Come affilare la lama del tosaerba

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Un manto erboso curato, ordinato e privo di erbacce, può certamente rendere più elegante anche una piccola parte di terreno. Se si vuole disporre di valido "aiutante", è consigliabile scegliere un buon tosaerba, ma per essere efficiente, è sicuramente indispensabile che sia dotato di una lama sempre perfettamente tagliente. È dunque necessario eseguire dei controlli periodici per verificare che essa si mantenga ben arrotata, intervenendo quando invece si deve affilare nuovamente; è inoltre consigliabile prendersene cura anche durante la stagione autunnale e invernale, dopo aver effettuato l'ultimo taglio d'erba del giardino o del prato. Se anche voi possedete una tosatrice, seguite la presente guida: troverete come fare a mantenere nuova la vostra lama. Iniziamo!

27

Occorrente

  • Fogli di carta vetrata
  • Olio
  • Benzina
  • Cacciavite
37

Innanzitutto, se il vostro tosaerba funziona con alimentazione a benzina, per precauzione, ricordate di staccare il filo della candela: eviterete la possibilità di imbattervi in accensioni accidentali. Adesso adagiate l'apparecchio su un fianco e iniziate a smontare la parte tagliente, provvedendo prima a bloccarla con un puntello in legno. Dopo aver fatto ciò, svitate il bullone che tiene fissa la parte tagliente, che va rimossa e pulita in questa maniera: con un pennello cospargete la lama di benzina e strofinatela con una spazzola dotata di setole rigide, pulendo anche l'area bassa del telaio. Tuttavia, prima di affilare la lama, verificate che sia perfettamente diritta.

47

Successivamente, dovrete iniziare ad eseguire l'affilatura: procuratevi uno o più fogli di una carta vetrata a grana piuttosto ruvida, durante l'affilatura della lama, molate solo la superficie superiore, cercando di mantenere l'angolo di taglio originale. Non molate la superficie inferiore, altrimenti otterrete una doppia bisellatura. Ricordate ora di accertarvi che la lama sia messa in perfetto equilibrio: per verificarlo, ponete il gambo di un cacciavite nel foro in centro e osservate se essa rimane in equilibrio. Una lama non equilibrata penderà dalla parte più pesante. In tal caso, molate leggermente la parte più pesante della lama.

Continua la lettura
57

Tale operazione potrebbe influenzare la qualità di taglio e richiedere una potenza eccessiva al motore. Siete quasi arrivati alla fine del vostro lavoro. Rimontate la banda nel vostro alloggiamento, ungendola con apposito olio lubrificante, prima però provvedete nuovamente a bloccarla con il perno di legno utilizzato precedentemente. A questo punto, mettete qualche goccia d'olio sul bullone, che in seguito andrete ad avvitare bene: questa accortezza è utile per rendere più agevole un suo successivo svitamento per una prossima manutenzione. Infine, dopo aver rimontato accuratamente il tutto, avvitate saldamente il dado.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non cercate di raddrizzare le lame curve e non saldate mai le lame spezzate o incrinate.
  • Utilizzate sempre una lama nuova per garantire la certificazione di sicurezza continua del prodotto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come affilare le zappe e attrezzi agricoli

Arrivata la primavera, giunge anche il momento di prepararci a coltivare il nostro amato orto. Infatti gli strumenti per poterlo coltivare al meglio quali, zeppe, rastrelli roncole e vanghe devono essere super efficienti per essere pronte all'uso. Può...
Giardinaggio

Come Tagliare L'Erba con La Falce

Attualmente, c'è ancora qualcuno che preferisce tagliare l'erba con la falce (composta da otto parti), senza utilizzare un decespugliatore e numerosi ulteriori strumenti elettrici.La lama della falce è ricurva, misura circa "85 cm" e viene sistemata...
Giardinaggio

Come tagliare bene l'erba del giardino

Tagliare l’erba rappresenta l’operazione più comune da eseguire in giardino, effettuata con regolarità a partire dal periodo compreso tra marzo-aprile fino ad ottobre, quando l'erba si presenta esclusivamente asciutta. Non a caso, l'erba tagliata...
Giardinaggio

Come evitare le malattie del prato

Un bel prato, verde e rigoglioso, è senza dubbio un segno distintivo per un giardino curato e gradevole. Avere un prato sano e bello può richiedere, però, una manutenzione costante ed intensa. Il prato, infatti, rischia talvolta di manifestare i sintomi...
Giardinaggio

Come mantenere il giardino sempre pulito

In questo articolo vogliamo dar una mano a capire ed imparare come poter mantenere del tutto e sempre ben pulito, il proprio giardino, affinché sia unico ed anche speciale, nel suo genere! Il giardino è una parte della casa che ha bisogno di cure frequenti,...
Giardinaggio

Come rigenerare il prato in primavera

Dopo il periodo invernale e precisamente ad inizio primavera è necessario rigenerare alcune aree del prato, poiché molte parti si ritirano a causa dell'eccessiva pioggia e soprattutto del gelo che tende a diradarle. Per ottimizzare il risultato ci...
Giardinaggio

Come eliminare le erbacce e foglie secche dal vostro giardino

Nel nostro giardino troviamo, quasi sempre, delle erbacce stagionali e molte foglie secche che cadono abbondantemente dagli alberi, specialmente durante il periodo autunnale, ricoprendo prati e pavimentazioni e rendendo in questo modo l'estetica dell'ambiente...
Giardinaggio

Come sistemare un giardino trascurato

Quando l'aspetto esteriore è tutto. Il giardino di un'abitazione dev'essere una sorta di un biglietto da visita della vostra casa, perché dalla manutenzione di esso si percepisce che tipo di padrone di casa siete. I giardini trascurati, come quelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.