Come aumentare il PH del terreno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La terra gode del principio di ossigeno e azoto. In oltre troviamo molti elementi importanti per vivere, ossia come abbiamo detto l'ossigeno, l'acqua e i principi come lo stato solido, liquido e gassoso. La terra, in questo caso il terreno vero e proprio, viene costituito dal PH. Il PH è una scala di misurazione dell'acqua. Il PH quindi calcola la basicità e l'acidità dell'acqua. In questa guida attraverso passaggi semplici e pratici, vedremo come aumentare il PH del terreno.

25

Recarsi in un vivaio o in un negozio di forniture da giardino per acquistare un kit per testare il PH del terreno. Questi kit costano circa dieci euro e sono abbastanza semplici da usare. È possibile controllare più di una zona del terreno, ma probabilmente il risultato sarà pressoché simile. Annotare i risultati del test per tenere traccia di come il terreno migliora nel tempo. Acquistare abbastanza calce per trattare il suolo se il PH è troppo basso. La calce viene considerata un materiale difficile da lavorare. Perciò una buona alternativa è il calcare pellettizzato. Questo perché è molto più facile da applicare. Quindi è possibile ottenere risultati più rapidi.

35

Leggere le istruzioni circa le modalità di applicazione sulla confezione della calce o del calcare. Si consiglia di utilizzare sempre un'applicazione più leggera quando si è incerti. Questo perché è sempre possibile aggiungerne ancora in un secondo momento. Un ottimo modo per garantire la giusta quantità è quello di contattare un esperto per avere le giuste raccomandazioni circa l'applicazione della calce su un determinato tipo di terreno.

Continua la lettura
45

Aggiungere la calce scavando ad una profondità di venticinque centimetri. Anche se è possibile aggiungere la calce in qualsiasi momento durante l'anno se si nota una scarsa crescita delle piante o altri sintomi. L'ideale è applicarla tre, sei settimane prima della piantagione. Il PH dovrebbe idealmente comprendere il 6.0 e 6.9 per la normale coltivazione degli ortaggi. Questo come per gli arbusti annuali e perenni. Il livello massimo del PH dovrebbe essere di 7,3. Dopo l'applicazione della calce, testare il terreno dopo un paio di mesi ed apportare le dovute modifiche in base ai risultati del test. Altri modi per aumentare il PH del terreno consistono nell'aggiungere le ceneri del legno, il concime o il letame fresco o decomposto. Prestare particolare attenzione alla condizione del terreno in seguito a periodi di pioggia, così come durante un periodo di siccità.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consiglio che potete prendere in considerazione, è di misurare il ph del terreno. Questo per renderci conto dell'acidità e basicità dell'acqua.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Tecniche per aumentare il livello di azoto nel terreno

La sfida di migliorare il terreno da coltivare è la prima cosa da affrontare per ottenere il risultato sperato. Ma non tutti i terreni sono adatti ad una particolare coltura. Gli agricoltori si basano su specifiche strategie per migliorare il suolo e...
Giardinaggio

Come rendere il terreno acido

Alcuni alberi e arbusti il più delle volte necessitano di un terreno con un PH acido, ossia al di sotto di 7.0, altrimenti si svilupperebbero con un eccesso di clorosi ferrica. Per esempio, se intendete coltivare la betulla, i mirtilli, le azalee e...
Giardinaggio

Come far crescere l'erba in un terreno argilloso

Per ottenere i migliori risultati, sia nell'orto sia i giardino, è necessario conoscere la situazione fisico-chimica del terreno. Vi sono, in natura, terreni più o meno spiccatamente acidi, neutri, alcalini; possono anche essere argillosi, sabbiosi,...
Giardinaggio

Come ravvivare il terreno del nostro giardino

Chi ha la fortuna di possedere un giardino, si sarà accorto che con l'alternarsi delle stagioni e con il passare degli anni il terreno perde molte delle sostanze nutritive in esso contenute, che portano ad un minore resa dello stesso. In questa una guida,...
Giardinaggio

Come preparare il terreno per un tappeto erboso

Volete ottenere il prato dei vostri sogni? Niente paura, questa guida fa certamente al caso vostro! Infatti, con pochi e semplici passaggi ma soprattutto con i miei infallibili consigli, vi spiegherò nella maniera più chiara e comprensibile possibile...
Giardinaggio

Come conoscere la natura del tuo terreno

Oggi non tutti hanno la fortuna di avere a disposizione un appezzamento di terreno per cercare di organizzare al meglio un giardino o un orto. Tuttavia sono sempre più numerosi i giovani, visto la carenza di posti di lavoro, che prendono in affitto fazzoletti...
Giardinaggio

Come correggere un terreno argilloso

Il terreno argilloso non riesce ad assorbire l'acqua quando piove per cui si generano pozze d'acqua stagnante. Esso è composto da sabbia, limo ed argilla in proporzioni variabili. I suoli di argilla sono presenti in diverse parti del mondo; essi contengono...
Giardinaggio

Come rendere più drenante un terreno

Un terreno con problemi di drenaggio risulta essere costantemente umido o bagnato, con conseguente presenza di molte pozze di acqua stagnante. Dopo un temporale, o semplicemente dopo anche una piccola pioggia, alcuni terreni tendono a trattenere l'acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.