Come allungare una gonna con il pizzo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La gonna è l'indumento femminile più elegante in assoluto, la sua lunghezza varia con il mutare della moda. La gonna se è un po troppo lunga si può facilmente accorciare mentre per poterla allungare serve un po d'astuzia e di manualità. Se ti ritrovi con una gonna da allungare e stai cercando un valido suggerimento su come fare, in questa guida trovi degli ottimi consigli su come poterlo fare in modo semplice utilizzando il pizzo.

27

Occorrente

  • Satin, pizzo, metro da sarta, ago e filo
37

Per incominciare ad allungare la tua gonna devi subito indossarla e con un metro da sarta prendere la misura esatta dei centimetri che serviranno per poterla portare alla lunghezza desiderata, se non riesci a farlo da sola, mettiti davanti allo specchio e fatti aiutare da qualcuno. Segna la misura su un pezzo di carta, se la tua gonna è già foderata il tuo compito sarà molto più semplice. Procedi girando la tua gonna sul rovescio e taglia una striscia di pizzo larga quanto la misura della fodera e lunga esattamente quanto sono i centimetri che vuoi allungare. Poiché nel pizzo non devi fare l'orlo, devi tagliare la striscia più larga di un solo centimetro per effettuare una sola cucitura.

47

Imbastisci bene il pizzo alla fodera ed indossa la gonna per essere sicura che la lunghezza sia quella giusta, se va bene puoi subito passarla sotto la macchina da cucire. Se la tua gonna da allungare non è provvista di fodera, in questo caso devi realizzare un sottogonna di satin, con l'elastico in vita. Per creare il sottogonna dovrai effettuare due semplici cuciture ai lati del satin, dovrai utilizzare la misura del tuo bacino, per la lunghezza; ricorda però che deve essere due centimetri più corto della gonna poiché nella parte sottostante all'orlo devi imbastire e poi cucire il pizzo. Il colore del pizzo puoi sceglierlo a tuo piacimento, può essere sia dello stesso colore della gonna oppure se preferisci spezzare il colore puoi anche cambiarlo.

Continua la lettura
57

Se non vuoi rendere pesante la tua gonna con il satin, puoi utilizzare un metodo ancora più semplice e sbrigativo, imbastisci la striscia di pizzo direttamente sull'orlo della gonna dal lato del rovescio, fai attenzione ad imbastirlo esattamente sulla cucitura dell'orlo già esistente. Dopo l'imbastitura del pizzo devi scucire con cura la vecchia cucitura dell'orlo della gonna, perché poi dovrai passare la tua cucitura sul pizzo, cercando di passare esattamente sui buchi della vecchia cucitura per non far rimanere gli antiestetici buchini che poi si vedranno. Con il pizzo puoi allungare e nello stesso tempo impreziosire perfino una vecchia gonna di jeans.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Puoi comprare delle strisce di pizzo già pronte in merceria
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come applicare il pizzo alla gonna

Ogni donna ama vestirsi bene, con eleganza e con charme, ma non è facile adeguare lo stile spendendo poco e che stia bene indossato. Abbiamo in commercio diversi tipi di tessuti e di abbigliamento, magari come una bella gonna con delle applicazioni in...
Cucito

Come allungare una camicetta con intarsi in pizzo

Spesso gli armadi custodiscono capi ancora alla moda e in ottimo stato, ma poco utilizzati o addirittura messi da parte; questo può accadere quando si ama rinnovare frequentemente il proprio guardaroba, ma non solo: alcuni indumenti vengono a volte accantonati...
Cucito

Come Allungare Una Gonna Con Un Volant

Fanno sobbalzare le scollature degli abiti, si insinuano tra pochette, pumps e perfino lampade di design, smuovono dolcemente gli orli, movimentando la più banale delle maniche. Stiamo parlando dei volants, strisce di stoffa più o meno larghe e arricciate,...
Cucito

Come allungare un vestito

La vostra bambina ha un vestito che le piace tanto ma è diventata alta e vi sembra ormai troppo corto? Avete trovato nell'armadio una gonna di qualche anno fa che vorreste ancora indossare ma ora vi piacerebbe che fosse più lunga? Bene, ritagliatevi...
Cucito

Come allungare i pantaloni senza orlo

Accorciare o allungare un paio di pantaloni non è un lavoro molto semplice, sopratutto per chi non è pratico di cucito, se poi bisogna allungarne un paio senza che ci sia orlo sufficiente, sembra quasi un'operazione impossibile. Ma non bisogna mai disperare,...
Cucito

Come cucire un vestito di pizzo e perline

Sei invitata al matrimonio della tua più cara amica e vuoi cucirti un bel vestito di seta con applicazioni di pizzo per questa speciale occasione, sicuramente sai come tenere in mano un ago, altrimenti non penseresti di poterti cucire un abito da sola....
Cucito

Come attaccare un pizzo al macramè

Che meraviglia il pizzo! Sottile e impalpabile come un velo, oppure con i tipici ricami del raffinatissimo macramè, romantico e stupendo in tutti i colori possibili. È elegantissimo in bianco, avorio e rosa chiarissimo, ed è modernissimo anche in tinte...
Cucito

Come cucire una gonna con il bordo a uncinetto

La gonna è il simbolo dell'eleganza femminile, che sia mini o maxi, stretta o svasata è stata sempre il capo d'abbigliamento top della moda. Anche se i pantaloni sono ormai l'indumento preferito della maggior parte delle donne, la gonna resta sempre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.