5 attrezzi per costruire un mobile

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per costruire un mobile non serve una falegnameria attrezzatissima. Bastano 5 attrezzi: un seghetto alternativo, chiodi, martello, viti, cacciavite. Non occorrono neppure troppe conoscenze tecniche. Con pazienza e dedizione si può costruire il mobile che ci serve, preciso per i nostri spazi e perfetto per le nostre necessità.

26

Seghetto alternativo

Il seghetto alternativo è uno strumento da taglio che possono usare anche i meno pratici in materia di falegnameria. Si attacca alla corrente di casa, ci si posiziona su un piano stabile, si mette il seghetto sul pezzo da tagliare e si procede azionando lo strumento con l'apposito pulsante. Ovviamente sotto ci dovrà essere lo spazio per la lama. Il pannello da tagliare andrà, per esempio, sistemato su due appoggi con al centro la fessura per poter effettuare il taglio.

36

Chiodi

Una volta tagliati e posizionati i pezzi di legno che comporranno il nostro mobile, bisognerà inchiodarli. Vanno utilizzati i chiodi per legno, quelli con la testina piccolissima che quasi sparisce dentro la superficie in cui andiamo a piantare il chiodo. SI può scegliere di mettere prima alcuni chiodi, poi procedere con le viti e successivamente aggiungere gli ultimi chiodi per aumentare ulteriormente la stabilità della struttura.

Continua la lettura
46

Martello

Non serve un martello gigantesco ma sarà più che sufficiente, per inchiodare i nostri chiodini da legno, un comune martello, meglio se dotato dell'estremità per estrarre i chiodi. Bisognerà fare attenzione alle dita lavorando il più possibile su un piano stabile. Le martellate dovranno essere precise e decise. Il chiodo dovrà entrare dritto dentro il legno.

56

Viti

Quando avremo fissato l'uno con l'altro i pannelli di legno, sarà opportuno iniziare a mettere le prime viti che andranno ad aumentare la stabilità del nostro lavoro. Potremo così fissare anche eventuali ripiani o cassetti avendo cura, però, di non sciupare la superficie del legno. Bisognerà fare molta attenzione a procedere dritti in fase di avvitatura.

66

Cacciavite

Quando avremo stabilito dove mettere le viti, procederemo con la fase di avvitatura. Utilizzeremo con attenzione il nostro cacciavite perché dovremo mettere la vite su spessori molto ridotti. Sarà quindi fondamentale andare il più possibile dritti per non rovinare il legno. La fase di avvitatura è forse la più complessa ma, se effettuata a regola d'arte, è quella che conferisce maggiore stabilità al nostro mobile. A completamento del lavoro, per migliorare ulteriormente la costruzione, possiamo mettere altri chiodi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come preparare l'armadietto centrale di un mobile a muro per attrezzi

A tutti gli amanti del fai da te, prima o poi capita di dover realizzare un mobile. Anzi in genere capita piuttosto presto, magari proprio quando iniziano ad allestire il proprio spazio di lavoro. Infatti per la buona riuscita di un qualsiasi lavoro manuale,...
Bricolage

Come completare l'armadietto centrale di un mobile a muro per attrezzi

Parliamo sempre di ordine, comodità, efficienza, termini che definiscono spazi, ambienti con differenti esigenze ma con lo stesso utilizzo. Come completare l'armadietto centrale di un mobile a muro per attrezzi, non è facile, solo un bravo artigiano...
Bricolage

Come costruire una rastrelliera per attrezzi da giardino

Una rastrelliera per attrezzi da giardino ci permette di tenere in ordine attrezzi da giardino nei momenti di inutilizzo. In questo modo sapremo sempre dove andare a cercare nei momenti del bisogno. E senza diventare matti per ricordare dove l'avevamo...
Bricolage

Come costruire una casetta porta attrezzi da esterno

Se per i nostri hobby preferiti abbiamo un buon numero di attrezzi, e magari anche voluminosi come ad esempio una motosega e altri utensili per il giardinaggio, oppure una sega circolare o una levigatrice orbitale per il bricolage del legno conviene,...
Bricolage

Come costruire un pannello per gli attrezzi per il garage

Quante volte vi sarà capitato di trovarvi in garage per aggiustare la vostra auto e di non trovare l'utensile che vi necessita. Tuttavia, fare un po di ordine non guasta, sia dal punto di vista estetico che per pura comodità, evitando così perdita...
Bricolage

Come costruire un asse porta attrezzi

L'arte del fai da te è un passatempo che al giorno d'oggi appassiona tantissime persone. Esso infatti consente di realizzare degli oggetti davvero unici ed originali ed è anche molto divertente. Creando un oggetto da soli inoltre è possibile risparmiare...
Bricolage

Come costruire un mobile in stile antico

Spesso ci capita di vedere, in televisione o nelle vetrine dei negozi, mobili dallo stile antico. Essi sono dotati di grande fascino e conferiscono all'arredamento un tocco di eleganza. Solitamente, le persone preferiscono comprare mobili classici nei...
Bricolage

Come costruire una cassetta per gli attrezzi

Avete un vecchio tavolo di legno e non sapete cosa farci? Ho la soluzione per voi!Quante volte abbiamo lasciato i nostri attrezzi fuori posto? Quante volte siamo stati rimproverati per il nostro disordine? Adesso è l'ora di dire basta a tutto questo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.