Come ammorbidire le scarpe con il tacco

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La maggior parte delle scarpe specie se di qualità vengono realizzate con pelli bovine, che sono il doppio dello spessore della pelle di vitello, senza contare che le cuciture e i tacchi le rendono ancora più rigide e poco confortevoli per i nostri piedi. A tale proposito ecco una guida, con alcuni consigli su come ammorbidire le scarpe con il tacco.

25

Occorrente

  • Cera trasparente
  • Paraffina solida e liquida
  • Crema per il corpo
  • Stracci
  • Forma per scarpe
35

Un primo metodo molto semplice per ammorbidire le scarpe con il tacco e che non richiede l'impiego di alcuni prodotti specifici, consiste nel piegarle più volte tra le mani afferrandole proprio all'altezza del tacco. Questa operazione consente di ammorbidire la parte di congiunzione con il tacco stesso, e quindi a "snervare" la pelle, specie se le scarpe sono nuove.

45

Molte persone commettono l'errore di inserire all'interno delle scarpe con il tacco delle stoffe bagnate, che invece vanno evitate, poiché l'acqua quando si asciuga non fa altro che irrigidire la pelle, peggiorando la situazione. Un primo rimedio è invece quello di utilizzare delle cere magari trasparenti, in modo da non tingere la pelle di un altro colore. La posa conviene farla la sera prima, e dopo che di notte la cera si è assorbita del tutto, la mattina basta strofinarle con un panno di lana e poi indossarle, sentendole ai piedi nettamente più morbide e quindi maggiormente confortevoli. Sempre in tema di sostanze ammorbidenti le scarpe con il tacco specie se di cuoio, spesso vanno trattate con delle creme specifiche, anche se l'olio di paraffina è ideale se viene spalmato sulla superficie esterna. Per la parte interna, specie se ci sono delle cuciture spesse proprio all'altezza del tacco, conviene in questo caso prendere degli stracci, cospargerli dello stesso olio ed inserirli bene nella scarpa. Trascorsi un paio di giorni, si asciuga il tutto con un panno pulito, e le scarpe poi possono essere indossate sicuramente più agevolmente e risultare comode e morbide.

Continua la lettura
55

A margine di questa guida, parliamo invece delle scarpe che vengono realizzate con pelle sintetica. Questa tipologia infatti, come per la pelle, spesso si presenta eccessivamente dura a causa delle fibre di cui si compongono. Per ottimizzare il risultato, in questo caso conviene acquistare una forma del piede in plastica di almeno due numeri più grandi di quella del nostro piede, e lasciarla nelle scarpe per circa una settimana, utilizzando anche della crema morbida (va bene anche quella per il corpo), oppure della paraffina solida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

10 regole per ammorbidire il fimo

Il fimo è un materiale utilizzato prevalentemente per la creazione di oggetti decorativi, anche se nasce in origine come pasta per scolpire. Questo è possibile per via della sua consistenza, facilmente plasmabile. Purtroppo, però, può capitare che...
Materiali e Attrezzi

Come ammorbidire l'argilla espansa

L'argilla espansa è un ottimo materiale molto utile per creare una base quando si piantano fiori e piante. Infatti l'argilla espansa consente di creare una base per il terreno in cui l'acqua possa defluire, di modo che le radici non si impregnino eccessivamente...
Materiali e Attrezzi

Come ammorbidire il vetro

Il vetro è un materiale particolarmente bello e brillante con il quale si possono realizzare vere e proprie opere d'arte. Esistono vari tipi di vetro che per essere modellati richiedono un particolare processo di ammorbidimento. In questa semplicissima...
Materiali e Attrezzi

Come ammorbidire i fili di carta con l'acqua

Gli amanti del bricolage sanno bene che i fili di carta risultano essere una tecnica decorativa molto versatile. Si prestano alla realizzazione di moltissime idee anche se spesso lavorarci diventa difficoltoso a causa della loro durezza. Per risolvere...
Materiali e Attrezzi

Come impermeabilizzare un paio di scarpe

A tutti voi che come me amate le scarpe e che avete perso il numero di quelle che possedete, non vi piacerebbe indossare il paio che più vi piace anche nelle giornate peggiori? Si esatto, tutti abbiamo quelle paia di scarpe che vorremo indossare sempre...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una scarpa bucata

Tutti quanti dobbiamo per qualche motivo portare le scarpe, ognuno sceglie il modello e la marca che più si confece alle proprie esigenze, ma con il tempo anche le scarpe più resistenti possono rovinarsi e subire qualche piccolo danno. Inavvertitamente...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una scarpiera in plastica

Siete tornati a casa dopo un'estenuante giornata di lavoro e non appena varcate la soglia della vostra abitazione vi si palesa il seguente scenario: scarpe, scarpe e ancora scarpe ovunque. Urge una scarpiera. Ma anche in questo caso sorgono problemi di...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la cera d'api

Tutti sappiamo che, oltre al miele, dall'apicoltura è possibile ottenere un prodotto altrettanto prezioso: la cera d'api, prodotta da ben otto ghiandole ventrali delle api operaie. Tale prodotto è rilasciato da questi insetti sotto forma di piccole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.