5 modi naturali per eliminare le tarme

Tramite: O2O 12/07/2018
Difficoltà: media
16

Introduzione

A chi non è capitato di andare a riprendere i propri vestiti, magari dopo il cambio di stagione, e trovarli pieni di piccoli buchetti che ne rendono impossibile l'utilizzo. Magari proprio quegli abiti che più ci piacciono e che speravamo di poter sfoggiare nuovamente. Purtroppo infatti i nostri abiti hanno un nemico insidioso, le tarme, che si nutrono della fibra dei tessuti senza che possiamo rendercene conto. Possiamo comprare dei prodotti specifici al supermercato, ma se preferiamo essere più attenti all'ambiente (e al portafoglio) possiamo optare per uno di questi 5 modi naturali per eliminare le tarme.

26

La cannella

Il primo alleato naturale contro le tarme è la cannella. È molto facile da utilizzare e inoltre darà ai nostri abiti una fragranza delicata e piacevole. Abbiamo due possibili opzioni. La prima consiste nel mettere nei cassetti delle stecche di vaniglia, evitando però il contatto diretto con gli abiti. La seconda invece nel preparare dei sacchetti in cui inserire la polvere di cannella. Le tarme mal digeriscono l'odore della cannella e quindi rimarranno lontano dai nostri vestiti.

36

Il patchouli

Un altro valido aiuto ci arriva dagli oli essenziali, sempre ricchi di così tante proprietà da poter essere utilizzati in vari modi. Se versiamo qualche goccia di olio essenziale di patchouli su un batuffolo di ovatta o su un cuscinetto imbottito otteniamo un perfetto rimedio contro le tarme. Basterà quindi riporlo dentro i nostri armadi, così da eliminare le tarme e profumare i nostri vestiti.

Continua la lettura
46

I chiodi di garofano

Un altro elemento facile da trovare e molto efficace è rappresentato dai chiodi di garofano. Possiamo creare, anche in questo caso, dei piccoli sacchetti in cui inserire qualche chiodo di garofano, per poi posizionarli nei nostri armadi. Oppure possiamo semplicemente infilarne qualcuno nelle tasche di pantaloni e giacche, proteggendo anche tutti gli abiti circostanti.

56

Le bucce d'arancia

Le bucce della frutta possono essere conservate e utilizzate in molteplici modi, non solo per profumare l'ambiente ma anche per eliminare le tarme. Occorre semplicemente lasciar essiccare la buccia delle arance, tagliarle a striscioline e crearne dei sacchetti anti tarme. Una volta riposti negli armadi saranno un repellente perfetto per questo piccolo nemico dei nostri abiti.

66

La lavanda

Questo probabilmente è il rimedio più classico e utilizzato già dalle nostre nonne. Abbiamo un'infinità di possibilità per utilizzare la lavanda. Possiamo bagnare un po' d'ovatta con dell'olio essenziale di lavanda oppure riporre semplicemente una saponetta alla lavanda nel nostro armadio. Oppure possiamo essiccare i fiori e riporli dentro un sacchetto da mettere nei cassetti. Qualunque metodo scegliamo l'odore della lavanda cterrà lontane le tarme.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

5 modi per utilizzare i fiori di lavanda freschi e secchi

Molti fiori ed elementi naturali vengono spesso usati per creare profumi e fragranze, sfruttando le proprietà dei fiori. Tra questi la lavanda è uno di quelli più usati, sia per prodotti naturali che per detersivi industriali, ma soprattutto nella...
Casa

Come eliminare i tarli dal mobile in legno

Alcune volte, potrebbe succedere che un determinato mobile di antiquariato in legno (il quale fa la propria splendida figura nel vostro salone, grazie alla sua raffinatezza) si stia progressivamente "bucherellando", formando degli effetti indesiderati...
Casa

Come Utilizzare In Diversi Modi Lo Shampoo

Se avete comprato uno shampoo che non vi piace e volete gettarlo, pensateci due volte prima di farlo. Lo shampoo infatti non serve solo ed esclusivamente a lavare i capelli, bensì esistono diversi modi per usarlo, ad esempio rimuovendo il fondotinta,...
Casa

Come sturare il lavandino con metodi naturali

Vi sarà sicuramente capitato, una o più volte, di ritrovarvi con lo scarico del lavandino intasato.Si tratta di un problema molto comune, che si verifica in tutte le case.  Ed ecco che vi sarete ritrovati alle prese con mille metodi per risolvere la...
Casa

Rimedi naturali per pulire il ferro da stiro

Il ferro da stiro è un accessorio indispensabile per la cura del bucato e il vestiario. Infatti, una volta lavati e asciugati occorre stirarli. Ovviamente dopo averlo utilizzato è necessario fare una pulizia ordinaria. Per farla in maniera veloce si...
Casa

Metodi anticalcare naturali

La quantità di calcare (carbonato di calcio) dell'acqua ne determina il grado di durezza. La presenza del calcare si trova dunque su tutte le superfici a contatto con l'acqua. Come in cucina ed in bagno: su piastrelle, rubinetti, lavandini e così via....
Casa

Come pulire i mobili con prodotti naturali

I mobili di qualità, resistenti e robusti, vengono solitamente realizzati in legno. Alla praticità, si associa l'eleganza e la raffinatezza. Laccato, in teak, lucido, come al naturale, il legno va periodicamente curato e protetto da umidità, polvere...
Casa

Come eliminare le macchie dal legno

Chi possiede in casa degli oggetti legno sa bene quanto siano delicati. Può capitare accidentalmente di sporcarle con delle antiestetiche macchie. Navigando su internet si possono trovare diversi modi per farle andare via e, come se non bastasse, ci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.