Come ammorbidire i fili di carta con l'acqua

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Gli amanti del bricolage sanno bene che i fili di carta risultano essere una tecnica decorativa molto versatile. Si prestano alla realizzazione di moltissime idee anche se spesso lavorarci diventa difficoltoso a causa della loro durezza. Per risolvere questo comune problema, in questa guida vedremo come applicare un semplice ma efficace trucco per ammorbidire i fili di carta decorativi con l'acqua. I fili che possono essere ammorbiditi, sono sia i normali che i TWIST. Alla fine della procedura, risulteranno più semplici da aprire e quindi da modellare. Il procedimento non richiede particolari abilità e sarete sicuramente soddisfatti del risultato.

27

Occorrente

  • bacinella di acqua e tovaglioli di carta
37

Questa tecnica è molto utile se i fili da modellare sono completamente chiusi, quindi cosí come li compriamo in cartoleria o in negozio per bricolage. Iniziamo a prendere una bacinella e riempiamola di acqua tiepida. Mettiamo quindi in immersione, la quantitá di filo che ci servirá per la lavorazione del nostro progetto. Se immergiamo il filo vite, questo comincerà a srotolarsi da solo grazie al movimento dell'acqua. Lasciamo in ammollo il filo per circa un minuto, che è il tempo necessario affinché le fibre dei fili si impregnino della giusta quantità di liquido.

47

Trascorso il tempo necessario indicato sopra, andiamo a preparare sul piano di lavoro qualche strato di tovaglioli di carta assorbente. Andremo a posizionare su di essi, i fili tolti dalla bacinella. Lasciamo i fili sui fogli di carta assorbente fino a che non si saranno asciugati. Il filo infatti, per essere modellato, deve essere perfettamente asciutto. Poiché in acqua il filo perde fino al 25 % della sua resistenza, bisogna fare molta attenzione a maneggiarlo in questa fase o rischieremo di romperlo e rovinarlo. Eliminiamo più acqua possibile strofinando leggermente i fili sullo strato di tovaglioli e facendo una leggera pressione su di essi.

Continua la lettura
57

Ora che i nostri fili sono asciutti, si puó procedere ad aprirli nel senso della lunghezza. Maneggiamo il tutto con delicatezza anche quando il filo è asciutto, poiché avendo perso resistenza, risultano piú facilmente deteriorabili. Ricorda che il tipo di materiale più adatto per essere ammorbidito in acqua è il filo vite. Una volta srotolato, questo dovrà essere lasciato asciugare perfettamente all'aria. Trattandosi di carta, il processo non dura molto a lungo. Tuttavia, se desideri accorciare i tempi, puoi anche passare su di esso l' aria calda di un phon. Adesso il tuo filo è pronto per essere lavorato!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Maneggia il filo con delicatezza per non rovinare le fibre
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

10 regole per ammorbidire il fimo

Il fimo è un materiale utilizzato prevalentemente per la creazione di oggetti decorativi, anche se nasce in origine come pasta per scolpire. Questo è possibile per via della sua consistenza, facilmente plasmabile. Purtroppo, però, può capitare che...
Materiali e Attrezzi

Come ammorbidire le scarpe con il tacco

La maggior parte delle scarpe specie se di qualità vengono realizzate con pelli bovine, che sono il doppio dello spessore della pelle di vitello, senza contare che le cuciture e i tacchi le rendono ancora più rigide e poco confortevoli per i nostri...
Materiali e Attrezzi

Come ammorbidire il vetro

Il vetro è un materiale particolarmente bello e brillante con il quale si possono realizzare vere e proprie opere d'arte. Esistono vari tipi di vetro che per essere modellati richiedono un particolare processo di ammorbidimento. In questa semplicissima...
Materiali e Attrezzi

Come riparare i fili elettrici rotti

Un cavo elettrico danneggiato è molto pericoloso e potrebbe causare incidenti anche di una certa gravità. Per questo, nel caso in cui si scopra un cavo elettrico usurato, specialmente se si trova dentro casa, occorre aigire tempestivamente e riparare...
Materiali e Attrezzi

Come riconoscere le funzioni dei fili elettrici colorati

Come ben sappiamo ogni circuito elettrico per poter funzionare ha bisogno di cavi; questi ultimi sono indispensabili per far arrivare la corrente dal generatore all'utilizzatore. Leggendo questo tutorial si potranno avere delle corrette informazioni su...
Materiali e Attrezzi

Come isolare con la carta, il cotone o la carta stagnola

Esistono moltissimi metodi efficaci per isolare la casa. Infatti, il calore che si trova all'interno di una casa tende a disperdersi verso l'esterno ed è difficile poter raggiungere un certo equilibrio termico. I materiali isolanti più utilizzati sono:...
Materiali e Attrezzi

Come fare l'argilla con la carta

L'argilla è un particolare materiale ottenuto mescolando la terra con l'acqua fino ad ottenere un composto inizialmente plastico, in modo che si possa facilmente lavorare e successivamente solido con l'evaporazione dell'acqua. Se al posto del terreno,...
Materiali e Attrezzi

Gli usi della carta catramata

La carta catramata o cartone catramato costituisce uno dei materiali maggiormente utilizzati in edilizia, per isolare superfici piane dalla penetrazione dell'acqua. Si tratta di un materiale facilmente reperibile che viene generalmente acquistato in rotoloni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.