Come applicare un merletto ad una tovaglia

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'arte del cucito veniva tramandata dalle nonne, alle mamme, sino alle nipoti. Oggi questa tradizione, purtroppo, si sta perdendo. Anche perché è facile andare in negozio e comprare dei vestiti, tovaglie, lenzuola già fatti a poco prezzo. Ma cucire e ricamare un qualcosa con le proprie mani ha tutto un altro effetto. Anche perché il valore affettivo che il capo acquista è di tutt'altro spessore. Una delle prime cose che si imparano quando si comincia a cucire è come applicano degli abbellimenti ai tessuti. In particolare, i merletti vengono applicati alle lenzuola e alle tovaglie. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come applicare un merletto ad una tovaglia.

26

Occorrente

  • ago e filo; merletto; tovaglia; macchina da cucire;
36

Il merletto è una particolare lavorazione che è stata molto rivalutata negli ultimi tempi. Per questo, applicare un merletto ad una tovaglia ne impreziosisce l'aspetto. Per applicare un merletto ad una tovaglia è possibile utilizzare due tecniche differenti. La prima, più laboriosa, è quella di cucire il merletto a mano, con ago e filo. La seconda invece è quella di cucire il merletto con la macchina da cucire. Se non siete degli esperti, è bene cominciare cucendo a mano. Allo stesso tempo però, potete utilizzare la macchina da cucire per questi lavori molto semplici, in modo da prendere la mano.

46

Se volete cucire a mano il vostro merletto, allora la prima cosa da fare è quello di agganciarlo alla tovaglia con degli spilli. Dovete poi eseguire un' imbastitura a punto filza. Piegate al contrario la stoffa e cucite con ago e filo sul rovescio il vostro merletto. Eseguite poi un punto Parigi per eseguire la vera e propria attaccatura del merletto alla tovaglia.

Continua la lettura
56

Se invece siete più esperti, allora potete tranquillamente attaccare il merletto alla tovaglia con la macchina da cucire. Anche in questo caso dovete imbastire il merletto, prima di passare alla vera e propria cucitura. Utilizzate un ago per macchina da cucire di tipo 60 o 70. Questi sono degli aghi molto sottili e sono l'ideale per un tessuto delicato come quello della tovaglia. Se invece vi rendete conto che la tovaglia è molto spessa e dura, allora utilizzate un ago più spesso. Tra il merletto e l'ago della macchina da cucire, potete inserire della carta velina, in modo da evitare delle eventuali grinze. Ora potete cucire il vostro merletto alla tovaglia, prestando attenzione ad essere molto precisi. Una volta terminato, controllate che tutto sia andato per il verso giusto e che non ci siano dei difetti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se utilizzate una vecchia macchina da cucire, prestate molta attenzione a non pungervi le dita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come realizzare un merletto

Pizzi e merletti fanno parte di una tradizione intramontabile che, periodicamente offre delle novità e delle soluzioni al passo con i tempi. Creazioni realizzate con l'uncinetto o con il chiaccherino, con il cotone di colore écru, bianco oppure colorato....
Cucito

Come fare l'orlo ai jeans e altre modifiche sartoriali

Abbiamo appena acquistato un paio di jeans, ma ci siamo accorti che sono troppo lunghi per indossarli con le nostre solite scarpe. Abbiamo tre alternative: la prima è tornare al negozio e cambiare i pantaloni, la seconda è cercare una sarta e farli...
Cucito

Come realizzare una camicia da notte in seta

Dormire freschi d'estate e rimanere sempre sensuali, è una delle principali vanità femminili; infatti, indossare una camicia da notte di tessuto pregiato come ad esempio la seta, garantisce eleganza e comfort, senza rinunciare al fascino specie in...
Cucito

Come eseguire esercizi preliminari per il Macramè

Il Macramè è un bellissimo merletto che si realizza con dei nodi ravvicinati tra loro. Il suo nome proviene dalla lingua araba e letteralmete il suo significato è " lavorazione a frangia per guarnizione". Eseguire un lavoro a macramè, non è molto...
Cucito

Come Si Attaccano Pizzi E Merletti

È possibile che sbirciando nell'armadio della nonna, tu abbia visto dispiegarsi davanti agli occhi un piccolo mondo antico. Vestiti, camicie da notte, asciugamani, tovaglie di lino orlate e decorate con raffinati merletti lavorati a mano in fibre naturali....
Altri Hobby

Come lavorare al tombolo

Se non siete abbastanza abili nei lavori manuali, in particolare nell'arte del ricamare, sicuramente non conoscete nemmeno lo strumento per creare pizzi e merletti, ovvero il tombolo. Esso identifica anche un tipo di merletto ed è costituito da tre parti...
Cucito

Come cucire i merletti

I merletti, che vengono chiamati anche pizzo o trina, sono una lavorazione di filati che consentono di poter ottenere un tessuto molto leggero e ornato da decorazioni davvero preziose. Solitamente i merletti vengono realizzati con del filo di cotone color...
Cucito

Come realizzare uno spencer in tessuto operato

Lo Spencer è un abito classico, molto elegante e del tutto innovativo, adatto ad una cerimonia. Deve il nome al suo creatore. Lo Spencer è una giacca più corta delle classiche. È fatta con un tessuto particolare chiamato operato. Viene realizzato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.