Come applicare la lacca sul legno

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il fai da te è un hobby molto gratificante che permette anche di risparmiare un po' di soldi. Potete personalizzare la vostra casa in base ai vostri gusti e alla vostra creatività. Il modo più semplice per abbellire il vostro arredamento è ridipingere il legno: è un operazione semplice che non richiede enorme sforzo fisico, si decorano porte, scrivanie armadi, scatole per il decoupage e tanto altro. Per far durare al ungo la vostra vernice avrete bisogno di stendere una buona base, in genere si usa la lacca. Vediamo come si applica.

27

Occorrente

  • Lacca
  • Pennello di medie dimensioni
  • Telo o fogli di giornale
  • Carta vetrata o levigatrice
  • Panno
  • Alcol denaturato
37

Prima di iniziare il lavoro, stendete un telo sotto il mobile o la porta, per proteggere il pavimento (in caso doveste rovesciare accidentalmente il contenitore della lacca).
Il legno deve essere completamente liscio e uniforme, senza particele o scheggiature, per questo dovete passare per bene la carta vetrata su tutta la superficie, se non volete fare tutto a mano potete munirvi di levigatrice. Se la vostra superficie era già verniciata, dovrete assicurarvi di aver levato tutto lo strato di pittura. Ricordate di scartavetrare seguendo il senso delle fibre per ottenere un risultato migliore e alla fine passate un panno per eliminare i resti di segatura.

47

Ora che il lego è pronto si deve passare alla base. Esistono in commercio vari tipi di lacca, pigmentate e non, che si possono trovare facilmente in falegnameria o nei negozi del fai da te. In base alle vostre esigenze potrete scegliere tra:
- una lacca in nitrocellulosa, la più economica a rapida asciugatura che fornisce buono strato protettivo;
-vernice acrilica che ha una buona asciugatura ed è altrettanto buona come base, in più previene ingiallimento del legno ed ha proprietà antigraffio;
-catalizzata, la migliore in commercio, facile da applicare, a rapida asciugatura, che evita l'ingiallimento e inoltre ha una durata ottima.

Continua la lettura
57

Scelta la lacca, si può passare all'applicazione. Intingete il pennello fino a metà, fate sgocciolare l'eccesso e iniziate a pennellare con movimenti costanti, ampi e lenti. Assicuratevi che il pennello non lascia righe o che abbia setole spezzate o mancanti. Le pennellate devono rigorosamente seguire le fibre del legno, senza cambiare direzione per assicurare una stesura ottimale. Finito di passare la prima mano aspettate un paio d'ore o il tempo necessario che far asciugare la lacca. Dopodiché levigate di nuovo la superficie e ripetete la laccatura, per assicurarvi uno strato abbastanza spesso da resistere a lungo. Ricordante di non applicare mai un altro strato se il precedente non è perfettamente asciutto. Mentre aspettate, lavate con cura il pennello con alcol per mantenere le setole morbide e flessibili.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se dovete laccare un mobile, smontatelo per facilitare l'operazionne
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come dipingere l'auto con la lacca acrilica

Molto spesso capita di avere dei piccoli graffi che rovinano l'aspetto estetico delle proprie auto. I costi per le riparazione, anche di piccole aree della carrozzeria, possono risultare piuttosto elevati. Lo scopo di questa guida è quello di capire...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare al meglio la lacca cristallo

Quando si praticano dei piccoli lavoretti con la tecnica del fai da te, dobbiamo in un certo senso sapere bene ciò che stiamo facendo. Questo per evitare nella maniera più assoluta di produrre dei risultati scadenti con una qualità veramente infima....
Materiali e Attrezzi

Come satinare il legno

Il tipo di legno scelto per eseguire la satinatura, determina la bellezza e la forza del pezzo finito. Molte varietà di legno sono disponibili i commercio; ognuno presenta proprietà differenti. Le conifere fanno parte per via delle caratteristiche,...
Materiali e Attrezzi

Come Usare Il Mastice Legno O Legno Fluido

Chi ama dedicarsi ai lavori di bricolage e, in particolare quelli che prevedono l'utilizzo del legno, sicuramente conosce il mastice di legno o legno fluido: un preparato ottenuto impastando della finissima segatura ad un legante (come olio di lino, colla...
Materiali e Attrezzi

Come applicare lo spray fissativo

Lo spray fissativo è un tipo speciale di vernice che serve a fissare i disegni una volta finiti, la maggior parte delle volte che si disegna con le pitture in polvere conviene usarlo per non perdere con il tempo la maggior parte del lavoro.Potrebbe convenire...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vernice poliuretanica a spruzzo

Le vernici poliuretaniche si utilizzano per effettuare finiture di alta qualità. Particolarmente utilizzate nella verniciatura del legno, delle strumentazioni navali, nel campo del restauro o per rendere di nuovo brillanti alcuni tipi di metallo, questo...
Materiali e Attrezzi

Come spruzzare il poliuretano sul legno

Quando parliamo di poliuretano, facciamo riferimento ad un materiale plastico che funge da isolante elettrico. Si tratta di una sostanza che si adatta egregiamente anche come isolante termico. Per questo motivo spesso si può applicare come rifinitura...
Materiali e Attrezzi

Come applicare il poliuretano sui mobili in vimini

Quando nelle nostre case troviamo delle grosse fessure nei muri, nei mobili di legno, di vimine, o tutti gli altri materiali che hanno la tendenza a dilatarsi, si rende necessaria un'operazione di sigillatura. La soluzione più adatta in questi casi è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.