimento porterà ad una serie di piccoli accorgimenti, fondamentali per il mantenimento dell'albero. Vediamo dunque nello specifico quali sono i dieci passi per piantare un ciliegio.

211

Il luogo

Senza ombra di dubbio, se volete un ciliegio che resista nel tempo, dovrete scegliere il luogo più adatto in cui metterlo. Innanzitutto, esso richiede luce solare in abbondanza e un terreno che sia sufficientemente drenato. Posizionarlo al sole non significa necessariamente collocarlo in uno spazio aperto, cioè senza altri alberi o siepi intorno. Anzi, soprattutto al principio bisognerà tenere in considerazione i venti freddi invernali.

311

I semi

Acquistate i semi in un negozio specializzato in giardinaggio, che potrà fornirvi anche ulteriori specifiche sulla provenienza e sul particolare trattamento dei propri prodotti. Evitate, di conseguenza, i vari semi a poco prezzo che potete trovare in altri negozi e supermercati: è una questione di qualità e soprattutto di resistenza della pianta. Come di consueto, al momento di mettere i semi in terra, scavate una buca poco più profonda della grandezza dei semi. Inumidite subito dopo e in abbondanza, possibilmente con uno spruzzino.

Continua la lettura
411

La piantina

Se al contrario volete partire da una piantina più o meno grande, scavate una buca sufficiente a coprire le radici del ciliegio. Assicuratevi che nella buca che avete scavato non ci siano troppi sassi di grandi dimensioni oppure radici di altri alberi adiacenti, che influirebbero sulla crescita. Se il terreno è a posto, fate respirare le radici del ciliegio, facendogli perdere la forma del vaso che lo conteneva in precedenza. A quel punto piantatelo, avendo cura di tenere il terriccio connesso alla piantina leggermente più in alto del terreno circostante.

511

L'acqua

Il ciliegio tollera quasi tutti i tipi di acqua, chiaramente senza eccedere in pH troppo alti o troppo bassi. In generale, quindi, andrà bene l'acqua di casa, salvo casi particolari di acque troppo ferrose e via dicendo. Ad ogni modo, subito dopo aver piantato l'alberello, annaffiate in abbondanza. Non c'è una frequenza specifica per annaffiare il ciliegio: se comunque il terreno è ben drenato sarà sufficiente ogni tre giorni, tenendo conto della stagione.

611

Il fertilizzante

Come molti altri alberi, il ciliegio avrà bisogno di fertilizzante solamente una volta all'anno. L'ideale è una mistura di azoto, fosfato e potassio, che viene assorbita dalla pianta durante la fase di crescita. Se invece preferite altri generi di fertilizzanti, chiedete consiglio al negozio in cui avete acquistato i semi o la piantina.

711

Il periodo

Il momento migliore per piantare un ciliegio adulto è l'autunno o persino la fine dell'inverno. Se la vostra intenzione è di crescerlo a fusto medio, posizionate un palo di sostegno sul quale l'albero possa svilupparsi. Tenete conto anche che, a seconda di come lo crescerete, il ciliegio occuperà dai cinque ai dodici metri, per cui calcolate la giusta distanza dalle altre piante o da eventuali pareti.

811

La concimazione

Si può concimare la buca ancora scoperta con letame o compost, oppure collocare l'albero e inserire il concime nell'ultimo tratto di riempimento, dopo aver coperto con la terra circostante. Tra letame e compost non c'è una grossa differenza in termini di risultati, per cui basatevi sui costi o sulla disponibilità dei due prodotti.

911

La potatura

Una volta piantato il vostro ciliegio, è assolutamente sconsigliato potarlo in tempi brevi, pena la morte dell'albero. La potatura avviene tra la primavera e l'estate, a seconda del clima, per cui se lo avete piantato alla fine dell'inverno, attendete qualche mese senza accelerare troppo le cose. In ogni caso, il ciliegio deve essere potato il meno possibile e soprattutto non in periodi piovosi (in inverno o in mesi come maggio), per evitare malattie fungine.

