Come Applicare La Vernice A Base D'Acqua Su Mobili

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se anche voi avete la passione di restaurare oppure di ridipingere gli antichi mobili in maniera del tutto autonoma, questa è la guida che fa al caso vostro. Vedremo, infatti, in particolare come è possibile eseguire l'applicazione di una vernice a base di acqua sui mobili. La vernice ad acqua consiste in una vernice semplice da applicare contenente dei pigmenti in grado di cambiare il colore originale del legno. Vediamo, dunque, come occorre procedere.

26

Occorrente

  • pennello
  • vernice a base d'acqua
36

Il primo passo da effettuare consiste nella preparazione del mobile per la rifinitura. È buona regola, prima di cominciare a verniciare, strofinare su tutto quanto il mobile mediante l'ausilio di un panno con della superficie adesiva. In questa maniera, infatti, si riesce ad eliminare qualsiasi residuo di polvere. È necessario spolverare con particolare attenzione le singole scanalature e le parti nei quali potrebbe depositarsi della polvere. Occorre altresì ricordarsi anche di procedere all'acquisto di una vernice lucidante da passare alla fine di tutto il procedimento, una volta che il proprio mobile è completamente asciutto. In questa maniera si riesce a rendere ancora più splendente la vernice.

46

Successivamente si può procedere con l'applicazione della vernice colorata mediante il supporto di un pennello. Dopo aver pitturato con molta attenzione anche i dettagli ed i minimi particolari delle parti del legno intarsiato, è possibile lavare il pennello. È raccomandabile, a tal proposito, non lavarlo prima, dal momento che in caso si debbano riverniciare alcuni particolari mancanti con il pennello umido, si corre il rischio di arrecare un danno al mobile. Pertanto è fondamentale prestare la massima attenzione, per poi controllare ciascun parte del proprio mobile.

Continua la lettura
56

I procedimenti più complicati sono stati effettuati, ed a questo punto non rimane altro da fare che lasciare asciugare la vernice. Può succedere che ci voglia più tempo di quello indicato dal produttore, ma è sempre necessario accertarsi che la vernice sia ben asciutta e solidificata per evitare di danneggiarla con la fase di carteggiatura. Dopo un paio d'ore circa, aiutandosi con della carta vetrata è necessario scartavetrare le parti facilmente raggiungibili, prestando molta attenzione a non intaccare la vernice.

66

Una volta che è stata levigata tutta quanta la superficie interessata, è possibile godersi pienamente il proprio mobile appena "restaurato". Volendo, è anche possibile dare sfogo alla propria fantasia, dipingendo il mobile utilizzando differenti colori. Un'altra soluzione alternativa consiste nel "rischiare", ossia nell'effettuare delle sfumature fai da te, diluendo la vernice colorata con quella di colore bianco in più contenitori, per poi aumentare il dosaggio fino alla gradazione desiderata. In questa fase devono essere effettuate diverse passate sulla superficie da dipingere. A questo punto è possibile passare la vernice lucidante per i mobili da acquistare anche nei grandi supermercati o nei centri dedicati al fai da te, ed il proprio mobile risulterà essere perfettamente come nuovo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Riutilizzare I Secchi Per La Vernice

Quando si eseguono i lavori di tinteggiatura in casa ci si ritrova con i barattoloni di vernice vuoti. Buttarli nella spazzatura è un problema in quanto sono dei rifiuti abbastanza ingombranti; inoltre, specialmente quando si tratta di grandi secchi...
Bricolage

Come dipingere i mobili in pelle

I mobili in pelle aggiungono un tocco classico agli arredamenti moderni, ma necessitano di cura costante altrimenti possono rovinarsi. Ma se ciò dovesse accadere, la verniciatura rappresenta un rimedio efficace ed economico. Tuttavia, dipingere i mobili...
Bricolage

Come rinnovare vecchi mobili

Spesso con il passare del tempo, alcuni oggetti di uso domestico come i mobili, vengono accantonati in garage o in soffitta, perché mal si adattano ai rinnovamenti di arredo. Ma c'è da dire che, i mobili vecchi, con un po' di pazienza e un pizzico di...
Bricolage

Come rimuovere la vernice a base di olio dal legno

La vernice a base d'olio è molto resistente, proprio per tale ragione viene spesso preferita alla variante a base d'acqua. La tenacia di questo prodotto assicura una protezione di lunga durata ai mobili, alle porte o agli infissi ma quando si rende necessaria...
Bricolage

Come creare la vernice fosforescente

La vernice fosforescente, è un prodotto contenente un pigmento molto particolare che possiede la proprietà di "caricarsi" accumulando energia luminosa, qualora esposto alla luce solare o artificiale, ed è poi in grado, nelle ore di buio, di riemettere...
Bricolage

Mobili in cartongesso: consigli di manutenzione

Se in casa abbiamo optato per la realizzazione di mobili e scaffalature con il cartongesso, è importante sottolineare che ci sono alcuni interventi periodici per la loro corretta manutenzione. Il cartongesso infatti, specie se non tinteggiato a dovere...
Bricolage

Come verniciare i mobili con l'aerografo

La verniciatura dei mobili può avvenire in diversi modi: a pennello, con vernice ad acqua e spugna, attraverso l'utilizzo di vernici spray, avvalendosi di pistola a spruzzo o, in alternativa, utilizzando un apparecchio chiamato aerografo. La finitura...
Bricolage

Come dipingere i mobili in legno massello

La verniciatura dei mobili in legno massello è un'operazione che richiede molto tempo, pazienza e delicatezza. Il trattamento e la preparazione del legno alla verniciatura dipende dalle condizioni del legno massello. Infatti se si tratta di legno già...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.