Come annaffiare le piante con la tecnica della fettuccia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Basta regalare piante e fiori a parenti e amici, assoldare vicini e conoscenti per l'innaffiatura o lasciare, con senso di colpa, i nostri vasi soli e incustoditi quando partiamo per le vacanze! La soluzione fai da te economica è una e semplice: ecco come annaffiare le piante con la tecnica della fettuccia.

25

Vi serviranno soltanto uno o più secchi, pentole o contenitori capienti, a seconda di quanti vasi dovete annaffiare, delle fettucce e qualche coccio o sassolino. Se non avete fettucce in casa non occorre comprarne, basterà ricavare delle strisce di stoffa da tessuti di recupero delle dimensioni di 2cm di larghezza. La lunghezza la vedremo in seguito, durante la preparazione. Non avete tessuti di recupero o indumenti sacrificabili? Provate con delle corde.

35

Posizionate il contenitore in alto, al di sopra dell'altezza dei vasi, su una sedia, uno sgabello, una cassetta, ciò che troverete in casa andrà benissimo. Ecco il bello del fai da te economico.
Disponete i vasi a terra intorno al rialzo. Ora misurate e tagliate le fettucce o i ritagli considerando che un capo di ogni striscia dovrà toccare il fondo del contenitore e l'altro essere inserito per un paio di centimetri nella terra del vaso. Una volta preparate le fettucce, immergetele nel contenitore che avrete precedentemente riempito d'acqua e lasciatele a bagno finché saranno bene impregnate.

Continua la lettura
45

Siete pronti per installare il vostro impianto d'irrigazione casalingo. Stendete le fettucce. Fermate un capo di ognuna sul fondo del contenitore con il peso di cocci o sassolini, in modo che non vengano a galla e rimangano costantemente impregnate, e portate l'altro capo alle piante dove avrete cura di inserirne un paio di centimetri nella terra per fermarli.
Il numero di fettucce necessarie varia in base alle dimensioni del vaso. Cominciate col posizionarne 2 0 3 in vasi di circa 18cm di diametro e aumentate o diminuite il numero di conseguenza.

55

Assicuratevi di aver posizionato il numero sufficiente di fettucce sistemando il tutto almeno una settimana prima. In questo modo potrete verificarne il risultato ed apportare eventuali modifiche in tempo.
Fate inoltre attenzione a non collegare troppi vasi ad uno stesso contenitore o rischierete di lasciare una scorta d'acqua insufficiente a coprire tutto il periodo necessario.
A questo punto le vostre piante non avranno bisogno d'altro e voi potrete partire e godervi le vacanze senza pensieri né sensi di colpa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

I migliori metodi per annaffiare le piante

Le piante sono una delle tante meraviglie della vita. Chi non ha oggi almeno una pianta a casa? Sono un elegantissimo ornamento per le case e un tocco di freschezza per i giardini. Ma come ogni essere vivente anche le piante necessitano di particolari...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante in vostra assenza

Se amate le piante, ogni estate sicuramente si presenta il problema di come curarle e soprattutto annaffiarle; infatti, se andate in vacanza e non sapete come comportarvi affinché non deperiscano, è necessario affidare a qualcuno questa mansione. Se...
Giardinaggio

Come e quando annaffiare le piante grasse

L'hobby del giardinaggio richiede una serie di conoscenze e competenze fondamentali per la vita delle proprie piante. Esistono infatti diverse tipologie di vegetali che necessitano di attenzioni specifiche. Quello che andremo a vedere in questa guida...
Giardinaggio

Come annaffiare le piante quando si è in vacanza

Se è arrivato il momento della partenza per le vacanze e non avete ancora trovato il modo di provvedere alla cura delle vostre piante da appartamento durante l'assenza chiedendo ad amici o vicini di casa, avete due possibilità: affidare le piante ad...
Giardinaggio

Come annaffiare durante le vacanze

Quando arrivano le meritate vacanze c'è molta allegria e frenesia, ma il problema sorge pensando alle amate piante che resteranno per qualche settimana senza la vostra super visione. Una soluzione potrebbe essere quella di incaricare qualche amico o...
Giardinaggio

Come annaffiare gli alberi di melo

Il melo è una delle piante fruttifere maggiormente conosciute, coltivata nelle regioni temperate: sono alberi resistenti e riescono a raggiungere i 10 metri di altezza, hanno bisogno di molta acqua per produrre i loro frutti e il loro ambiente non deve...
Giardinaggio

Come propagare le piante grasse

Le piante grasse rappresentano la soluzione "green" più adatta per chi vuole un giardino o un terrazzo sempre verde e curato e che non abbia bisogno di molti interventi di manutenzione. Ma occorre far sviluppare le piante nel modo migliore, mediante...
Giardinaggio

Come organizzare le piante del balcone in inverno

Le piante durante il periodo invernale, terminano il loro ciclo vegetativo e tendono ad andare in riposo. Tutte le funzioni vitali vengono rallentate sensibilmente mentre le piante a foglia caduca, tendono a spogliarsi del fogliame primaverile ed estivo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.