Come applicare le pitture a base di calce

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si decide di tinteggiare nuovamente un immobile, sono diverse le considerazioni da fare. Chi prende questa decisione è alle prese con pareti usurate dal tempo, sia sotto l’aspetto cronologico che meteorologico (pioggia, freddo e vento sono tra gli agenti più usuranti). Il nemico numero uno di una parete si chiama muffa, ed è causato nella maggioranza dei casi da umidità e sbalzi di temperatura. Il problema della muffa è una vera e propria persecuzione per milioni di famiglie italiane, ma fortunatamente con i giusti accorgimenti si può debellare. Le vernici a base di calcio, ad esempio, sono un vero toccasana per le pareti intaccate dalla muffa. In questa guida vedremo quindi come applicare le pitture a base di calce.

25

Scegliere la pittura a calce

Il segreto della pittura a calce è nel fatto che è composta solo da sostanze naturali. Gli elementi che la costituiscono sono per lo più calce, borace, caseina e terre naturali: è un tipo di pittura il cui uso affonda le radici nei secoli scorsi, ed è perfetta per l’isolamento delle pareti. La pittura a calce non contiene né agenti chimici, né elementi plastici, è tra le vernici più traspiranti presenti sul mercato ed è molto resistente alla muffa e agli sbalzi di temperatura.

35

Utilizzare pittura a calce sia all'esterno che all'interno

La pittura a calce è usata molto frequentemente, grazie alla sua colorazione, sia per le pareti esterni che per quelle interne. È un tipo di vernice molto indicata per le murature “classiche”, fatte di pietra, cemento e mattoni. La pittura a calce è invece sconsigliata sulle pitture ad olio, sui metalli, sul legno, e su tutte quelle superfici a base di silicato di potassio. Solo nel caso delle pareti trattate con olio o silicato di potassio, si può ovviare al problema eliminando gli strati superficiali in maniera efficace, prima di passare alla tinteggiatura.

Continua la lettura
45

Applicare diverse "mani" di pittura

Grazie alle caratteristiche della calce, basta diluire la pittura soltanto con acqua. È importante, in questa fase, controllare sempre la consistenza, per evitare che l'accumulo di materiale di scarto, che il più delle volte genera alcuni inconvenienti pratici. Se si tinteggia con placche di colore secco, c’è il rischio che si stacchino dall'intonaco. Per aumentare l'impermeabilità della tintura si può comunque aggiungere dell'olio di lino o del latte magro. Per ottenere il massimo risultato su intonaco fresco, è necessario dare tre mani di pittura, mentre sull'intonaco vecchio bastano due strati di calce, ben distribuiti, ma bisogna livellarli in modo omogeneo con una spatola o con un rullo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come preparare pitture naturali

L'arte della pittura, nel corso dei secoli, ha sempre avuto un grande fascino. Ci sono numerose tecniche e tutte hanno in comune la vastità dei colori e le varie sfumature. I colori in commercio hanno prezzi molto variabili a secondo della qualità....
Bricolage

Come impiegare le pitture acriliche sui mobili

Molto spesso ci capita di dover dare un tocco di rinnovamento al nostro arredamento. Piuttosto però che comprare dei mobili nuovi, potremmo anche prendere seriamente in considerazione l'idea di rinnovarli con le nostre mani. Basta possedere una certa...
Bricolage

Come Preparare e applicare gli adesivi sul legno

Se in casa abbiamo un mobile di legno magari ubicato nella cameretta dei nostri bambini, ed intendiamo renderlo più vivace, anche perché presenta delle vistose scheggiature, possiamo applicare degli adesivi invece di tinteggiarlo per intero. In riferimento...
Bricolage

Come applicare le cerniere a porte, armadietti e cancelli

In questa guida vedremo come applicare le cerniere a porte, armadietti e cancelli. Se infatti desiderate rinnovare le cerniere di porte, degli armadietti e dei cancelli, dovrete innanzitutto conoscere il procedimento corretto per togliere e rimettere...
Bricolage

Come applicare il pizzo su delle scarpe di tela

Spesso la voglia di cambiare ci porta a cercare di rinnovare il nostro look ed i nostri accessori. Purtroppo, però, non sempre troviamo sul mercato quello che stiamo cercando o quello che avevamo in mente ed allora possiamo ricorrere a delle decorazioni...
Bricolage

come applicare gli spray fissativi sui disegni

Disegnando con medium in polvere, come il carboncino o il Contè, è utile avere sempre a portata di mano uno spray fissativo per fissare i disegni. È possibile applicare questa resina sintetica sia nelle diverse fasi del disegno e sopratutto a lavoro...
Bricolage

Come applicare una cornice in gesso

A molte persone piace avere una casa bella, accogliente e sempre in ordine. Tra le numerose strutture che possono essere ospitate all'interno di una stanza, troviamo le cornici in gesso, molto decorative. Queste ultime, se applicate con buon senso e in...
Bricolage

Come applicare la foglia d'oro su tela

La tecnica che prevede l'applicazione di foglie in oro su superfici rigide e dure (cornici, statue, piani e muri), si avvale di vari materiali. Queste foglie possono essere sia in falso oro ("orone"), reperibile presso i negozi di restauro, sia in oro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.