Come accendere un punto luce da due interruttori

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sono molte le persone che si chiedono se possibile riuscire a comandare l'accensione di un punto luce da due differenti interruttori, in quanto questo consente di illuminare una stanza anche trovandosi distanti da essa. È bene sapere che, in modo molto semplice e senza spendere dei soldi è possibile realizzare un impianto di questo tipo. Tutto quello che vi servirà è un impianto di deviazione. A tale proposito, con questo tutorial vi illustreremo, passo per passo, come è possibile accendere un punto luce da due interruttori.

26

Occorrente

  • morsetti
  • conduttori
  • deviatori
  • coprifili
  • lampada
  • portalampada
  • cassetta di deviazione
36

Il portalampada

Come prima cosa, fissate un portalampada nel luogo in cui volete avere la zona illuminata, dopodiché collegate con un filo azzurro un morsetto del portalampada, evitando di utilizzarne uno di colore rosso, in quanto il filo rosso è caratteristico dei circuiti a bassa tensione. Al primo deviatore sono posti tre morsetti, uno dei quali è il polo comune. Prendete ora un conduttore marrone e collegatelo fra il polo comune di un deviatore e l'altro morsetto del portalampada attraverso una canalizzazione murata. A questo punto collegate un altro conduttore a filo marrone al polo dell'altro deviatore e stendete, da esso, un cavo in fase dal morsetto centrale fino alla cassetta di derivazione collegata alla lampada.

46

L'impianto

Innanzitutto, dobbiamo precisare che l'impianto consiste in un circuito costituito da due componenti, che vengono chiamati deviatori. Questo tipo di circuito è molto semplice da realizzare rispetto ad altri, in quanto non ha bisogno di un grande numero di collegamenti ed è estremamente utile. Per riuscire a sfruttare al meglio l'impianto, il consiglio è quello di utilizzarlo su un punto luce primario, come la lampada dell'ingresso o del soggiorno o di un'altro ambiente piuttosto vasto. È possibile utilizzarlo anche in un corridoio particolarmente lungo, in maniera tale da avere la possibilità di accendere la luce senza fatica e perdita di tempo. Ricordatevi che il primo deviatore deve essere collegato alla fase che proviene dalla cassetta di derivazione, mentre il secondo dev'essere unito all'utilizzatore grazie a un cavo di fase.

Continua la lettura
56

I collegamenti

Dopo aver eseguito questo passaggio, collegate due conduttori negli ultimi due morsetti rimasti liberi del primo deviatore all'altro deviatore; quindi chiudete i coperchi delle cassette e inserite i deviatori negli appositi alloggi. Arrivati a questo punto, sarà possibile montare la lampada nell'apposito portalampada, avendo cura di staccare la corrente per evitare di entrare in contatto con la corrente. Infine, potrete collaudare il nuovo impianto, verificando che funzioni perfettamente utilizzando entrambi gli interruttori che avete installato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Due interruttori collegati allo stesso punto luce sono più utili se sono collocati in due differenti ambienti.
  • Ricordatevi di staccare la corrente durante l'intera procedura.
  • Non utilizzate il filo rosso, in quanto è caratteristico del cavi a bassa tensione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare le placchette degli interruttori

Le case hanno necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria e, talvolta, di essere abbellite e decorate anche dove "l'occhio non cadrebbe" con estrema facilità, come ad esempio le placchette degli interruttori della luce. Talvolta le placchette...
Bricolage

Come accendere un fuoco senza accendino o fiammiferi

Il fuoco è una scoperta che risale a moltissimi secoli fa, ed è un elemento indispensabile per la sopravvivenza umana. Grazie ad esso possiamo riscaldarci, cuocere i nostri cibi, allontanare gli animali, asciugare qualcosa, far luce la notte ed un gran...
Bricolage

Come accendere il fuoco nel camino in pochi secondi

Se accendere il fuoco non è mai stato il tuo forte, leggi questa guida ed imparerai un trucco che ti renderà questa operazione semplicissima. Accenderai il fuoco nel tuo caminetto con una rapidità mai pensata finora, eliminando la componente di stress...
Bricolage

Come accendere un fiammifero con una batteria da 9V

Quello che può apparire come un banale esperimento specifico, la cui semplicità ne permette la diffusione anche tra i ragazzini delle scuole primarie, riesce a dimostrare l’effetto Joule della corrente elettrica, che è poi quello che sta alla base...
Bricolage

Come accendere la pipa

Fumare la pipa è un'arte ed una vera attività sportiva, al punto che esistono i campionati italiani di lento fumo. Il rituale della fumata comincia con la preparazione della pipa e del tabacco. Prima di sapere come accendere la pipa sono le due fasi...
Bricolage

Come accendere un fuoco con una pila

Andare a fare delle escursioni in montagna è una delle attività preferite da tutti; i più temerari si armano addirittura di tende e sacchi a pelo per potersi accampare e trascorrere la notte. In quest'ultimo caso, però, date le basse temperature,...
Bricolage

Come accendere un fuoco

Il fuoco rappresenta un elemento di vitale importanza nella vita di tutti i giorni. Riuscire ad accenderne uno con le proprie mani non è un'operazione molto facile da realizzare, soprattutto se non si hanno a disposizione tutti gli strumenti necessari....
Bricolage

Come decorare con piccole tegole e decoupage una placca per la luce

Decorare significa adornare, abbellire, conferire valore a qualcosa. Ed è necessario, oltre che spesso semplice, farlo per le nostre case. Non è forse vero che lo stile di un'abitazione rispecchia quello di chi ne fa parte, di chi la gestisce? Decorando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.