5 sistemi di irrigazione facili da realizzare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il giardinaggio è ormai diventato un hobby trasversale, passione comune di molti di noi. Avere cura del proprio giardino è fondamentale, visto che esso è come un biglietto da visita, è la prima cosa che vede chi visita la vostra casa e come tale va curato. Naturalmente un aspetto fondamentale è avere un sistema di irrigazione funzionale, che con un po' d'impegno potete anche realizzare da voi: ecco 5 sistemi facili da realizzare di irrigazione.

26

Idrogel

Uno strumento quasi banale nella sua semplicità, l'idrogel viene venduto ormai praticamente in tutti i vivai. Esso trattiene e rilascia gradualmente l'acqua garantendo un rilascio continuo nel tempo: per utilizzarlo semplicemente immergetelo nell' acqua (per sapere per quanto tempo fate riferimento alle istruzioni del prodotto da voi comprato) e poi usatelo sulle vostre piante. Chiedete consiglio al gestore del vivaio per sapere se questo sistema è adatto alle esigenze nutrizionali del tipo di pianta con cui intendete utilizzarlo, visto che potrebbe non rivelarsi ottimale per tutti i tipi (ad esempio alcune piante grasse).

36

Bottiglia

Estremamente semplice ed intuitivo: prendete una bottiglia di plastica chiusa col suo tappo, riempitela d'acqua e poi fate un piccolo foro sul tappo con un oggetto adatto come ad esempio un punteruolo (basta che il foro faccia passare solo qualche goccia per volta). Quindi mettete a testa in giù la bottiglia nel terriccio.

Continua la lettura
46

Tanica

Un po' l'evoluzione del sistema precedente: vi servirà una tanica, un tubo di gomma e due o più tubi d'irrigazione a goccia. Praticate dei fori nel tubo di gomma, al quale collegherete gli altri tubi a goccia. Quindi collegate il tubo più grande alla tanica (avendo ben cura di chiudere con un tappo l'altra estremità del tubo) e appendete la tanica capovolta con dei sistemi di sospensione.

56

Tubi

Questo sistema ha l'enorme vantaggio di far risparmiare molta acqua, secondo alcuni sino al 60 %, e richiede una piccola operazione di bricolage: munitevi quindi di un trapano che vi servirà per fare dei piccoli fori nel tubo stesso. Applicate quindi ad una estremità del tubo un tappo per chiuderlo e attaccate l'altra estremità al rubinetto. Interrate quindi il tubo: l'acqua in questo modo arriverà direttamente alle radici consentendo una irrigazione decisamente efficace.

66

Metodo dello stoppino

L'ultimo metodo è decisamente meno conosciuto e sfrutta le naturali proprietà fisiche dell'acqua (la capillarità, nello specifico): vi basteranno dei fili di cotone oppure delle strisce. Immergete nell'acqua una estremità del filo e l'altra nel terriccio della pianta: l'acqua risalirà il filo e arriverà piano piano nel terriccio garantendo un'irrigazione lenta e costante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come progettare un impianto di irrigazione

L'irrigazione costante del giardino è l'unico modo per renderlo bello e sempre rigoglioso. L'irrigazione e la manutenzione del giardino richiedono, però, molto tempo ed impegno. Quindi non tutti possono dedicarsi di persona al proprio giardino, per...
Giardinaggio

Come costruire un timer per l'impianto d'irrigazione

Tutti coloro che possiedono un giardino o un orto sanno bene quanto sia importante curare al meglio l'irrigazione di piante e fiori. L'acqua costituisce il primo essenziale nutrimento di tutti gli organismo vegetali ed è perciò fondamentale provvedere...
Bricolage

Come realizzare l'impianto d'irrigazione per il giardino

Per mantenere il giardino in ottime condizioni è essenziale annaffiarlo tutti i giorni in determinati momenti della giornata, soprattutto d'estate. Il problema è che con il lavoro e altri svariati impegni giornalieri è difficile avere il tempo di irrigarlo....
Giardinaggio

Come impiantare un'irrigazione a goccia del prato

Per chi ha un giardino con molte piante e quindi molto vasto, l'irrigazione di tutto quanto può risultare difficoltosa e lunga, come operazione.Ma ci sono dei metodi che vi semplificano la vita e vi permettono di curare il vostro giardino: in questa...
Giardinaggio

Come realizzare un impianto di irrigazione nel giardino

Estesi, colorati, maestosi: i giardini appassionano l'uomo fin dalla fondazione delle prime antiche città; sono apprezzati per la loro estetica impareggiabile, e si integrano perfettamente con le abitazioni, capanni, palazzi, non c'è posto dove stonino...
Bricolage

Come Progettare E Realizzare Un Impianto Di Irrigazione Con I Pop-up

Ogni giardino ha bisogno della giusta irrigazione, soprattutto se viviamo in una zona poco piovosa, ma in particolar modo in estate. Se il giardino poi è di grandi dimensioni, si rende necessario progettare un impianto di irrigazione automatico, con...
Casa

Come fare un sistema di irrigazione fai da te

Quanti di noi vorrebbero dare più spazio al proprio pollice verde, ma non lo fanno perché temono che il tempo a loro disposizione è troppo poco? La risposta è molti: è credenza diffusa, infatti, che avere delle piante significhi essere legati ad...
Giardinaggio

Come realizzare un impianto di irrigazione centralizzato

Per chi ha un giardino grande, un prato molto ampio, un campo o un orto dove coltiva tante specie vegetali, siano esse piante da fiore, da orto o da frutti, l'irrigazione è piuttosto complicata e richiede parecchio tempo, soprattutto se l'area da irrigare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.