Come asciugare la legna umida

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La maggior parte del legname in vendita in un deposito contiene il 15-20% di umidità. Questa percentuale è accettabile per gli arredi di casa. Tuttavia è inadatta per la lavorazione del legno fine e anche per la combustione. I mobili d'alta qualità, infatti, richiedono legna secca con una percentuale d'umidità più bassa. Questa non deve superare il 6-8%. Il vecchio metodo dell'essiccazione del legno all'aria aperta è sempre efficace. È possibile asciugare la legna umida con facilità. Tutto ciò di cui avremo bisogno è un po' di spazio e tempo. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • spazio all'aperto
  • ceppi di legno
  • teli di plastica
  • superficie sollevata di cemento o legno
  • metro a nastro
36

Ricavare dello spazio sul terreno

Dovremo ricavare un po' di spazio sul nostro terreno, al fine di impilare la legna. Se presente della vegetazione spontanea rimuoviamola completamente. Stendiamo del tessuto su quest'area nuda, poi copriamo con ghiaia. Questo stratagemma impedirà alle erbacce di crescere sotto la legna. Posizioniamo alcuni blocchi di calcestruzzo intorno al perimetro della ghiaia. Ci aiuteranno a sostenere le colonne di legna ad asciugare. Usiamo una livella da falegname posizionandola attraverso i blocchi di cemento. In questo modo potremo verificare il corretto posizionamento.

46

Impilare la legna

Spaziamo uniformemente lungo i blocchi per impilare la legna. Inseriamo dei segmenti di legno di 2 cm di spessore e 4 cm di larghezza. Dovranno stare a circa 24 cm di distanza l'uno dall'altro. Posizioniamo la legna in modo da lasciare abbastanza spazio tra le tavole. Così facendo velocizzeremo il processo di asciugatura. I ciocchi di legna dovranno stare ad almeno 3-4 cm di distanza l'uno dall'altro. In questo modo avremo una circolazione d'aria ideale. Ripetiamo gli ultimi due passaggi fino ad accatastare tutti i pezzi di legna. Se si raggiungono i tre metri di larghezza per quattro metri di altezza, iniziamo una nuova pila.

Continua la lettura
56

Coprire la pila di legna con una copertura impermeabile

Copriamo la pila di legna con una copertura impermeabile o metallica. Appoggiamo un paio di blocchi di cemento sulla copertura. Impediremo al vento e alle intemperie di portarla via. Ruotiamo la pila ogni tre mesi, in modo da esporre verso l'esterno la legna centrale. Le legna potrà asciugare più velocemente e uniformemente. Se i ciocchi cominciano ad asciugare troppo in fretta, ruotiamo ancora la pila. Esponiamo all'aria la legna più umida e proteggiamo quella più secca. L'ideale sarebbe ruotare la legna di 90°, di volta in volta. Generalmente è più che sufficiente per cogliere i soffi di vento. Si tratta di un lavoro che può richiedere l'aiuto di altre persone. Tuttavia è perfettamente gestibile e non richiede interventi troppo frequenti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se abbiamo un luogo coperto o possediamo un gazebo, conserviamo la legna in quest'area e al riparo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere i tubi per la stufa a legna

Il focolare domestico porta con sé un retaggio antico, carico di folklore e tradizioni. Anche se oggi buona parte della sua essenza è andata dispersa, resta ancora quel desiderio atavico di riunirsi difronte al calore di una fiamma viva. Per chi non...
Materiali e Attrezzi

Come creare un deposito per la legna da ardere

La legna da ardere è un bene prezioso, che ci dà la possibilità di scaldarci nelle fredde serate invernali. Inoltre è un vero e proprio tesoro, considerato anche il suo elevato. Ma come conservare la legna? Per farlo è importante adoperarsi per ricavare...
Materiali e Attrezzi

Come installare una stufa a legna in una casa a due piani

Per installare una stufa a legna in una casa a due piani si applicheranno gli stessi requisiti di base per una casa a piano unico, tranne che per la canna fumaria. A parte la stufa stessa, una canna fumaria adatta e sicura è di primaria importanza, la...
Materiali e Attrezzi

Come asciugare rapidamente il silicone

Come ben sappiamo, rispetto ad altri prodotti, il silicone non è una sostanza che ha come scopo primario quello di incollare gli oggetti bensì quella di sigillare e isolare. Per tale motivo, visto che questo adesivo è così utile vediamo come utilizzarlo...
Materiali e Attrezzi

Consigli per realizzare uno spaccalegna idraulico

Per chi vive in prossimità di un bosco o semplicemente utilizza il legno come materiale di lavoro o per diletto, si potrebbe rivelare utilissimo uno spaccalegna idraulico. Si tratta di un comodo attrezzo per spaccare la legna e ridurla in pezzi più...
Materiali e Attrezzi

Come cuocere la ceramica secondo il metodo etrusco

Cuocere la ceramica è un bellissimo passatempo adatto a tutti: adulti e piccini, uomini e donne, e persino persone con una limitata manualità che hanno bisogno di una particolare attività manuale per risolvere alcuni problemi di salute e motricità....
Materiali e Attrezzi

Come tagliare i pannelli di lana di roccia

Combattere l'umidità nelle case è diventata sempre di più una priorità, e le operazioni non riguardano soltanto il fattore estetico; infatti, isolare una parete umida che genera macchie di verderame, significa anche salvaguardare la salute delle...
Materiali e Attrezzi

Come costruire un locale caldaia in legno

Per riscaldare gli ambienti di casa durante la stagione fredda si usano vari sistemi. Questi si distinguono per tipologia e genere di sorgente. Quest'ultima si può produrre con impianti centralizzati. Oppure producendo calore nei singoli locali. Ovviamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.