Come Applicare La Pittura Ad Acqua E Cera Per Mobili

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Avete un mobile vecchio che volete ristrutturare? Vi siete stancati del colore dei mobili della vostra sala da pranzo? Allora perché non decidere di dare un tocco di originalità alla vostra casa? Questa guida vi mostrerà in pochi e semplici passi com'è facile applicare la pittura ad acqua ed infine la cera per i mobili di casa propria. La pittura ad acqua è ottimale anche nel caso in cui non abbiate una manualità molto spiccata. Mentre per la finitura a cera, basterà solamente armarsi di un po' di pazienza. Vedrete che il risultato finale saprà stupirvi. Allora, siete pronti per iniziare?

24

La prima cosa da fare è quella di procurarsi tutto il materiale necessario ad eseguire il lavoro a regola d'arte. La pittura dovrà essere di una marca adatta alla tinteggiatura su legno; se non avete molta dimestichezza con il fai-da-te allora fatevi consigliare dal commesso del negozio in cui vi siete recati. Oltre alla pittura, dovrete anche procurarvi della carta vetrata a grana fine, dei panni di cotone morbido, cera per legno, panno di daino o di camoscio, teli protettivi ed ovviamente dei pennelli di diverse dimensioni.

34

A questo punto munitevi di pazienza ed iniziate a scartavetrare il mobile utilizzando la carta vetrata a grana fine. Alla fine di questa operazione pulite bene il mobile dai residui di polvere e vernice precedente ed iniziate a diluire la vernice scelta con il 50% di acqua. Iniziate a lavorare su piccoli spazi per volta in modo da poter capire come sta venendo il lavoro e correggere in caso di errori. Mi raccomando evitate di toccare o passare nuovamente la mano di vernice prima che quella di sotto non si sia completamente asciugata. Anche a questo proposito controllate il vostro prodotto, perché in genere sulla confezione viene segnalato il tempo medio di asciugatura. Un'latra raccomandazione è quella di non dipingere le parti esterne dei cassetti, perché potreste avere poi difficoltà con lo scorrimento.

Continua la lettura
44

Appena la prima mano sarà asciutta, passatene una seconda cercando di essere il più precisi possibili ed uniformi con il colore. Anche in questo caso attendete il tempo necessario alla completa asciugatura. Decidete se dare un'altra passata di colore per accentuarne così il risultato finale. In caso contrario potete iniziare a passare la mano di cera. Prendete un po' di prodotto e passatelo grossolanamente su tutta la superficie aiutandovi con un panno di cotone. Ripetete l'operazione anche per le ante ed eventualmente i cassetti. Non è necessario che lo facciate anche nella parte interna del mobile. Fatto questo non vi resta che attendere fino a che la cera non si sia indurita. A questo punto prendete il panno di camoscio ed iniziate ad eseguire dei movimenti rotatori sempre sullo stesso punto ma senza premere o fare forza. Quando quel punto sarà completamente liscio e lucido continuate con un'altra zona fino al completamento del lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come dare la cera ai mobili

La ceratura è un'operazione indispensabile se si vogliono mantenere i mobili in buono stato. Con la cera si rendono i mobili brillanti ed inoltre si otturano i pori del legno. In questo modo si ha un aspetto setoso che nutre, protegge la superficie e...
Casa

Come applicare la pittura antimuffa

La pittura antimuffa è una particolare tipologia di pittura per le pareti interne delle abitazioni grazie alla quale contrastare, curare e prevenire le problematiche, estetiche e strutturali, legate alla presenza di una forte umidità nell'ambiente....
Casa

Come applicare la carta adesiva per mobili

Può capitare di dover rinnovare la cameretta dei bimbi perché crescono e le esigenze cambiano, oppure di dover ristrutturare casa con pochi soldi disponibili. A volte rimaniamo affezionati a dei mobili della nostra infanzia e, non vogliamo buttarli...
Casa

Come usare la cera a stucco

Se ritrovate i vostri mobili danneggiati da insetti o avete la necessità di effettuare piccoli lavori di restauro casalingo, la cera a stucco è sicuramente il materiale che fa assolutamente al caso vostro. Gli stick di cera a stucco si presentano come...
Casa

Come realizzare divertenti candeline in fiore con cera d'api

Una candela riesce sempre a infondere ad un ambiente un’atmosfera tutta speciale. La cera d’api, poi, sembra avere in sé qualcosa di antico e magico, senza contare l'intenso aroma, che evoca alla memoria ricordi molto piacevoli. Ormai in commercio...
Casa

Come lucidare i mobili laccati

Se in casa abbiamo dei mobili laccati ed intendiamo rivitalizzarli perché sono diventati opachi, possiamo intervenire in modo adeguato ed usando prodotti appropriati. Si tratta di tecniche di pulizia atte a salvaguardare la patina originale e nel contempo...
Casa

Come togliere la cera degli indumenti

Per quanta attenzione possiamo avere nella vita quotidiana, può sempre capitare per distrazione nostra o altrui di macchiare degli indumenti. Infatti, mentre quando pranziamo stiamo molto attenti soprattutto alle possibili macchie di frutta o olio, molto...
Casa

10 consigli per togliere l'odore di pittura da una stanza

Avete appena pitturato casa ma un forte odore di vernice invade ogni stanza rendendo gli ambienti nauseanti. L'aria che respirate, oltre ad essere ipoteticamente nociva (dipende dalla tipologia della pittura. Non tutte le marche producono vernici tossiche)...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.