Come avere cura del nasturzio

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La ricerca di fiori e piante che possano rendere il nostro giardino un rigoglioso paradiso botanico, può portarci a fare la conoscenza del nasturzio. Questa pianta, originaria dell'America del Sud, ha un portamento rampicante o strisciante e può arrivare a toccare i tre metri di estensione. Il nasturzio possiede caratteristiche fortemente rustiche che lo rendono una pianta facile da gestire, ma capace di regalare bellissimi scorci verdi. La fioritura del nasturzio avviene durante il periodo estivo e regala grandi fiori dai toni sgargianti del rosso e del giallo. Prendersi cura del nasturzio è davvero un compito semplice e molto piacevole. Probabilmente non tutti sanno che il nastrurzio è anche interamente commestibile! Andiamo allora a scoprire insieme come avere cura del nasturzio.

27

Occorrente

  • Nasturzio
  • Antiparassitario
37

Il primo step fondamentale da prendere in considerazione per avere cura del nasturzio correttamente è quello di scegliere il punto giusto dove piantarlo. Il nasturzio è infatti una pianta che ama i luoghi con una buona esposizione solare. Anche se è meglio evitare di sistemarlo in punti del giardino dove rischia l'esposizione alla luce del sole nelle ore più calde. Evitiamo di posizionare il nasturzio in punti eccessivamente ombreggiati. Questo perché rischiamo di creare una carenza nella pianta con la conseguenza di scarse fioriture. Inoltre cerchiamo di proteggere il nasturzio dalle correnti d'aria troppo vigorose.

47

Per avere cura del nostro nasturzio e mantenerlo sempre sano e vigoroso è necessario innaffiarlo correttamente. Il nasturzio infatti soffre a causa dei ristagni idrici che potrebbero compromettere la salute dell'apparato radicale. Cerchiamo quindi di mantenere il terreno sempre umido e fresco senza esagerare con le innaffiature. Cerchiamo quindi di garantire un terreno ottimale e ben drenato al nostro nasturzio.

Continua la lettura
57

Anche se il nasturzio è una pianta vigorosa e resistente, non è di certo immune agli attacchi da parte dei parassiti. Afidi e pidocchi possono infestare il nostro nasturzio, minandone pericolosamente la salute. Qualora dovessimo notare dei piccoli animaletti di colore bianco-giallastro, sarà opportuno correre ai ripari. Possiamo quindi scegliere di trattare il problema con degli antiparassitari specifici, oppure optare per un rimedio naturale molto semplice. Ci basterà infatti spruzzare sulla pianta dell'acqua contenente del sapone di Marsiglia in scaglie. Lasciamolo quindi agire per circa due ore, dopodiché risciacquiamo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non potiamo il nasturzio, ma eliminiamo solo le foglie rovinate o ingiallite
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare il nasturzio

Il nasturzio è originario dell'America Meridionale; in Europa se ne trovano diversi ibridi. Appartiene alla famiglia delle Tropaeolaceae, con circa novanta specie sparse in tutto il mondo. La pianta, perenne o annuale, è molto decorativa e semplice...
Giardinaggio

Cura della azalea: 5 errori comuni da evitare

Durante la festa della mamma o qualche altra campagna benefica, vi sarà certamente capitato di intravedere nelle piazze dei bellissimi fiori colorati in vaso: questi erano probabilmente i fiori dell'azalea. Durante la primavera, queste meravigliose piante...
Giardinaggio

Come prendersi cura del potos

Oggi parleremo di una delle piante più diffuse nei nostri appartamenti: il Potos. Questa pianta pur essendo tanto diffusa, molti non ne conoscono le tecniche corrette per prendersene cura. Tra le varie specie, quello più diffuso è sicuramente il Potos...
Giardinaggio

Manutenzione e cura del prato

Accanto a tutte le piante c'è sempre un prato più o meno folto e sparso per il terreno. In realtà anche questo come tutti gli altri vegetali è in grado di riprodursi. Ma ovviamente per mantenerlo perfetto va curato. La crescita dipende dalle attenzioni...
Giardinaggio

Come prendersi cura della pianta di cicuta

La Cicuta è una pianta, o per meglio dire, un albero, d'origine americana, conosciuta in gran parte del mondo per il suo essere estremamente velenosa. Nonostante ciò, sono parecchie le persone che decidono di inserire nel proprio giardino un alberello...
Giardinaggio

Errori da evitare nella cura delle gerbere

Le gerbere sono piante che appartengono alla specie delle Asteraceae con bellissimi fiori colorati che vanno dal fuxia, al rosa, all'arancione. Se si vuole stupire qualcuno con un mazzo di fiori, sicuramente in esso ci saranno delle gerbere, perché questi...
Giardinaggio

5 idee per la cura delle piante da interno con poca luce

Avere piante in casa è auspicabile per diversi motivi. Innanzitutto giovano alla salute, umidificando leggermente l'aria di casa. Grazie a questo riducono notevolmente la possibilità di contrarre raffreddori e rendono la pelle molto più fresca. Oltretutto...
Giardinaggio

Come coltivare e prendersi cura di una glossinia

La glossinia (Sinningia speciosa) è una pianta tuberosa di piccole dimensioni originaria del Sud America. La sua principale caratteristica è che fiorisce per poi morire, ma, dopo un periodo di dormienza, ricresce nuovamente deliziando il suo proprietario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.