Come arricchire un terreno sabbioso

Tramite: O2O 02/01/2018
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Un terreno si definisce sabbioso quando la presenza di sabbia è superiore al 70%. Esistono diversi tipi di sabbia con granuli di diverse dimensioni. Solitamente la grandezza dei granelli va dai 50 micron ai 2 millimetri. La sabbia viene anche classificata come: molto fine, fine, media, grossa e molto grossa. Dopo la ghiaia, la sabbia è il secondo minerale che assicura un'adeguata permeabilità del terreno. Per permeabilità di intende una distribuzione capillare ed omogenea in tutto il terreno e questo dipende soprattutto dalla grandezza dei granelli. Bisogna considerare anche l'areazione che ha il terreno ed il drenaggio, ovvero il tempo che ci impiega l'acqua ad evaporare e, quindi, a lasciare il terreno. Adesso andremo, appunto, a vedere come arricchire un terreno sabbioso.

26

Occorrente

  • argilla
  • sostanza organiche
36

Vantaggi e svantaggi del terreno sabbioso

Il terreno sabbioso ha il vantaggio di essere altamente drenante, facile da lavorare e di essere un terreno ideale per le piante grasse che assorbono una grande quantità d'acqua nei periodi di abbondanza per sopperire alla sua mancanza nei periodi di siccità. È ottimo anche per coltivare uva, tulipani, patate e carote. Gli svantaggi di un terreno sabbioso sono la poca predisposizione a mantenere i nutrienti (e per questo vanno corretti), la poca predisposizione a mantenere un terreno umido nelle irrigazioni, la ridotta compattezza e la sensibilità alle escursioni termiche.

46

Arricchimento dei terreni sabbiosi con sostanze organiche

Come già detto, i terreni sabbiosi necessitano di essere corretti e, quindi, arricchiti. Per migliorarne la qualità è opportuno apportare sostanza organiche così da rendere più stabile e compatta la composizione del terreno e migliorare la ritenuta d'acqua e le sostanza fertilizzanti in essa disciolte. Questo tipo di trattamento predispone, così, il terreno ad ospitare diversi tipi di piante e di ortaggi.
Le sostanze organiche da aggiungere possono essere letame, sovescio, residui colturali o l'humus (che è la componente organica del terreno agricolo) e deriva da processi di maturazione e decomposizione della sostanza organica.

Continua la lettura
56

Arricchimento dei terreni sabbiosi con argille

Se il terreno non è molto ampio potete pensare di utilizzare l'argilla (non si utilizza in terreni molto estesi prettamente per i suoi elevati costi in termini economici). L'argilla provvederà a rendere il vostro terreno più fertile e conferirà ad esso una struttura più solida grazie alla sua proprietà colloidale, ossia la presenza di piccolissimi minerali che si cementificio tra di loro. Se avete un orto potete decidere di utilizzare l'argilla solo nel pezzo di terreno in cui dovrete piantare alcune piante o ortaggi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dosare bene le quantità da aggiungere
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere le caratteristiche del terreno e migliorarlo

Chi possiede un piccolo o grande giardino sa bene quanto sia importante possedere le giuste conoscenze e competenze al fine di dare il giusto benessere alle piante che coltiva. L'elemento principale, senza il quale evidentemente le piante non potrebbero...
Giardinaggio

Come Analizzare Un Terreno

Analizzare un terreno significa determinarne le sue caratteristiche biologiche, chimiche e fisiche; tali caratteristiche condizionano la coltivazione delle diverse specie di piante. Ma cos'è il terreno e com'è composto? Per conoscerne le caratteristiche...
Giardinaggio

Come concimare il terreno in maniera corretta

La concimazione del terreno è una pratica eseguita ciclicamente per rendere la terra più produttiva e favorire la crescita sana e rigogliosa delle piante. Proprio come noi necessitiamo di cibo, anche la pianta ha bisogno di nutrimento: altrimenti avrà...
Giardinaggio

Come livellare il terreno

Prima di coltivare qualsiasi pianta in giardino, o se bisogna installare una piscina, è necessario il terreno sia ben livellato. Se si effettua questa operazione, il terreno degrada più lentamente e non occorre poi dover agire per pareggiare eventuali...
Giardinaggio

Come rendere il terreno acido

Alcuni alberi e arbusti il più delle volte necessitano di un terreno con un PH acido, ossia al di sotto di 7.0, altrimenti si svilupperebbero con un eccesso di clorosi ferrica. Per esempio, se intendete coltivare la betulla, i mirtilli, le azalee e...
Giardinaggio

Come Arare Il Terreno

Arare un terreno potrebbe sembrare un lavoro da poco, ma chi lo fa da anni sa bene che invece è necessaria molta pazienza e bravura per ottenere degli ottimi risultati e fare in modo che il terreno diventi adatto per la semina. Da secoli gli uomini hanno...
Giardinaggio

5 piante per un terreno argilloso

Se avete un giardino che si presenta con un terreno argilloso, è importante sapere che non tutte le piante sono adatte per questo tipo di suolo per cui la scelta deve essere oculata. Ci sono infatti alcune specie di tipo perenne che per proliferare nel...
Giardinaggio

Come determinare il pH del terreno

Coltivare un terreno è un ottimo modo per avere sempre frutta e verdura di stagione sempre fresca da mangiare, oppure venderla per poterne ricavare un introito che possa ovviare alle spese di mantenimento del terreno stesso. Ma per coltivare qualsiasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.