5 modi per coltivare il prato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il prato è uno dei fattori principali quando decidiamo di acquistare la nostra casa. Infatti avere un prato ci permette di provare quella bellissima sensazione di camminare a piedi nudi sull’erba, per sentire la freschezza che sale dai nostri piedi e attraversa tutto il nostro corpo, e perché no, anche sentire il piacevole odore del prato quando lo tagliamo. Se decidiamo per la prima volta di seminare il nostro prato oppure decidiamo di sistemarlo dopo una lunga assenza, bisogna che prestiamo attenzione a diversi fattori.  

26

Scelta del terreno.

Per prima cosa bisogna identificare il tipo di terreno, dato che esistono due tipi di terreni, quello per zone fredde e quelle predisposto per le zone calde. Infatti è estremamente importante sapere la tipologia dato che questo influenzerà la crescita dei semi che andremo a coltivare. Il terreno adatto ad un clima freddo bisogna seminarlo in estate per dar tempo al prato di svilupparsi durante il clima freddo. Tipicamente questo tipo di prato si sviluppa in modo più efficiente nelle regioni del nord. Mentre il terreno adatto ad un clima freddo, bisogna seminarlo in primavera in modo che si sviluppi durante la stagione estiva. Le regioni del sud sono generalmente un posto ideale per coltivare questo tipo di prato.

36

Scelta del prato.

Adesso che hai compreso la tipologia di terreno che possiedi, si può passare alla scelta della giusta tipologia di prato capace di crescere nel tuo terreno. Esistono mole varietà che crescono anche nelle condizioni più difficili, quando il clima tende a cambiare molto nel corso dell’anno. Se il vostro terreno è secco tutto l’anno scegliete i semi capaci di resistere alla siccità.

Continua la lettura
46

Scelta dei semi.

Adesso scegliamo i nostri semi, che possiamo acquistare in qualsiasi vivaio. Se vogliamo semi di qualità possiamo comprarli direttamente online se il produttore dispone di un sito internet per la vendita online. Una volta scelto il produttore, calcoliamo la giusta quantità di semi necessari per coprire l’intera superficie del prato.

56

Preparazione del terreno.

Dopo aver scelto i semi, prepariamoci a preparare il terreno per la semina. Per allentare lo strato superficiale del terreno usiamo una zappa oppure un rastrello. Ricordiamoci che il terreno deve essere fine per poter seminare con facilità. Ricordati di allentare il terreno in modo uniforme prima di concimare il terreno per prepare il terreno alla semina. Una volta finito questo procedimento piantiamo i nostri semi usando la giusta quantità per coprire tutto il prato.

66

Coltivazione e mantenimento del terreno.

Adesso copri il terreno con del terriccio per proteggere i semi dal vento oppure dagli uccelli. Poi procediamo ad annaffiare il terreno, prestando attenzione a non versare l’acqua direttamente sui semi per non danneggiarli. Bisogna annaffiare il terreno finché non vedremo i primi centimetri di erba uscire dal terreno. Ricordatevi di concimare il prato una volta all’anno per mantenerlo in ottime condizioni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 diversi modi di coltivare le patate

La coltivazione delle patate può essere una passione o una necessità; ad ogni modo, si tratta di un'attività molto semplice che tutti possono svolgere. Inoltre, il sapore e la consistenza delle patate di produzione propria sono di gran lunga superiori...
Giardinaggio

5 modi per coltivare gli ulivi

Le piante di ulivo sono oggi coltivate in tutto il mondo, soprattutto a quelle latitudini che abbiano un clima mite e temperato. Queste rigogliose piante, che producono frutti inconfondibili (le olive), hanno bisogno di molto tempo ed attenzioni per crescere...
Giardinaggio

10 modi per coltivare i pomodori in giardino

In alcuni periodi dell'anno capita a tutti di avere una particolare voglia di creare un piccolo orticello in casa propria. Non stiamo parlando di una cosa così complicata né essenzialmente impossibile: senza dubbio serviranno le giuste attrezzature...
Giardinaggio

Come seminare il prato inglese

Saper prendersi cura delle piante è davvero una passione, che tutti possono coltivare. A tal proposito abbiamo pensato di proporre una guida, valida e semplice da applicare, mediante la quale essere in grado di capire, come poter seminare, nel migliore...
Giardinaggio

Consigli per seminare il prato

Avere un prato verde, rigoglioso e ben curato dove trascorrere il proprio tempo in assoluto relax è il sogno di molti. Il prato infatti, oltre ad essere un elemento che rende più bella la propria abitazione, dona un senso di serenità e di naturalezza...
Giardinaggio

Prato: malattie e cure

Il prato è una superficie verde che richiede una cura ed un'attenzione tante assidue, quanto quelle dedicate alla coltivazione di una pianta o di un fiore. È fondamentale combattere sia la siccità (irrigando ogni qualvolta il terreno lo richiede) che...
Giardinaggio

5 semplici consigli per ottenere un prato magnifico

Per allestire nel nostro giardino un prato perfetto e in tipico stile inglese, è necessario seguire alcune linee guida, basate in genere sull'uso corretto di terriccio, attrezzi, concimi e antiparassitari. In questa lista troviamo quindi 5 semplici consigli,...
Giardinaggio

Come eliminare le infestanti dal prato

Tutti i possessori di un giardino, prima o poi, si ritrovano a dover affrontare il problema delle piante infestanti, che oltre a minare l'estetica del prato, ostacolano la crescita delle altre piante. Nei seguenti passaggi, vi fornirò alcuni consigli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.