5 errori da evitare nel coltivare le rose

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le rose sono fiori belli per portamento e ricercate per il loro intenso profumo. Ne esistono di varie specie e sono facili da coltivare. Le loro piante si possono tenere in giardino. Oppure si possono sistemare in vasi nei terrazzi e balconi. Le rose hanno sempre bisogno di spazio, perché le radici vanno in profondità. Quindi è opportuno scegliere contenitori alti piuttosto che larghi. Inoltre, la rosa ha bisogno di molte attenzioni e cure. Ma quando si coltivano può succedere che si fanno degli errori, che in seguito compromettono la salute delle rose. Queste possono comprendere errori di preparazione del terreno, tempi e errori di potature, irrigazione e concimazione. Pertanto per evitare questi errori occorre seguire alcuni accorgimenti utili. Nella seguente lista indico i 5 errori da evitare nel coltivare le Rose.

26

Non preparare il terreno adatto

Il primo degli errori da evitare quando si coltivano le rose è quello di non preparare il terreno adatto. La rosa, infatti, ha bisogno di un terreno leggermente calcaree e di medio impasto. Inoltre, va drenato e deve contenere sostanze organiche. Quindi non preparare questo tipo di terreno significherebbe far crescere le rose in un terreno non adatto alle sue esigenze. Pertanto il terreno va corretto, aggiungendo materiale adeguato.

36

Anticipare la potatura invernale

Un altro errore da evitare è quello di anticipare la potatura invernale. Questo è un errore grave! Tanto che le rose una volte potate anticiperebbero la germinazione. Quindi un periodo errato poiché le possibili gelate potrebbe rovinare le rose.

Continua la lettura
46

Fare mancare acqua

Far mancare l'acqua alle rose è un errore da evitare! La terra, infatti va tenuta discretamente umida. Bagnando così le rose costantemente. Utilizzando qualche accorgimento utile per evitare di rovinare le radici. Inoltre, è fondamentale non bagnarla mai a fine giornata, ma preferibilmente di prima mattina.

56

Ignorare le malattie

Ignorare le malattie è un errore da evitare assolutamente nel coltivare le rose. Infatti, una rosa lasciata senza cure è a rischio. Quindi se insorgono malattie occorre intervenire tempestivamente. Evitando di far diffondere l'infezione fino al collasso totale delle rose. Queste vanno controllate e tenute pulite. Ispezionando continuamente i vasi, il terreno e soprattutto i rami e le foglie.

66

Non proteggere le radici dal gelo

L'ultimo degli errori da evitare nel coltivare le rose è quello di non proteggere le radici dal gelo. Questo errore, infatti, potrebbe compromettere la vita delle piante. Tanto che, una volta rovinate le radici, la rosa perderà vigore, rischiando progressivamente di seccare. Per evitare questo occorre proteggere la pianta con dei concimi adatti. Mettendoli tutto attorno al terreno e aggiungendo rametti e foglie secche. Infine, per non debilitare la rosa è meglio adoperare lo stallatico maturo in granuli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare rose in vaso o in giardino

Coltivare le piante è una una passione che richiede anche un pizzico di conoscenza di tale ambito. Quella del pollice verde quindi è un attitudine che va coadiuvata da un sapere. In questa particolare guida avremo l'opportunità di vedere come coltivare...
Giardinaggio

Come coltivare le rose selvatiche

Le rose selvatiche tendono a portare i propri pensieri verso i tempi medievali di cavalieri, re, regine, principi e principesse, poiché molti di questi personaggi sono strettamente collegati a questa tipologia di rose. Il termine botanico è "Specie...
Giardinaggio

Come coltivare le rose rampicanti

Il modo migliore per abbellire giardini, balconi o terrazzi è coltivare delle piante di rose rampicanti. La particolarità di questo tipo di rose è di "arrampicarsi" a dei sostegni creando un gradevole effetto ornamentale. Originarie dell'emisfero boreale,...
Giardinaggio

Come coltivare le rose in appartamento

Tra tutti i fiori, le rose sono sicuramente quelli più amati, per i loro stupendi colori, il delizioso profumo e la raffinatezza che le contraddistingue. Sono, infatti, definite le regine dei fiori e sanno sicuramente rendere importante anche il giardino...
Giardinaggio

Come coltivare le rose rugose di montagna

Durante i lunghi e freddi mesi invernale spesso è difficile pensare al proprio giardino. Gli esemplari verdi capaci di sopravvivere con gelo e neve sono veramente pochi, e ancora meno sono le piante da fiore. Tuttavia è bene non dimenticare che, per...
Giardinaggio

10 errori da evitare quando si inizia a coltivare un orto

Si fa sempre più diffusa l'intenzione di iniziare a coltivare un orto. Che sia in un angolo del giardino o in una piccola area del balcone o del terrazzo sempre più italiani abbracciano questa passione. Alcuni lo fanno semplicemente come hobby altri...
Giardinaggio

6 errori da evitare per coltivare le petunie

Le petunie, così come ad esempio le surfinie, vengono considerate come fiori molto semplici da mantenere anche in ambienti più ristretti quali possono essere i balconi della propria casa. In realtà, per far vivere al meglio le petunie e coltivarle...
Giardinaggio

Come piantare le rose in vaso

Le rose sono tra i fiori più comuni coltivati ovunque. Sono molto apprezzati per la propria bellezza, celebri nella letteratura e nei modi di dire e abitudini delle persone. In Italia vi sono tanti tipi di rose, e la più comune è la cosiddetta rosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.