Come applicare la vetroresina su lamiera

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Resistente e leggera, la vetroresina è un ottimo materiale plastico. Specialmente per l'impiego nelle industrie automobilistiche, navali ed aeronautiche. Si costituisce di elementi plastici, come la resina poliestere oppure epossidica. Il tutto in abbinamento a delle fibre di vetro. Sono infatti queste ultime a rendere la vetroresina particolarmente leggera. E, nel contempo, le conferiscono una resistenza elevata agli urti. La versatilità della vetroresina permette l'esecuzione di procedimenti a freddo. Per esempio rinforzi e riporti. Ma anche la ricostruzione di eventuali zone danneggiate su vari tipi di superficie. Come il metallo, la pietra, il cemento, il legno ed il marmo. L'efficacia più evidente della vetroresina si manifesta sui metalli arrugginiti o marciti. Ad esempio, nel caso di vecchie automobili o di lampade poste all'esterno. Queste superfici, pur se corrose, risultano infine riparate anche nelle parti mancanti. Con l'esito di un lavoro davvero soddisfacente: pulito e ben fatto. A tal proposito, vedremo come applicare la vetroresina su lamiera.

27

Occorrente

  • Kit di vetroresina
  • Lamiera
  • Carta vetrata a grana grossa e fine
  • Stucco
  • Lima
  • Sega
  • Vernice a piacere
37

Procurarsi il materiale occorrente

Per delle riparazioni, prima di applicare la vetroresina su lamiera, occorre l'acquisto del materiale. Solitamente in commercio sono disponibili delle confezioni di vetroresina complete. Al loro interno si troveranno tutti gli elementi. Ossia, la resina epossidica trasparente ed un pennello cilindrico. Oltre all’indurente con un bicchiere per la sua miscelazione con la resina. Ed infine, una stuoia in fibra di vetro dai fili pressati oppure tessuti.

47

Carteggiare la lamiera

Una volta pronto l'occorrente, bisognerà carteggiare la lamiera. Con della carta vetrata, prima a grana grossa e poi più fine, si eseguirà l'energica asportazione di tutto lo sporco e della vernice presenti sulla lamiera. Dopo averla resa ruvida, si può spargere abbondantemente la resina miscelata con l'indurente. Quindi si stenderà su di essa la stuoia da lavorare, fermandola con i colpi della punta del pennello. Il procedimento dovrà continuare fino ad una perfetta adesione della stuoia sulla lamiera.

Continua la lettura
57

Completare il lavoro

La resina indurisce in circa un’ora, ma diventa poco malleabile nell'arco un quarto d’ora. Pertanto, per applicare la vetroresina su lamiera, è bene lavorare in modo rapido e preciso. Si consiglia quindi, prima della miscelazione della resina con l'indurente, di tenere tutto il necessario a portata di mano. Compresa la stuoia tagliata a misura. Una volta finito il lavoro, si dovrà carteggiare la vetroresina. Infine la si potrà stuccare e limare. Ed anche segare o verniciare, secondo le proprie preferenze.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Tagliare la stuoia a misura prima di iniziare il lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come piegare una lamiera in alluminio

Modellare pezzi di metallo non è semplice, soprattutto se bisogna modellare lamiere e non tubi. In particolare, le lamiere d'alluminio sono notevolmente dure e forzandole si corre il rischio di spezzarle. A giocare un ruolo importante nella piegature...
Materiali e Attrezzi

Come tagliare e unire i fogli di lamiera

Alcune volte c'è necessità di utilizzare dei fogli di lamiera per dei lavori piuttosto delicati. Ma tagliare la lamiera ed unirla ad altri fogli dello stesso materiale potrebbe rivelarsi alquanto difficile e complicato se non si possiedono i giusti...
Materiali e Attrezzi

Come lucidare la vetroresina

La vetroresina rappresenta un materiale abbastanza resistente che viene particolarmente utilizzato per la realizzazione di differenti tipologie di oggetti. La vetroresina si tratta di un materiale sostanzialmente plastico, rinforzato mediante l'ausilio...
Materiali e Attrezzi

Lamiera ondulata: consigli per tagliarla

Se per rivestire la capanna degli attrezzi del giardino o per ricoprire il tetto del terrazzo, abbiamo scelto di utilizzare la lamiera ondulata, per tagliarla è importante adoperare degli attrezzi adeguati. Le soluzioni in tal caso sono molteplici, per...
Materiali e Attrezzi

Consigli per smerigliare la vetroresina

La vetroresina (VTR) è un materiale leggero ma altamente resistente sia alla pressione che alla compressione. Le sue caratteristiche la rendono perfetta per essere impiegata nell'industria automobilistica, nelle costruzioni residenziali o nella realizzazione...
Materiali e Attrezzi

Come riparare superfici in vetroresina

La vetroresina liquida o solida si presta moltissimo per le riparazioni di oggetti della stessa natura; infatti, in circolazione ce ne sono tantissimi come ad esempio barche, paraurti di automobili oppure ripiani di mobili tipo il lavello o il piano...
Materiali e Attrezzi

Come colorare la vetroresina

La vetroresina è un materiale particolarmente robusto utilizzato per realizzare molti oggetti, tra cui mobili e paraurti delle auto. Per colorarla sono necessari però alcuni passaggi fondamentali, affinché i colori attecchiscano e non si stacchino...
Materiali e Attrezzi

Come riparare una piscina in vetroresina

Le piscine in vetroresina sono molto resistenti e perciò durano per molti anni se ci si prende cura di esse. In caso contrario saranno più suscettibili a danneggiamenti e richiederanno molto tempo per la loro riparazione. Se possedete una piscina in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.