Come applicare il poliuretano sui mobili in vimini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando nelle nostre case troviamo delle grosse fessure nei muri, nei mobili di legno, di vimine, o tutti gli altri materiali che hanno la tendenza a dilatarsi, si rende necessaria un'operazione di sigillatura. La soluzione più adatta in questi casi è usare il poliuretano, più precisamente poliuretano espanso. Questo prodotto presenta diverse caratteristiche tecniche che lo rendono adatto a questo tipo di applicazioni come l'impermeabilità, la sua capacità di isolare, e la facilità di applicazione. Inoltre il risultato finale sarà ottimo, in quanto il poliuretano si dilata fino a riempire lo spazio creando una barriera elastica. Sarà resistente a vari agenti esterni e infiltrazioni.
Nella seguente guida vi spiegheremo come applicare il poliuretano sui mobili in vimini, ma la procedura vale anche per le altre applicazioni.

26

Occorrente

  • Aspirapolvere
  • Bomboletta ad aria compressa
  • Eventuali vernici
36

Prima di iniziare dovrete pulire bene le zone dove andrete ad applicare il poliuretano. Per farlo usate un'aspirapolvere o anche una bomboletta ad aria compressa.
Ora preparate la bomboletta di poliuretano espanso all'uso. Per farlo dovete inserirla nell'apposito erogatore, dalla forma simile a una pistola, quindi, introducete la punta nella fessura da trattare, e premete il grilletto. Fate attenzione a non riempire la cavità del tutto. Come già detto prima, questo materiale tende a espandersi, fino ad aumentare quasi del doppio le sue dimensioni. Perciò, onde evitare di dover asportarne in seguito una grande quantità, è meglio lasciare una parte della cavità vuota.
Per la tecnica di inserimento procedete nei seguenti modi: per i tagli verticali iniziate dall'alto verso il basso, mentre per quelli orizzontali da sinistra verso destra.

46

Dopo dovete attendere per qualche ora per far espandere il poliuretano e seccarlo. Basatevi sulle istruzioni riportate sulla confezione del prodotto.
In alcuni punti del vostro mobile in vimine il prodotto potrebbe non riempire tutta la cavità, o debordare, perciò abbondate se non basta. Cosi sarete sicuri di chiudere ogni foro e infine potrete rifinire le zone scoperte.
Per togliere il poliuretano in eccesso usate semplicemente un taglierino ben affilato. Durante il procedimento fate attenzione a non farvi del male.
Infine, per finire, potete usare della vernice apposita per rendere il poliuretano espanso dello stesso colore del mobile in vimine.

Continua la lettura
56

Il poliuretano come abbiamo già accennato nell'introduzione è adatto per molteplici applicazioni: dall'isolamento termoacustico, per arrivare all'isolamento di cavi elettrici e tubature di vario tipo.
Inoltre non è molto costoso e può essere utilizzato direttamente per interventi veloci sul posto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non riempire mai del tutto le fessure in quanto il poliuretano tende a espandersi molto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come spruzzare il poliuretano sul legno

Quando parliamo di poliuretano, facciamo riferimento ad un materiale plastico che funge da isolante elettrico. Si tratta di una sostanza che si adatta egregiamente anche come isolante termico. Per questo motivo spesso si può applicare come rifinitura...
Materiali e Attrezzi

Come usare il poliuretano espanso

Come tanti altri settori, anche l'edilizia ha alle spalle secoli di sviluppo. Negli anni, le tecniche di costruzione vanno via via migliorando. Si affacciano sul mercato nuovi strumenti e materiali, insieme alla rivalorizzazione di quelli più antichi....
Materiali e Attrezzi

Come dipingere i mobili in legno di betulla

Dipingere i mobili in legno di betulla è un progetto semplice che si può affrontare da soli, e che consente di risparmiare parecchio denaro e dare nuova vita al vostro mobilio. La betulla è considerato uno dei legni migliori da dipingere, poiché la...
Materiali e Attrezzi

Come rimuovere la finitura a olio dai mobili in legno

La finitura a olio è un'alternativa alla tradizionale in vernice. L'olio, in particolare quello di lino, crea una barriera protettiva nella fibra legnosa dei mobili. Penetra in profondità e ne aumenta la resistenza meccanica. È idrorepellente, resiste...
Materiali e Attrezzi

Come applicare un nastro riflettente sull'auto

I nastri riflettenti vengono spesso utilizzati per personalizzare l'auto e renderla più facilmente visibile in ogni circostanza. Esistono nastri adatti per il paraurti ed altri per i cerchi, che solitamente sono le parti in cui più spesso si applicano....
Materiali e Attrezzi

Come rinnovare vecchi mobili con colori e cementite

Con l'inevitabile passare del tempo molto elementi della nostra casa, come ad esempio quelli che compongo l'arredamento, possono, per via di danneggiamenti e dell'usura, essere messi da parte nei ripostigli o nei garage. Va comunque ricordato che esistono...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vernice dorata sulla cornice di uno specchio antico

Capita spesso di possedere in casa oggetti molto antichi, mobili che abbiamo ereditato da qualche parente, o magari siamo degli appassionati di mobili in stile antico. I mobili però spesso purtroppo con il tempo pian piano si rovinano, dando un effetto...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere lo stucco per mobili

Qualora i vostri mobili avessero i segni classici prodotti dai tarli, oppure il vostro gatto avesse graffiato il vostro armadio, allora dovrete correre ai ripari, utilizzando dello stucco per mobili, al fine di sistemare i danni prodotti. La procedura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.