5 consigli sulla coltivazione della peonia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le peonie sono piante perenni che, però, fioriscono solamente una volta l'anno. I fiori di peonia sono tanto decorativi quanto delicati e, per questo motivo, hanno bisogno di maggiori cure rispetto alle comuni piante da appartamento. Esistono migliaia di varietà di peonia e la forma del fiore è stata classificata in cinque tipi. La loro altezza può raggiungere anche i due metri ma solo se hanno a disposizione tanto terreno. Ma quali sono i 5 consigli fondamentali da seguire per una coltivazione ottimale della peonia?

26

Seguire il periodo di fioritura.

Trattandosi di piante delicatissime, è davvero impensabile sperare di posticiparne o anticiparne la fioritura. Il periodo di fioritura, in un clima mediterraneo, va dalla metà di aprile sino ai principi di giugno, almeno finché la temperatura esterna non superi i 25 gradi.
Nel periodo di fioritura è necessario posizionare la peonia in ambiente soleggiato ma non sotto la luce diretta del sole che, nei mesi più caldi, ne potrebbe bruciare i petali.

36

Innaffiare costantemente evitando allagamenti.

Innaffiare quotidianamente la pianta, anche nel periodo di fermo della fioritura, bagnandone la terra e mai le foglie o i fiori, con acqua a circa 25 gradi. D'inverno è consigliabile non utilizzare acqua gelida perché potrebbe gelarne le radici. Nella stagione estiva, invece, l'acqua fresca sarà adatta a dissetare la nostra peonia.
Attenzione agli allagamenti! Nel vaso non dovrà mai esserci acqua stagnante perché potrebbe far marcire le radici e uccidere la pianta.

Continua la lettura
46

Evitare concimi chimici.

Il miglior modo per veder fiorire la peonia è quello di permetterle naturalmente di sviluppare la propria fioritura, evitando di forzarla utilizzando concimi chimici. È comunque possibile integrare nutrimento nella pianta con concimi naturali di humus, magari casalinghi e composti da bucce di frutta e verdura tritate finemente e adagiate sul terreno della pianta.

56

Astenersi dalle potature.

Come già detto in precedenza, la peonia ha un periodo di fioritura breve e, soprattutto se posizionata in vaso e non in terreno aperto, la crescita sarà limitata. È preferibile evitare potature, soprattutto se compiute da mani inesperte, perché potrebbero ferire la pianta. Permetterle, al contrario, una crescita naturale e spontanea favorirà una fioritura migliore.

66

Proteggere dalle intemperie.

È fondamentale, soprattutto nei mesi freddi, proteggere la peonia da sbalzi di temperatura e intemperie. È possibile coprire la pianta creando una piccola serra fai da te utilizzando della carta cerata o della plastica da serra, rigorosamente trasparenti. Adagiare delicatamente la copertura sulla pianta, fermarla saldamente intorno al vaso lasciando comunque un centirmentro di spazio tra le foglie e la plastica. Forare la copertura per permettere alla pianta di respirare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la peonia

Le peonie sono delle favolose piante che crescono bene all'aperto, e riconoscerle è molto facile poiché presentano dei grandi fiori, ideali anche da recidere e creare delle fantastiche composizioni in casa. Nello specifico i suddetti fiori crescono...
Giardinaggio

Bambù: consigli per la coltivazione

Il bambù (o bamboo) è una pianta tropicale molto particolare. È infatti diffusissima nelle zone calde, tanto da creare delle vere e proprie foreste. In Italia la sua diffusione è molto recente, ma sono in tanti che amano avere delle piante di bambù...
Giardinaggio

Consigli per la coltivazione dei tenerumi

Forse non tutti sanno che da un tipo particolare di zucchine aventi un aspetto filiforme, si utilizzano anche le foglie per scopi culinari; infatti, questa specie appartenente anch'essa alla famiglia delle Cucurbitaceae è molto diffusa in Sicilia, ed...
Giardinaggio

Agrifoglio: consigli di coltivazione

L'agrifoglio è un arbusto sempreverde di ridotte dimensioni che acquista una maggior popolarità durante il periodo natalizio. Considerate le misure ed il fatto che non teme nè il clima rigido invernale nè quello afoso estivo, questa pianta può essere...
Giardinaggio

5 consigli sulla coltivazione del ranuncolo

Il ranuncolo è un fiore di origine asiatica, inodore e simile ad una rosellina. Può essere giallo, arancione, rosa e di altri colori ancora. Ne esistono oltre 400 varietà diverse. È una pianta bella ma molto delicata, esigente in fatto di terreno...
Giardinaggio

Coltivazione dell'aloe vera

L’Aloe Vera è una pianta grassa, benefica e succulenta, della famiglia delle Aloeacee; dalle molteplici qualità, nasce sui terreni calcarei e secchi. Si può tranquillamente procedere alla sua coltivazione, in vasi e in serre, preferendo un clima...
Giardinaggio

Come funziona la coltivazione idroponica

Quella idroponica è la coltivazione di piante senza suolo. La caratteristica fondamentale della coltura idroponica è che il suolo non è necessario. Il vantaggio è che le piante possono essere coltivate in aree dove c'è poco spazio per l'agricoltura,...
Giardinaggio

Come utilizzare la coltivazione idroponica

La coltivazione idroponica non prevede l'impiego della terra ma viene realizzata nei posti più vari come serre, terrazze, balconi o qualsiasi luogo in cui si ha un po' di spazio a disposizione. Il terreno viene sostituito da un substrato composto da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.