Come allevare pulcini

Tramite: O2O 25/07/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Allevare pulcini potrebbe essere facile se avete una chioccia, cioè una gallina che sia capace di riprodursi. Potrà sembrare strano, però non non tutte le galline sono chiocce, in quanto non tutte hanno l'istinto per la cova: diverse di loro, infatti, anche se depongono molte uova non le coveranno mai. Vi dovrete assicurare, perciò di avere la giusta gallina ed un gallo che fecondi le sue uova: la natura in seguito farà il resto. In questo articolo vedremo come allevare i pulcini.

26

Occorrente

  • Una coppia di polli
36

Scegliere il luogo ideale

Dovrete sapere che la gallina ha assolutamente bisogno di mettersi appartata quando deve deporre l'uovo, quindi se è in gabbia, dovrete cercare uno spazio preciso, poi gli dovrete mettere della paglia, oppure erba secca. A contrario, se la gallina vive in semilibertà, sarà lei a scegliere il posto dove deporre le uova. Ai polli occorre uno spazio ben determinato, per vivere nel modo migliore: la cosa giusta è quella di avere un cortile, però se disponete purtroppo soltanto di una gabbia, dovrete fare in modo, per lo meno, che essa sia abbastanza grande, ovvero almeno 2 metri quadrati. Sarà fondamentale lasciare le uova al loro posto: infatti, la gallina dopo aver deposto un determinato numero di uova, quando vedrà il nido pieno, inizierà a covare. Contrariamente se vedrà che il nido è vuoto, si potrebbe insospettire abbandonando il nido. Tante chiocce sono di stagione: vi dovrete ricordare perciò, che coveranno solo in estate e primavera, perciò sarà completamente inutile conservare le loro uova nel nido per tutto il resto del tempo.

46

Prestare attenzione al periodo di cova

Il fatto di capire quando la gallina è chioccia è molto semplice: in poco tempo, vi accorgerete infatti, che lei inizierà a fare un particolare verso, dimostrerà una certa insofferenza verso i suoi simili e sarà molto più nervosa. Quando cova, dovrete evitare di rinchiudere la gallina, in quanto essa, anche se abbandonerà il nido per periodi brevi, lo farà soltanto per bere e per mangiare, e non per senso di rifiuto verso i pulcini futuri. La cova durerà 21 giorni, finché non nasceranno i piccoli. Dopo poche ore dalla nascita, i pulcini sono asciutti e riescono giù a stare in piedi in modo autonomo. Solo in questo momento che mamma chioccia abbandonerà il nido non ritornando più, ed i piccoli la seguiranno in tutti i suoi movimenti seguendola sempre. Comunque fate attenzione: l'equazione un uovo è uguale a un pulcino non vale! Le uova, infatti, potrebbero essere sterili: quando saranno passati 25 giorni senza che nasca nessun pulcino, potrete pensare di esaminarle in controluce. Se non vedete niente che faccia pensare ad un piccolo essere vivente, dovrete buttare anche le uova portandole via dalla chioccia dal nido, facendo in modo che essa smetta di covare in modo inutile.

Continua la lettura
56

Curare i pulcini

Passate 24 ore dalla loro nascita, i pulcini riescono a nutrirsi da soli. Nei negozi di animali, ci sono tante tipologie di mangimi per pulcini: per il primo periodo vi consigliamo di dargli da mangiare solo con questo tipo di nutrimento. Dovrete sapere che i pulcini, come anche i polli adulti, sono onnivori. Dunque, se lo preferite, dopo qualche settimana, potrete dar loro anche degli avanzi: sarà la mamma chioccia che provvederà ad una distribuzione equa tra i suoi piccoli. Dovrete provvedere quindi, a tenere i pulcini al riparo dai predatori: infatti, niente metterà la chioccia contro faine o volpi, ma nemmeno contro i più diffusi ratti e comuni. Di notte, se occorre, mettete i pulcini in un luogo riparato e chiuso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come allevare i tacchini

Se vivete in campagna ed avete la passione per gli animali da cortile, questa guida fa al caso vostro. Vedremo infatti come allevare i tacchini. Si tratta di animali molto diffusi e semplici da trattare. Amano lo spazio aperto e sono abituati a vivere...
Bricolage

Come allevare a mano un pappagallino "inseparabile"

Molti allevatori di uccelli almeno una o due volte al giorno, danno da mangiare ai pappagallini per consentire loro di svezzarsi in assenza della madre. Anche nel caso della specie detta "inseparabile" bisogna intervenire a mano come fosse un bebè,...
Bricolage

Come costruire una voliera per allevare polli

Se vivete in campagna, o comunque in una casa circondata da un sufficiente appezzamento di terreno e state valutando l'idea di cominciare ad allevare del pollame, dovete ovviamente pensare alla tipologia di gabbie in cui poterli ricoverare. In commercio,...
Bricolage

Come Conservare Le Farfalle nella teca

Coloro che si ritengono appassionati della natura, cercano generalmente di immortalare le sue bellezze sia scattando delle fotografie particolare ad animali, fiori, insetti, alberi, sia conservando, nel limite del possibile, testimonianze degli stessi...
Bricolage

Come avviare un allevamento di api

Le api vivono in comunità complesse che possono contenere fino a 100.000 membri. La stragrande maggioranza sono le api femmine poco fertili e conosciute come lavoratrici, ed i loro compiti sono: curare l'alveare, nutrire e pulire la regina, raccogliere...
Bricolage

Come costruire un'incubatrice per uova di gallina

Quelle persone che hanno una passione particolare per la natura spesso si dedicano a piccole produzioni alimentari in proprio. Alcune persone amano persino tenere e mantenere un piccolo allevamento di animali, come nel caso di un allevamento di galline,...
Bricolage

Come cimentarsi nell'hobby del quilling

Il quilling rappresenta un nuovo hobby che sta conquistando anche l'Europa; infatti, si tratta di una tecnica abbastanza semplice, divertente, creativa e decisamente economica. In definitiva consiste nell'arrotolare delle striscioline di carta colorata...
Bricolage

Come realizzare una ghirlanda di pasqua

Anche se siamo abituati ad addobbare casa solo per il Natale, anche la Pasqua ha delle decorazioni e degli addobbi caratteristici. Infatti così come esiste l'albero di Natale c'è anche l'albero di Pasqua, e così come la ghirlanda natalizia si può...