1011

I nòccioli

Piantare i noccioli delle ciliegie o i semi è molto più difficile, perciò se non siete esperti o non avete il cosiddetto "pollice verde" affidatevi ad una pianta già formata. Se proprio volete partire dalle ciliegie, acquistatele fresche di stagione e prendetene in grande quantità, poiché non tutti i noccioli germoglieranno. Puliteli bene dalla polpa; quindi lasciateli asciugare al sole; poneteli in un contenitore ermetico e attendete la fine di settembre. A quel punto piantate i noccioli in piccoli vasetti: essi necessitano di un clima freddo e umido, oltre a circa quattro mesi per germogliare.

1111

Il travaso

Una volta germogliati (più o meno alle porte della primavera), se il clima è sufficientemente temperato e le piantine hanno raggiunto circa quindici centimetri di altezza, toglietele dal vaso e mettetele in terra. Annaffiate solo se il terreno è asciutto. A questo punto, munitevi di moltissima pazienza; ricordatevi di bagnare le piantine con cautela; usate il concime e il fertilizzante secondo cicli regolari. Se seguirete queste indicazioni e avrete trovato un ambiente favorevole, i vostri ciliegi fioriranno in pochi anni o persino in pochi mesi, nel caso di piante già formate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come piantare un ciliegio dal nocciolo del frutto

Durante il periodo estivo la terra ci regala i suoi frutti migliori, zuccherini e succosi, colorati e profumati, degni di tutto il nostro interesse a partire dal cuore. Ed è proprio da questo, o meglio dal nocciolo, che nasce l'idea di piantare un ciliegio;...
Giardinaggio

Come piantare e curare il ciliegio

Il ciliegio è una pianta che siamo abituati a trovare solitamente in campagna, dove produce deliziosi frutti da gustare; la sua bellezza lo rende perfetto anche come albero ornamentale, adatto dunque anche ai giardini di città. Sicuramente non va coltivato...
Giardinaggio

Come innestare un ciliegio

Il ciliegio è un albero che appartiene alla famiglia delle piante Rosacee. Già lo stesso nome evoca un senso di dolcezza e di romanticismo. Il ciliegio in fiore è infatti uno spettacolo vivente della natura! A volte infatti si usa prevalentemente per...
Giardinaggio

Come coltivare un ciliegio

Il ciliegio è una scelta vincente come pianta da giardino per la bontà dei suoi frutti e per la bellezza delle sue infiorescenze. È un albero molto semplice da coltivare e che richiede pochissimi interventi nel corso della sua vita. Il ciliegio non...
Giardinaggio

Come coltivare un ciliegio ornamentale

Un giardino in fiore è uno spettacolo capace di lasciare sempre senza parole. Eppure la meraviglia della fioritura non è una prerogativa unica dei fiori, anche gli alberi infatti possono regalarci suggestivi spettacoli con le loro chiome in fiore. Per...
Giardinaggio

Come potare il ciliegio

Gli alberi da frutto necessitano di regolari potature, e il ciliegio non fa eccezione. Se si esegue l'operazione nel modo idoneo, i vantaggi saranno evidenti. La pianta produrrà frutti in abbondanza, vivrà più a lungo e si manterrà sana. In pratica,...
Giardinaggio

Come salvare gli alberi di ciliegio dalle lumache.

Le lumache sono dei molluschi di terra che purtroppo causano danni ingenti alle coltivazioni. Questi graziosi animaletti infatti, essendo vegetariani si nutrono di foglie, di fiori e di tutte le parti tenere di una pianta, per cui diventano un problema...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di ciliegio

Il ciliegio è uno degli alberi più belli che esistano al mondo, e in Giappone è particolarmente amato e curato ed oggetto di molti testi antichi. La stagione più bella per ammirarne i fiori è certamente la primavera. Anche in Italia sono presenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.