Come avere un balcone ricco di splendidi girasole

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A prescindere dalla stagione in cui vi trovate, un bel balcone o terrazzo fiorito mette sempre di buon umore e arricchisce di stile e colore ogni abitazione: dal semplice appartamento alla casa indipendente. Benché non tutti siano muniti di pollice verde, basta davvero poco per arricchire i propri spazi verdi senza troppi sforzi e con una spesa davvero ridotta. Sarà sufficiente scegliere in modo accurato le piante da utilizzare e il gioco è fatto! Nelle guida che segue vi sarà spiegato propriuo come avere un balcone ricco di splendidi girasole.

26

Occorrente

  • Un vaso di terra concimata a fondi di caffè
  • Terriccio
  • Semi di girasole
  • Acqua
36

Come prima cosa procuratevi un vaso non troppo piccolo: la misura ottimale è 45 x 30 cm se rettangolare, oppure di diametro pari a 30 cm se rotondo. Il materiale ideale è il coccio. Ricordate però che sarebbe preferibile evitare la plastica sarebbe ma, se non potete fare altrimenti, i vostri girasoli, essendo una pianta adattabile, vi consentiranno la coltivazione anche in "contenitori" di composizione differente. Foderate il fondo del vostro vaso con il terriccio, meglio se arricchito con dei fondi di caffè, che risultano un concime naturale ed ecologico; fate attenzione a non pressarlo troppo onde evitare la formazione di un "tappo".

46

Con l'aiuto di un legnetto iniziate a fare su due file parallele dei piccoli buchini distanziati di circa 7-8 cm. Depositate successivamente un semino di girasole in ognuno dei fori e ricopriteli con il terriccio. Non occorre praticare un foro molto fondo; due 2 cm di profondità saranno più che sufficienti per consentire al semino di crescere. Ricordatevi che per questa tipologia di "coltivazione" è consigliabile utilizzare i semini idonei, ossia quelli che troverete nelle confezioni per il giardinaggio. Giunti a questo punto non vi rimane altro se non annaffiare la terra con la giusta quantità di acqua, al fine di renderla idonea a favorire la crescita della pianta.

Continua la lettura
56

Nell'arco di mezza settimana inizierete a vedere spuntare la piccola piantina con attaccata la buccia del semino, che dovrete avere l'accortezza di non manipolare in alcun modo. In poco più di un mese, annaffiando il terriccio ogni 2 giorni senza abbondare troppo con la quantità di acqua, noterete che la vostra piantina crescerà e inizierà proprio a fare il bocciolo; a breve sarà rigogliosa e renderà il vostro terrazzo o balcone pieno di colore. Con la minima spesa e senza fare troppi sforzi avrete così regalato un tocco di originalità al vostro spazio verde. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Coinvolgete anche i vostri figli in una facile e piacevole attività di giardinaggio!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Coltivare Un Girasole

Il girasole appartiene alla famiglia delle Asteraceae, ed è ideale per abbellire terrazze e balconi. Questo tipo di fiore è originario del Sud America, e proprio da qui, fu portato e diffuso in Europa dai primi esploratori europei nel 1500. Questo nome...
Giardinaggio

Come coltivare i girasoli sul balcone di casa

Il girasoli sono dei fiori molto particolari, caratterizzati da mille sfumature ed estremamente belli per il loro colore giallo intenso. Si possono ammirare sicuramente nei campi, ma possono essere facilmente coltivati anche sul proprio balcone di casa....
Bricolage

come realizzare un girasole portaovetti

Il periodo pasquale si avvicina e voi vorreste decorare la casa con oggetti a tema, come ovetti, fiori e alberi pasquali? Siete capitati nel posto giusto allora! In questa breve guida scoprire come realizzare un carinissimo girasole portaovetti in feltro....
Altri Hobby

Come realizzare un girasole in feltro

Il feltro è un materiale di facile manipolazione. Si tratta di una stoffa particolarmente leggera e semplice da lavorare. Non si sfila e non implica particolari rifiniture. Se desiderate realizzare un girasole in feltro, avete trovato la guida adatta...
Bricolage

Come ottenere un colorante con il girasole

Il girasole nei suoi fiori e steli contiene un colore naturale ovvero il giallo. Se estraiamo da questo fiore il colore, lo possiamo utilizzare per dipingere le pareti della stanza dei nostri figli, sicuri di non metterli a contatto con pitture nocive...
Bricolage

Come Creare Un Girasole per il Lancio Di Cartoncino

Chi si trova nel campo dell'animazione, o comunque è in perenne contatto con i bambini, saprà certamente quanto sia importante variare i giochi, in modo da mantenere attiva la loro concentrazione. Per poter continuare a giocare, senza perdere l'attenzione...
Bricolage

Come creare un cappello a forma di girasole

Il girasole è un fiore molto bello e proprio per questo motivo sono in molti a preferirlo per realizzare meravigliosi vestitini di carnevale o per creare degli originali cappellini per le loro bambine. Se anche tu prediligi questi fiori e vuoi ispirarti...
Giardinaggio

5 consigli su come coltivare un girasole in vaso

Il girasole è un fiore davvero particolare sia per la bellezza, che per le caratteristiche che lo contraddistinguono da tanti altri; infatti, ama crescere proprio in direzione del sole, in quanto si compone di molecole, comunemente definite auxine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.